Simone Crolla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Simone Andrea Crolla
Simone Crolla.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XVI (Dal 3 aprile 2012)
Gruppo
parlamentare
Popolo della Libertà
Coalizione Coalizione di centro-destra del 2008
Circoscrizione Lombardia 1

Dati generali
Partito politico Il Popolo della Libertà

Simone Andrea Crolla (Premosello Chiovenda, 21 agosto 1972) è un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto con la sua famiglia sul Lago Maggiore, si trasferisce a Milano per frequentare l'Università Statale di Milano, ove si laurea in Scienze Politiche con indirizzo in Relazioni Internazionali.

Successivamente alla laurea, frequenta un corso post-laurea in International Law presso l'Università di Helsinki.

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Elezione a deputato[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 è proclamato deputato della XVI legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione Lombardia 1 per il Popolo della Libertà in sostituzione di Valentina Aprea. La sua attività parlamentare si è conclusa nel 2013.

Carriera manageriale[modifica | modifica wikitesto]

American Chamber of Commerce in Italy[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2009 è Consigliere Delegato di American Chamber of Commerce in Italy[1], organizzazione privata no profit affiliata alla United States Chamber of Commerce (USCC) di Washington D.C, che dal 1915 ha l’obiettivo di favorire lo sviluppo di relazioni economiche e politiche tra gli Stati Uniti e l’Italia.

USA Pavilion[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2014 fino al mese di ottobre 2015 è stato Co-Founder e Direttore dei Rapporti con l'Italia dello USA Pavilion[2], presso Expo 2015.

Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano[modifica | modifica wikitesto]

Dal novembre 2018[3], coordina, al fianco del Presidente Fedele Confalonieri, l’Advisory Board della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, con il compito di elaborare strategie di fundraising e di supportare le attività di promozione del Duomo di Milano. È anche membro del Board of Directors della fondazione americana (501(c)3) della International Patrons of Duomo di Milano[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AmCham - La Camera di Commercio Americana in Italia, su AmCham Italy. URL consultato il 4 dicembre 2020.
  2. ^ Chi Siamo - Il Padiglione USA | Expo Milano 2015, su USA Pavilion 2015 Official Website. URL consultato il 30 agosto 2016.
  3. ^ Nasce l’Advisory Board della Veneranda Fabbrica del Duomo, su DuomoMilano, 19 febbraio 2019. URL consultato il 4 dicembre 2020.
  4. ^ IL BOARD - Duomo Patrons Italiano, su www.duomopatrons.org. URL consultato il 5 dicembre 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]