Silvia Graziani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Silvia Graziani
Universo Un posto al sole
Lingua orig. Italiano
1ª app. in puntata 1
Sesso Femmina
Luogo di nascita Napoli
Data di nascita 2 agosto 1973
Professione
  • cameriera
  • barista
Affiliazione famiglia Graziani

Silvia Graziani è un personaggio della soap opera Un posto al sole dalla prima puntata del 21 ottobre 1996. È stata assente nel cast per alcuni mesi del 2000 e dal maggio 2004 al gennaio 2005. Entrambe le assenze sono dovute alle due gravidanze dell'attrice che la interpreta: Luisa Amatucci.

Descrizione del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Per i primi nove anni della soap, Silvia è stato uno dei personaggi maggiormente utilizzati dagli sceneggiatori. La sua indole sognatrice, romantica e a tratti ingenua, l'hanno resa una caricatura perfetta di una moderna Cenerentola, o meglio, di una Rossella O'Hara del nuovo millennio, essendo questo personaggio molto amato dalla stessa Silvia.
Nel corso della sua storia, pur maturando e facendo diverse esperienze, la capacità di sognare l'amore vero resterà una costante di questo personaggio.
Silvia nei vari anni si è legata a diversi uomini. Molto legata ai valori tradizionali della famiglia e dell'amicizia, Silvia è una ragazza che ha saputo conquistare i suoi sogni, eccetto quello amoroso. Da molti anni è la proprietaria del bar più famoso di Posillipo, luogo nel quale avvengono moltissime discussione e incontri tra i vari personaggi della soap. Anche a causa di ciò, insieme a Raffaele, Silvia è uno dei personaggi che maggiormente interagisce con tutti gli altri membri del cast, in genere lo fa attraverso l'ascolto e dispensando saggi consigli. Questo personaggio, dal 2005 al 2010, pur essendo in diversi periodi protagonista di diverse storie e situazioni, spesso viene lasciato in secondo piano, relegato ad una situazione di spalla o confidente di personaggi che in altri momenti sono maggiormente protagonisti rispetto al suo.
Dal 2011, con il ritorno dell'amore tra Silvia e Michele e grazie alla presenza della figlia Rossella tra i protagonisti della soap, Silvia torna ad essere un personaggio molto presente. Nel 2013 Silvia e Michele si risposano in chiesa questa volta. Nel 2015 Silvia dopo essere tornata dalle Maldive con Michele rimane di nuovo incinta ma questa volta è molto preoccupata: Michele reincontra Maddalena De Luca moglie di un suo collega ucciso. Questa volta ha un bambino di 3 anni. Michele vuole sapere a tutti i costi se è suo figlio. Silvia intanto prega a Michele di convincere a Maddalena di fare il test del DNA sul bimbo. Ma Michele si rifiuta di costringere Maddalena. Rossella vuole conoscere il bambino e Silvia gli propone di prelevare un'po di saliva del piccino di nascosto ma quest'ultima si rifiuta. Durante la discussione Silvia ha una perdita dolorissima di sangue. Non c'è niente da fare. Il bambino si è staccato dalla placenta e di conseguenza è morto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Silvia è, inizialmente, una ragazza molto timida, con una grande difficoltà nei rapporti con gli uomini, tanto che si rivolge ad un'agenzia di cuori solitari per trovare un ragazzo. Si infatua poi di Michele (Alberto Rossi), lui però è troppo impegnato e per allontanarla si finge gay. Quando Silvia scopre l'inganno il rapporto d'amicizia tra lei e Michele finisce, per ricominciare dopo che lui, per dimostrarle affetto, è costretto a scendere con un paracadute. Nei primi mesi del 1997 Silvia vive una breve storia con Noah, un ragazzo di colore che poi riparte per il suo paese e si sposa. Al ritorno dal carcere di Franco (Leonardo Di Carmine), Silvia è affascinata da lui, stavolta l'attrazione è reciproca.lei farà per la prima volta l'amore I due stanno insieme per diverso tempo. Silvia aiuta Franco a rintegrarsi nella società. Con l'andare del tempo, però, le divergenze di opinioni si fanno sempre più forti, anche con l'arrivo nella vita di Franco dell'arrivista giornalista Patrizia Sciarra. Dopo un tradimento Franco (ora Peppe Zarbo) lascia Silvia che non la prende per nulla bene. La ragazza finirà con innamorarsi di Luca (Luigi Di Fiore), tra i due nasce solo una grande amicizia, Luca ha bisogno di tempo per rimarginare le ferite dovute alle sue storie passate. La vita da single di Silvia continua. Dopo il matrimonio dell'amica Anna (Samuela Sardo) con Alberto (Maurizio Aiello), Silvia consola Alessandro (Gianguido Baldi), tanto che tra i due nasce una breve storia. Per un periodo rimane sola, ha modo di aiutare il cugino Guido (Germano Bellavia) con il rapporto con la sua spasimante di sempre: Assunta (Daria D'Antonio).

