Sinistra Indipendente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Sinistra Indipendente fu un movimento politico in cui confluirono personalità che, pur elette all'interno delle liste di partiti di sinistra, in particolare del Partito Comunista Italiano, non erano iscritti o non erano soggetti alla disciplina degli stessi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce nelle elezioni politiche del 1953 quando il PCI inserì in lista personalità della cultura e della società civile non iscritte al partito e in quella legislatura al Senato fu costituito il gruppo parlamentare Gruppo Democratico Indipendenti di Sinistra, con senatori come Tomaso Smith e Virgilio Nasi.[1]

Il titolo ("indipendenti di sinistra") fu successivamente attribuito, in Italia, a quei candidati che furono contigui al Partito Comunista Italiano a partire dal 1967-68 fino al suo scioglimento, ma per provenienza e idee erano esterni alla struttura del partito, provenendo dal mondo cattolico (come Raniero La Valle) o laico/azionista (come Altiero Spinelli) o dalla società civile, come il magistrato Cesare Terranova, e anche dello spettacolo come Eduardo De Filippo e Gino Paoli. La Sinistra Indipendente ha avuto, in questo frangente storico e fino agli anni '80, un proprio gruppo autonomo alla Camera [2][3] e al 1992 al Senato [4] e una propria struttura ufficiale autonoma, a fianco di quella del PCI.

Alcuni parlamentari della Sinistra Indipendente[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ senato.it - Composizione del Gruppo Democratico Indipendenti di Sinistra nella II Legislatura
  2. ^ http://legislature.camera.it/frameset.asp?content=%2FAltre%5FSezioniSM%2F10169%2F10170%2F10171%2Fdocumentotesto%2EASP%3FGruppo%3D307%26GruppoMisto%3D
  3. ^ http://legislature.camera.it/frameset.asp?content=%2FAltre%5FSezioniSM%2F9988%2F9989%2F9990%2Fdocumentotesto%2EASP%3FGruppo%3D295cp%26GruppoMisto%3D297
  4. ^ senato.it - X Legislatura - Senatori eletti nella regione Piemonte

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica