Silvio Zambaldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Silvio Zambaldi

Silvio Zambaldi (Palazzolo sull'Oglio, 1870Milano, 12 aprile 1932) è stato un drammaturgo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Autore poliedrico, spaziò dal dramma alla commedia, utilizzando spesso il dialetto milanese. Le sue opere riscossero buon successo con i contemporanei. È sepolto nella tomba familiare al Cimitero Monumentale.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Voragine (1905)
  • La moglie del dottore (1908), da cui è stato tratto nel 1956 il film L'intrusa, diretto da Raffaello Matarazzo ed interpretato da Amedeo Nazzari e Lea Padovani
  • Il matrimonio di Rirì (1909)
  • L'occhio del re (1912)
  • La macchinetta del caffè (1916)
  • La catena d'oro (1920)
  • La ciaccera che gh'ee in gir (1921)[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Treccani.it, Zambaldi Silvio, su treccani.it. URL consultato il 13 giugno 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN79432566 · ISNI (EN0000 0000 5676 9602 · SBN IT\ICCU\RAVV\036840 · LCCN (ENno00010297 · GND (DE120130726 · BNF (FRcb143190954 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no00010297