In questo periodo Silvia viene a conoscenza dai genitori di essere stata adottata, si mette dunque alla ricerca dei genitori biologici, facendosi anche aiutare da un detective: Goffredo. Tra i due, intanto, nasce una storia d'amore, quando lei viene a conoscenza che lui è sposato però tutto finisce, per ricominciare dopo poco. Le ricerche di Goffredo portano alla luce che la sua madre biologica è Teresa (Carmen Scivittaro), la nuova governante dei Palladini. Tra le due, dopo molte incomprensioni nasce un bellissimo rapporto. Anche con il padre accade lo stesso, lui è un prete: Don Salvatore (Andrea Tidona), è proprio grazie alla forza e alla determinazione dell'uomo che Silvia e Teresa si legheranno indissolubilmente. Il rapporto con Goffredo, intanto, finisce, per sempre, lui infatti non vuole lasciare la moglie e la figlia.

Successivamente Silvia capisce di provare qualcosa che va oltre all'amicizia per Michele, la rivelazione del suo amore è molto dura, Michele infatti per lei prova solo amicizia, fino a che un giorno Silvia conosce Luciano (Edoardo Sylos Labini), un amico che poi si scoprirà essere gay. Dopo un breve ritorno di Anna, Silvia vorrebbe seguirla in Nuova Zelanda, ma Michele non glielo permette, le dichiara il suo amore, e i due si mettono insieme. Dopo alcuni mesi Silvia scopre di essere incinta, capisce però che il bimbo non può essere di Michele ma di Luciano, decide però di non rivelare a nessuno questa inconfessabile verità. Silvia e Michele si sposano, poco dopo Michele viene a conoscenza della verità sul bambino e lascia Silvia che si trasferisce a Milano con Luciano.

Dopo pochi mesi ritorna, il suo rapporto con Luciano finisce, lei fa di tutto per riconquistare Michele, anche se ora lui è con Valentina (Manuela Ruggiero). Michele ha modo di frequentare spesso Silvia, e di conseguenza anche la piccola Rossella, la bimba nata della relazione tra Silvia e Luciano. Con l'andare dei mesi, Michele riscopre l'amore mai sopito per Silvia e i due ritornano insieme, decidendo di non divorziare. Michele comincia a lavorare alla radio e lascia la professione di giornalista. Questo provoca alcuni screzi nella coppia, soprattutto perché con Michele lavora anche Valentina, infatti dopo essere stato più volte provocato dalla donna Michele finisce per tradire Silvia.Quando la donna seppe del tradimento racconto una bugia a Michele, disse che anche lei lei l'aveva tradito con il suo ex Goffredo Incontrato per caso, lui pazzo di gelosia prese a pugni il mal capitato investigatore: capirono così che si amavano ancora tanto E decisero per l'ennesima volta di ricominciare. Decise di lasciare il lavoro quando seppe che Valentina aveva un rapporto sentimentale con Cafasso, il capo. Lui rimane senza lavoro… decide di scrivere un libro su suo padre, questo però non va giù a Silvia, che dopo un po' però capisce. Teresa vive con loro e Rossella (Jessica Iennaco).

