Simest

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

SIMEST è una società del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti controllata al 76% dalla SACE

Simest S.p.A.
Logo
Simest sede centrale roma.jpg
Sede centrale a Roma.
StatoItalia Italia
Forma societariasocietà per azioni
Fondazione1990 a Roma
Fondata daGoverno Andreotti VI
Sede principaleCorso Vittorio Emanuele II, 323 - 00186 Roma
GruppoCassa Depositi e Prestiti
Persone chiave
  • Salvatore Rebecchini, presidente
  • Alessandra Ricci, amministratore delegato e direttore generale
Dipendenti162 (2016)
Sito web

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È stata creata dal Ministero del commercio con l'estero come Società Italiana per le Imprese Miste all'Estero - Simest a seguito della Legge 100/90 (Norme sulla promozione della partecipazione a società ed imprese miste all'estero) che disponeva la creazione di una società che partecipasse le aziende create nei paesi extra UE da imprese italiane, che fornisse loro consulenza e assistenza e che ne promuovesse e sviluppasse le attività. Dal 2011 può acquisire partecipazioni di minoranza anche in Italia e nella UE a condizioni di mercato e senza agevolazioni.

Attività svolta[modifica | modifica wikitesto]

Simest affianca l’impresa per tutto il ciclo di sviluppo all’estero dalla prima valutazione di apertura ad un nuovo mercato fino all’espansione attraverso investimenti diretti. Con Sace costituisce il polo dell’export e dell’internazionalizzazione del gruppo CDP, che racchiude tutti gli strumenti per il supporto alle imprese italiane che vogliono competere e crescere a livello internazionale

Bilancio 2016[modifica | modifica wikitesto]

Le risorse mobilitate e gestite nel 2016[1] sono state pari a 6,1 miliardi di euro. Il supporto all'export e all'internazionalizzazione nel 2016 è stato pari a 5,8 miliardi di euro, le nuove partecipazioni acquisite in società all'estero e in Italia sono state pari a 110 milioni di euro (in proprio e attraverso il Fondo di venture Capital).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

www.simest.it