Simulman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Simulman
videogioco
PiattaformaAmiga, MS-DOS
Data di pubblicazione1993-1994 (11 episodi)
GenereAvventura dinamica
TemaFantascienza
OrigineItalia
SviluppoSimulmondo
PubblicazioneSimulmondo
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputTastiera, mouse, joystick
SupportoFloppy disk, CD-ROM (raccolta)
Requisiti di sistemaPC: RAM 640k, MS-DOS 3.3 o DR-DOS 6, HD 4MB.
Amiga: RAM 1MB.
(dati tratti dai n° 6 e 7)

Simulman, creato da Francesco Carlà, è una serie di videogiochi di genere avventura dinamica pubblicati nel 1993-1994 dalla software house italiana Simulmondo come collana mensile in edicola, per Amiga e DOS. Uscì a partire dal 20 marzo 1993 e si affiancava ad altre collane simili della Simulmondo che erano basate su celebri fumetti (Diabolik, Dylan Dog, Tex), mentre Simulman era la prima ambientazione originale. Tutti gli episodi riuniti, insieme a quelli di Diabolik, uscirono anche in raccolta su CD-ROM per PC.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2021 molte persone trascorrono buona parte del tempo all'interno dei vari mondi della realtà virtuale. Sono in aumento anche i crimini virtuali per cui è stato creato un apposito corpo speciale di polizia, del quale Simulman è il migliore agente. Il più pericoloso nemico di Simulman è SS-DOS, un sistema operativo antropomorfo (parodia di MS-DOS), che ha un grosso potere sulle reti simulate; Simulman lo incontra in diversi episodi della serie, senza però affrontarlo direttamente. SS-DOS controlla in particolare un luogo spaventoso chiamato Doors ("porte"), un insieme di porte sui mondi virtuali negativi che si aprono improvvisamente e ingoiano persone e esseri virtuali. Il miglior alleato di Simulman è Cactus, un grosso nero che nel mondo reale è costretto su una sedia a rotelle tecnologica.

In questo universo gli strumenti di comunicazione diffusi sono il TWatch, scanner portatile che digitalizza un essere umano; TV Tel, un misto di telefono e computer; TV Fax, un ufficio portatile; Vrrrr, un videotelefono (tutti oggetti futuristici per l'epoca di pubblicazione). Simulman guida una Ferrari restaurata, anch'essa con tendenze smaterializzanti. Nei mondi virtuali si incontrano anche i Simuloids e i Virtuss, corpi di polizia immateriali non sempre con compiti di ordine pubblico.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Gli eventi sono narrati da sequenze di immagini perlopiù statiche, con testi sovraimpressi in italiano, su scenari spesso di tipo cyberpunk. Le scelte del giocatore vengono fatte con menù a scelta multipla o negli episodi più avanzati anche con icone. Nelle fasi di azione diretta, il giocatore controlla Simulman mostrato con visuale di lato, in ambienti formati da un insieme di schermate collegate a labirinto. In queste fasi il personaggio può camminare e correre in orizzontale, saltare, usare porte, usare l'eventuale arma, richiamare lo status e l'inventario.

Titoli della serie[modifica | modifica wikitesto]

  1. Simulman!
  2. Nella morsa di SS-DOS
  3. Nel regno di Doors
  4. Il mondo simulato
  5. I rapitori di sogni
  6. Luna Park
  7. Il grande freddo
  8. Il giardino virtuale
  9. Il giocattolaio
  10. Pentagram
  11. Jailhouse Rock

Trame degli episodi[modifica | modifica wikitesto]

  • Negli episodi 4 e 5 Simulman viene contattato da una donna per indagare sulla scomparsa di suo marito, un certo Jonathan Starck, che lavora nella door di un personaggio poco affidabile, Mago.
  • Nell'episodio 6 Simulman viene contattato per indagare sui sabotaggi di un Luna Park
  • Nell'episodio 7 il protagonista deve fermare un'organizzazione criminale che spaccia una nuova droga.
  • Nell'episodio 8 Simulman indaga sulla scomparsa di alcuni membri della door 23S, creata dal folle Zeuss.
  • Nell'episodio 9 la proprietaria della door ARCADE, Galadriel, chiede a Simulman di indagare sui sabotaggi della door.
  • Nell'episodio 10 Simulman deve indagare sulla scomparsa di alcuni membri di una nuova door chiamata Pentagram e creata da un misterioso personaggio, San Christopher.
  • Nell'episodio 11 Simulman prende le sembianze di un criminale, Redbrick, per lavorare sotto copertura e indagare sulla scomparsa di un infiltrato nella prigione di massima sicurezza dove si trova anche SS-DOS.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]