Il libro sul padre rende molto insoddisfatto Michele che si butta nel lavoro offerto da Eleonora (Helene Nardini), la gestione di un giornale gratuito, inoltre, dopo breve inizia una storia con Elena (Valentina Pace), la nipote di Raffaele (Patrizio Rispo). Silvia non sospetta nulla… Per puro caso Silvia scopre tutto e umilia sia Michele che Elena davanti a tutti gli abitanti di palazzo Palladini. Il matrimonio tra Silvia e Michele finisce.

Lei inizia una relazione con un certo Pietro (Alessandro Cossu), si scoprirà poi che lui è un gigolò, e con una serie di mosse ruba soldi a Silvia.Dopo alcuni mesi Silvia scopre tutto e lo lascia. Entra in depressione e comincia a bere. Durante il matrimonio di Anna Michele viene accoltellato, inizialmente viene accusata lei poi si scopre che non può essere possibile. Le condizioni di Michele risultano essere piuttosto precarie, l'uomo, inoltre, non ricorda chi è stato il suo assalitore. Nel luglio 2003 a Michele torna la memoria e scopre che è stata proprio Silvia a tentare di ucciderlo. Grazie a Teresa Michele si convince a non denunciarla, Silvia inizia la dura lotta contro l'alcolismo… Ritrova la forza e finalmente sconfigge l'alcolismo. Conosce anche un uomo al bar Vulcano: Carlo (Giorgio Gobbi). Anche lui alcolizzato, Silvia farà di tutto per convincerlo a smettere, i due si innamorano, Carlo beve perché in passato ha perso un figlio e poi ha divorziato. Grazie all'amore di Silvia anche Carlo smette di bere, i due sono insieme e felici, Rossella torna a vivere con la madre dopo un breve periodo in cui ha vissuto da Michele ed Elena. Carlo dopo aver ucciso un uomo per colpa del suo lavoro di poliziotto ed essere stato congedato ricomincia a bere. Per colpa sua anche Silvia ricomincia. Rossella lo rivela a Michele che la riprende con sé. Silvia è decisa a smettere di bere e con Carlo si trasferisce alle Cinque Terre. Poco dopo la segue anche la piccola Rossella (ora Marina Giulia Burattini).

Torna con la figlia nel gennaio 2005. È una donna nuova, il suo rapporto con Carlo è finito, lui si è rimesso con la ex. All'inizio ha una serie di screzi con Barbara (Denny Mendez), Silvia teme che la ragazza di Guido le porti via l'affetto della madre. Teresa intanto decide di sposarsi con Otello (Lucio Allocca). Silvia le dà l'idea di vivere tutti insieme, tutti accettano felici. Al Caffè Vulcano si fa vivo un uomo molto interessato a Barbara. L'uomo rivelerà a Silvia di essere il padre della ragazza di Guido. Silvia fa da mediatore tra i due, e finalmente tra i due nasce un bel rapporto. Anche tra Silvia e Manuel (Jonis Bascir), il padre di Barbara, nasce un rapporto, ma la cosa viene interrotta dalla legge e dal permesso di soggiorno scaduto. Silvia rimane sola. Al matrimonio della madre Teresa con Otello Silvia conosce Aida (Rosaria De Cicco), la sorella del suo nuovo patrigno. Tra le due nasce un'amicizia, Aida cerca di dare una scossa a Silvia, ormai presa dalla vita lavorativa e di mamma, non molto da quella amorosa. Silvia è molto presa dalla sua vita frenetica, non è più in cerca dell'amore e sotto stress. Fino a che capisce di aver bisogno di partire e va per qualche tempo a Santo Domingo. Qui conosce Nicola. Tra loro nasce una storia. La cosa si chiude dopo poco, quando Silvia capisce che Nicola non ha intenzioni serie con lei.

