Simon Andrews

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Simon Andrews
Simon Andrews No 17 2009 BSB.jpg
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera in Supersport
Esordio 2003
Gare disputate 1
Carriera in Superbike
Esordio 2009
Miglior risultato finale 34º
Gare disputate 4
Punti ottenuti 6
 

Simon Andrews (Worcester, 14 agosto 1982Belfast, 19 maggio 2014) è stato un pilota motociclistico britannico.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a competere in campionati di rilievo nel 2002, quando prende parte al campionato europeo Superstock 1000 con una Honda CBR 900 RR del team UCL Racing Honda. Corre sette gare delle nove in calendario, ottenendo sedici punti e la ventiquattresima posizione nella graduatoria piloti.

Nel 2003 ottiene una wild card per correre la prova britannica del campionato mondiale Supersport sul circuito di Silverstone, ma conclude la gara al diciassettesimo posto, quindi fuori dalla zona punti.

Dal 2005 è impegnato nei campionati britannici, nel dettaglio fino al 2006 è impegnato nella categoria Supersport mentre dal 2007 nel British Superbike Championship. I risultati però non sono eccelsi, infatti riesce a totalizzare solo un podio nelle Supersport ed uno in Superbike.

Contestualmente prende parte ad alcune prove del campionato mondiale Superbike, la prima nel 2009 come wild card nella prova britannica, dove ottiene un ventesimo posto in gara 1 e un decimo posto in gara 2, mentre nel 2010 viene chiamato dal team Kawasaki Racing per sostituire l'infortunato Chris Vermeulen nella prova spagnola. In gara 2 rimane coinvolto in un incidente in pieno rettilineo con Vittorio Iannuzzo, dove riporta la frattura del calcagno e di un metatarso del piede sinistro.[1]

Perde la vita il 19 maggio 2014 all'età di 31 anni presso l'ospedale di Belfast, dove era ricoverato a seguito delle ferite riportate in un incidente occorsogli il giorno precedente nella gara della North West 200.[2]

Risultati in gara[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale Supersport[modifica | modifica wikitesto]

2003 Moto Flag of Spain.svg Flag of Australia.svg Flag of Japan.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of Europe.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Yamaha 17 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

Campionato mondiale Superbike[modifica | modifica wikitesto]

2009 Moto Flag of Australia.svg Flag of Qatar.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of South Africa.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Flag of Portugal.svg Punti Pos.
Kawasaki 20 10 6 34º
2010 Moto Flag of Australia.svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of South Africa.svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of France.svg Punti Pos.
Kawasaki 18 Rit 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]