Simone Facchinetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Simone Facchinetti (Bergamo, 1972) è uno storico dell'arte e critico d'arte italiana e lombarda.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Simone Facchinetti è uno studioso, ricercatore e critico d'arte in particolare di quella bergamasca e lombarda. Ha conseguito la laurea in Storia dell'arte Moderna nel 2000 presso l'Università degli Studi di Milano discutendo la tesi Bernardo Zenale a Bergamo: la tradizione lombarda in terra di San Marco.
Successivamente ha conseguito la specializzazione in storia dell'Arte e un Dottorato di ricerca con i professori Giovanni Agosti e Dante Isella in Storia della critica dell'arte con la tesi intitolata Dal Maestro Raro a Carlo Braccesco. Una ricerca di filologia longhiana.

Riceve la nomina a Conservatore del Museo Adriano Bernareggi nel 2000[1], per il quale ha pubblicato ricerche di storia dell'arte rinascimentale bergamasca e lombarda facendo studi di storia della critica d'arte, e organizzando numerose mostre[2].

Nel 2002 ha vinto il Premio Internazionale Sergio Polillo nella sua VI edizione. Nel 2002 venne nominato Direttore Responsabile della rivista d'arte Solchi; vi rimarrà fino al 2006 favorendo la pubblicazione in ristampa anastatica i testi di Giovan Battista Cavalcaselle e Joseph Archer Crowe intitolati A history of Painting in North Italy. Diresse la rivista Concorso, Arti e Lettere nella sua uscita del 2007[3]

Ha curato per la Royal Academy of Arts di Londra, con Arturo Galansino, la mostra dedicata a Giovan Battista Moroni nel 2014[4].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • MANTEGNA E IL RINASCIMENTO IN VALPADANA - GRANDI MAESTRI DELL'ARTE, 2007.
  • Da Bergognone a Tiepolo. Scoperte e restauri in provincia di Bergamo., Silvana, 2002, ISBN 978-88-8215-502-5.
  • Giovan Battista Moroni. Lo sguardo sulla realtà (1560-1579), Silvana, 2004, ISBN 978-88-8215-811-8.
  • Giovan Battista Moroni. Itinerari nella pittura della realtà, Silvana, 2004, ISBN 978-88-8215-831-6.
  • Immagini di Chiesa. Un trittico di Maurizio Bonfanti per San Fermo a Marne, Silvana, 2004.
  • la pala di Ognissanti a Gromo San Giacomo, videocompːit, 2009.
  • Fermo Stella da Caravaggio, Fondazione Adriano Bernareggi, 2008, ISBN 978-8894162103.
  • Gianriccardo Piccoli, Mondadori Electa, 2011.
  • Giovanni Frangi. Lotteria farnese, Silvana, 2015. in collaborazione con Aurelio Picca
  • Giovan Battista Moroni. Un «ritratto magnifico» e otto opere restaurate, Fondazione Adriano Bernareggi, 2015.
  • Lontano da Venezia. Jacopo Palma il vecchio nelle chiese bergamasche, Nomos Edizioni, 2015.
  • Giovani Battista Moroni. Un "ritratto magnifico" e otto opere restaurate, Bergamo, Fondazione Creberg, 2015.
  • L'ancona dell'Immacolata in Sant'Agata nel Carmine, Silvana editoriale, 2015. con Laura Paola Gnoccolini
  • Chiara Frugoni, Senza misericordia. Il Trionfo della Morte e la Danza macabra a Clusone, Torino, Einaudi, 2016, ISBN 978-88-06-22479-0.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lo staf della fondazione Adriano Bernareggi, Fondazione Adriano Bernareggi. URL consultato il 28 aprile 2017.
  2. ^ Carlo Ceresa (1609-1679). Un pittore del Seicento lombardo tra realtà e devozione., Fondazione Adriano Bernareggi. URL consultato il 26 aprile 2017.
  3. ^ APRIAMO LA VIA” – LEAD THE WAY, Rotary club di Bergamo, 2006-2007.
  4. ^ Simone Facchinetti, radio 3. URL consultato il 26 aprile 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]