Sinistra Socialista Democratica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sinistra Socialista Democratica
Ssd SanMarino.png
PresidenteMichele Muratori
SegretarioAlessandro Bevitori
StatoSan Marino San Marino
SedeSan Marino
AbbreviazioneSSD
Fondazione1º Congresso: 17-18 novembre 2017
IdeologiaSocialismo democratico
Socialdemocrazia
CollocazioneCentro-sinistra / Sinistra
CoalizioneAdesso.sm
Seggi
11 / 60
Sito webssd.sm/

Sinistra Socialista Democratica (SSD) è un partito politico sammarinese nato come lista unica per le elezioni politiche del 2016, dall'unione di Sinistra Unita, Progressisti e Riformisti e Laboratorio Democratico[1].

Alle elezioni politiche del 2016 Sinistra Socialista Democratica si è presentata insieme a Civico10 e Repubblica Futura nella coalizione Adesso.sm.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 dicembre 2016, a seguito del ballottaggio, la coalizione Adesso.sm ha vinto la tornata elettorale e di conseguenza ha espresso la maggioranza in Consiglio Grande e Generale e il Congresso di Stato[2].

Sinistra Socialista Democratica è rappresentata da 13 Consiglieri e ha indicato 3 Segretari di Stato. SSD è il partito di maggioranza relativa in Consiglio Grande e Generale.

SSD ha celebrato il suo primo Congresso il 17 e 18 novembre 2017 in cui si è sancita definitivamente l'unione delle tre componenti. Il titolo del primo Congresso è "Più Uniti. Più Forti. Passione per la nostra Repubblica"[3]. Dal Congresso sono stati eletti il Presidente di SSD, Michele Muratori e la Segretario, Eva Guidi, che si è dimessa nell'ottobre 2018 per entrare a far parte della squadra di Governo, giurando il 24 ottobre 2018.

Il 24 novembre 2018, durante l'Assemblea Congressuale "La Sinistra Sostenibile" è stato eletto Segretario di Partito Alessandro Bevitori[4].

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Elezioni Voti Seggi
Politiche 2016 2 352
14 / 60

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]