Silvio Pellerani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Silvio Pellerani
Genoa 1904.png
Nome Silvio Umberto Maria Luigi Pellerani
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Carriera
Giovanili
1902[1]-1903 Genoa
Squadre di club1
1904Genoa1 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Silvio Pellerani (Genova, 3 aprile 1887Genova, 6 giugno 1945) è stato un calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato e morto a Genova, si sposò con Violetta Clerici che alla sua morte lo fece seppellire nei pressi di Maccagno.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Visse la sua intera carriera calcistica tra le file del Genoa, giocandovi la finale del campionato 1904 contro la Juventus.

La partita si disputò il 27 marzo 1904 a Genova, nel campo di Ponte Carrega. Il match terminò uno a zero a favore dei rossoblu. Pellerani fu indicato dal giornale genovese Il Caffaro tra i migliori in campo.[3]

Il giovane Pellerani vinse il suo unico scudetto a 17 anni, una settimana prima del suo 18º compleanno. La sua carriera calcistica terminò con quell'unico incontro.

Con i grifoni giocò anche due incontri di Palla Dapples.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Genoa: 1904

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.