Sinfonia n. 11 (Haydn)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Sinfonia n. 11 in Mi bemolle maggiore, Hoboken I/11, di Joseph Haydn fu composta tra il 1760 ed il 1762.[1]

È stata composta per un'orchestra di 2 oboi, un fagotto, 2 corni, archi e basso continuo.[2] La sinfonia è una sonata da chiesa in quattro movimenti:

  1. Adagio cantabile, 2/4
  2. Allegro
  3. Minuetto con Trio, il Trio in Si bemolle maggiore, entrambi in 3/4
  4. Presto, 2/4

È possibile che questo lavoro sia direttamente collegato alla Sinfonia n. 5, in quanto entrambe le sinfonie sono in forma di sonata da chiesa, con l'uso di finali inusuali (per quel periodo) in 3/8.[3]

Nel Trio del minuetto, una delle parti è un'ottava sotto le altre, creando un effetto sincopato.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ H. C. Robbins Landon, The Symphonies of Joseph Haydn. London: Universal Edition & Rockliff (1955): 632. "c. 1760-62. Earliest ref. : St. Florian, 1769. In a now lost catalogue of symphonies which Haydn sent to Breitkopf & Härtel, the composer referred to the work as 'one of the earliest'."
  2. ^ Landon (1955): 632. "2 ob., 2 cor., str. [ fag., cemb. ]."
  3. ^ HC Robbins Landon, Haydn: Chronicle and Works, 5 vols, (Bloomington and London: Indiana University Press, 1976-) v. 1, Haydn: the Early Years, 1732-1765
  4. ^ Brown, A. Peter, The Symphonic Repertoire (Volume 2). Indiana University Press (ISBN 0-253-33487-X), pp. 51-52 (2002).
Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica