Sempione (Svizzera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Simplon)
Jump to navigation Jump to search
Sempione
comune
(DE) Simplon
Sempione – Stemma
Sempione – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Wallis matt.svg Vallese
DistrettoBriga
Amministrazione
Lingue ufficialiTedesco
Territorio
Coordinate46°11′52″N 8°03′20″E / 46.197778°N 8.055556°E46.197778; 8.055556 (Sempione)Coordinate: 46°11′52″N 8°03′20″E / 46.197778°N 8.055556°E46.197778; 8.055556 (Sempione)
Altitudine1 476 m s.l.m.
Superficie90,9 km²
Abitanti309 (2016)
Densità3,4 ab./km²
FrazioniEgga, Gabi, Maschihüs
Comuni confinantiBriga-Glis, Eisten, Ried-Briga, Saas-Almagell, Saas-Balen, Saas-Grund, Visperterminen, Zwischbergen
Altre informazioni
Cod. postale3907
Prefisso027
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS6009
TargaVS
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Sempione
Sempione
Sempione – Mappa
Sito istituzionale

Sempione (toponimo italiano; in tedesco e ufficialmente Simplon[1]) è un comune svizzero di 309 abitanti del Canton Vallese, nel distretto di Briga. Dal 2020 il borgo, grazie alla sua particolare bellezza architettonica, la sua storia e la posizione privilegiata in cui si trova è entrato a far parte dell'associazione "I borghi più belli della Svizzera".

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Geograficamente appartiene al bacino idrografico del Po e all'italiana Val Divedro trovandosi a sud del passo del Sempione, partendo dal suo culmine.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In origine l’abitato apparteneva come tutta la Val Divedro al territorio di Novara. Come in altri casi di passi alpini, intorno all’anno Mille venne ripopolato da genti tedesche, tanto che nel 1291 il vescovo del Vallese lo comprò dai feudatari italiani[senza fonte]. I confini comunali furono ridefiniti nel 1469 dal vescovo di Sion, che li portò alla forma attuale[1]. Dal 1495, caduti i diritti ecclesiastici, appartiene assieme a Gondo di Zwischbergen, anch'esso posto sul versante meridionale delle Alpi, alle nuove autorità civili del nascente Canton Vallese; tuttavia la parrocchia locale rimase sotto la giurisdizione della diocesi di Novara fino al 1822, quando passò alla diocesi di Sion[senza fonte].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

È un abitato di lingua tedesca.

% Ripartizione linguistica (gruppi principali)
Fonte: Ritratti comunali dell'Ufficio federale di statistica 2000
96,7% madrelingua tedesca
1,2% madrelingua francese
0,9% madrelingua italiana

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Il villaggio lega il suo nome a un'importante via di comunicazione tra Italia e paesi transalpini: la strada del Sempione, che collega Briga e Milano. In Svizzera il paese oggi si trova sulla strada principale 9 (E62), che collega il Canton Vallese all'Italia attraverso il passo del Sempione compreso nel territorio del comune. In Italia la strada prosegue come strada statale 33 del Sempione.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale e ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini del comune.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Renato Arnold, Sempione, in Dizionario storico della Svizzera, 7 dicembre 2011. URL consultato il 27 gennaio 2018.
  2. ^ a b Renato Arnold, Passo del Sempione, in Dizionario storico della Svizzera, 24 settembre 2012. URL consultato il 27 gennaio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1612145424577586831295 · WorldCat Identities (ENviaf-1612145424577586831295
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Svizzera