Sindrome da risposta infiammatoria sistemica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Sindrome da risposta infiammatoria sistemica
Sepsi-SIRS.png
Dall'infezione e dalla SIRS alla sepsi
Specialità infettivologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM 995.90
ICD-10 R65

In medicina per SIRS (Sindrome da Risposta Infiammatoria Sistemica) si intendeva uno stato infiammatorio frutto della risposta dell'organismo (il sistema) ad una presunta noxa. Nel 2003, la validità clinica dei criteri diagnostici per la SIRS è stata ridimensionata[1], il nome SIRS non compare nelle stesure successive delle linee guida della campagna surviving sepsis e la originaria definizione è stata ampliata; tuttavia molti autori hanno continuato ad utilizzare tale termine per inerzia e perché dal punto di vista didattico sembra apparire ancora utile.

Definizione di SIRS[modifica | modifica wikitesto]

I criteri per definire la SIRS furono concordati nel 1992.[2] La SIRS può essere diagnosticata quando sono presenti almeno due delle seguenti condizioni:[3][4][5][6]

Quando esiste una causa sospetta o provata di infezione la SIRS viene chiamata sepsi. La misura del valore della procalcitonina può aiutare a differenziare l'origine batterica dell'infezione dalle cause di SIRS non infettiva.

Cause[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The diagnostic criteria for SIRSpublished in 1992 are overly sensitive and non specific>> pag 532 di Intensive Care Med (2003) 29:530–538 oppure Crit Care Med 2003; 31:1250 –1256
  2. ^ American College of Chest Physicians/Society of Critical Care Medicine Consensus Conference: definitions for sepsis and organ failure and guidelines for the use of innovative therapies in sepsis, in Crit. Care Med., vol. 20, nº 6, 1992, pp. 864-74, PMID 1597042.
  3. ^ Irwin RS, Cerra FB, Rippe JM. Irwin and Rippe's Intensive Care Medicine. 5th Ed. Lippincott Williams & Wilkins. Hagerstown, MD. 2003. ISBN 0-7817-1425-7. Publisher's information on the book.
  4. ^ Marino PL. The ICU Book. 2nd Ed. Lippincott Williams & Wilkins. Hagerstown, MD. 1998. ISBN 0-683-05565-8. Publisher's information on the book.
  5. ^ Sharma S, Steven M. Septic Shock. eMedicine.com, URL: http://www.emedicine.com/MED/topic2101.htm Accessed on Nov 20, 2005.
  6. ^ Tslotou AG, Sakorafas GH, Anagnostopoulos G, Bramis J. Septic shock; current pathogenetic concepts from a clinical perspective. Med Sci Monit. 2005 Mar;11(3):RA76-85. PMID 15735579. Full Text.
  7. ^ Santhanam S, Tolan RW. "Sepsis" da eMedicine.com

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina