Simone Biasci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Simone Biasci
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 1997
Carriera
Squadre di club
1992-1995 Sicc Cucine
Mercatone Uno
1996 Saeco
1997 Kross
Carriera da allenatore
2007-2008 Cinelli
 

Simone Biasci (Pontedera, 6 aprile 1970) è un ex ciclista su strada e dirigente sportivo italiano.

Conta sette vittorie tra i professionisti, il successo più importante fu la settima tappa della Vuelta a España 1994.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passò professionista nell'agosto del 1992 dopo essersi brillantemente distinto nelle categorie giovanili e dilettantistiche vinendo corse del calibro del Gran Premio di Carnago ed il Gran Premio Industrie del Marmo; in quel primo assaggio di professionismo partecipò al Giro di Lombardia e concluse al terzo posto la Coppa Sabatini.

L'anno seguente riuscì a raggiungere la sua prima vittoria in una frazione di una corsa americana, ebbe modo di partecipare ad importanti classiche del nord come Giro delle Fiandre e Parigi-Bruxelles e concluse al sesto posto il Giro di Puglia.

La sua stagione più importante fu però il 1994 quando riuscì ad aggiudicarsi una tappa della Vuelta a España al termine di una lunga fuga, e due frazioni della Volta Ciclista a Catalunya, importante breve corsa a tappe iberica.

Dopo un 1995 senza vittorie nel 1996 si trasferisce alla Saeco con cui partecipò al Tour de France e con cui tronò al successo sempre in Spagna, vincendo due tappe in altrettante brevi corse a tappe e concluse al secondo posto la Clásica de Alcobendas dietro il connazionale Stefano Cembali.

Nel 1997 si accasa alla Kross con cui affronta il suo primo ed unico Giro d'Italia senza però riuscire a concluderlo; con questa che sarà la sua ultima formazione tra i professionisti si aggiudicò una tappa della Vuelta y Ruta de Mexico ed ottenne un onorevole quinto posto alla Coppa Placci.

Negli anni seguenti non abbandonò comunque il mondo del ciclismo gareggiando come amatore e riportando anche vittorie significatie in corse open come Tour de Tunisie e Vuelta a Cuba.

Palmares[modifica | modifica wikitesto]

  • 1988 (Junuirs, una vittoria)
Campionati italiani, Prova in linea
  • 1989 (Dilettanti, una vittoria)
Gran Premio San Rocco - Isorella
  • 1990 (Dilettanti, tre vittorie)
Gran Premio di Carnago
Gara Ciclistica Milionaria di Montappone
Targa Crocifisso
  • 1991 (Dilettanti, tre vittorie)
Gran Premio Industria del Cuoio e delle Pelli
Circuito Valle del Liri
2ª tappa Corsa della Pace (Hradec Kralove > Hradec Kralove)
  • 1992 (Dilettanti, tre vittorie)
Gran Premio Industrie del Marmo
Gran Premio Montanino
Trofeo Matteotti - Marcialla
  • 1993 (Mercatone Uno, una vittoria)
2ª tappa West Mountain Virginia Classic
  • 1994 (Mercatone Uno, tre vittorie)
7ª tappa Vuelta a España (Baza > Alicante)
3ª tappa Volta Ciclista a Catalunya (L'Hospitalet > La Senia)
2ª tappa Volta Ciclista a Catalunya (Santa Barbara > Barcellona)
  • 1996 (Saeco, due vittorie)
6ª tappa Vuelta Ciclista Asturias (Cangas de Narcea > Oviedo)
2ª tappa Euskal Bizikleta (Elgoibar > Etxarri Arana)
  • 1997 (Kross, una vittoria)
4ª tappa Vuelta y Ruta de Mexico (? > Guadalajara)
  • 2003 (Amatori, una vittoria)
13ª tappa Vuelta a Cuba (? > L'Avana)
  • 2004 (Amatori, una vittoria)
9ª tappa Tour de Tunisie Cycliste International (Nabeul > ?)
  • 2005 (Amatori, una vittoria)
13ª tappa Vuelta a Cuba (San Cristóbal > L'Avana)
  • 2006 (Amatori, una vittoria)
3ª tappa Vuelta a Cuba (Santiago de Cuba > Bayamo)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi giri[modifica | modifica wikitesto]

1997: ritirato (alla ? tappa)
1994: ritirato (alla ? tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]