Nei primi mesi del 2006 Teresa si sente male al lavoro, solo Silvia inizialmente ne verrà a conoscenza. Cerca di stare vicina alla madre, anche se la donna sarà costretta a operarsi. Silvia lo rivela ad Otello che triste capisce di essere stato disattento nei confronti di Teresa. La donna viene operata e piano piano torna alla normalità Prima dell'estate 2006, grazie a dei lavori in casa di Ferri Silvia conosce Antonio (Leadro Amato), un bel falegname. Silvia se ne invaghisce e con l'appoggio di Aida comincia con lui una relazione, anche se sembra insoddisfatta. A volte Antonio e lei sono in due binari diversi. L'amicizia con il dottore della madre, Achille (Gianni Garofalo), si approfondisce, fino a tramutarsi in amore. Silvia rompe con Antonio. La storia tra lei e il medico inizialmente dura poco, Silvia ha modo di conoscere l'ira di Achille, Silvia ritorna a frequentare Antonio, poco dopo Achille ritorna alla carica pieno di affetto e buoni propositi. Silvia decide di tornare con lui e lascia nuovamente Antonio. Il rapporto con Achille cresce in fretta, tanto da convincere i due alla convivenza, anche Rossella va a vivere con loro. Teresa comincia ad avere delle perplessità sull'uomo, vede che Silvia è troppo accondiscendente con Achille, accettando ogni sua decisione. Dopo una litigata piuttosto violenta con Rossella la piccola ne parla con i nonni e Michele. Achille cercherà di difendersi, fino ad arrivare alle mani con Michele. Silvia dà ragione al suo uomo e lentamente chiude i contatti con la sua famiglia. Questo lascerà in Teresa un profondo senso di smarrimento e depressione. Silvia si isola, per un po' lascia anche il Caffè Vulcano. Achille l'ha in pugno, se non che dopo il compleanno di Teresa alla quale Achille non vuole partecipare Silvia si ribella e l'uomo la picchia. Inizialmente Silvia decide di chiudere, ma Achille saprà soggiogarla nuovamente. Dopo una vacanza andata in fumo Achille la picchia nuovamente. Silvia è disperata e non sa come uscirne. Per puro caso incontra Antonio che scopre le sue lacerazioni nel viso. Silvia cercherà una scusa ma l'uomo capisce la verità. Antonio cerca di aiutarla, portandola a casa sua e parlando con Teresa. Silvia riesce a scappare dalle grinfie di Achille, che viene denunciato. Per Silvia è un ritorno lento alla vita. Qualche volta si vede con Antonio, l'uomo si rivela molto comprensivo, specie perché Silvia non riesce a lasciarsi andare al sesso dopo l'esperienza con Achille.

Passano i mesi, Antonio è sempre più premuroso e Silvia si sente sempre più in colpa nel riuscire a lasciarsi andare, lo lascia più di una volta e gli propone di vedere altre donne, ma Antonio è innamorato e non intende cambiare idea. Per Pasqua 2008 la porta a Taurasi, qui è costretto a lasciare sola Silvia per qualche giorno perché deve occuparsi di un'emergenza al lavoro. Silvia conosce un uomo misterioso, con lui si lascia andare al sesso. Al ritorno di Antonio la donna si sentirà sempre più in colpa, ma inizialmente non dirà niente. Sarà dopo un nuovo incontro con Flavio che Silvia lascerà definitivamente Antonio ed entra in una fase di completa confusione. Per qualche tempo si lascia andare a una torbida relazione con quest'uomo, di cui lei non conoscerà mai il nome. Dopo gli amplessi Silvia non è mai molto fiera di sé, ma nonostante questo non riesce fare a meno dei loro incontri. Rivela alla madre il suo rapporto con Flavio, Teresa ne rimane sconcertata. Alla lunga Silvia capisce di non essere il tipo per rapporti con il genere, dopo essersi presentata e rivelata a Flavio, lo lascia. Rimane sola, comincia a sentire la mancanza di Antonio, chiede anche ad Franco (Peppe Zarbo) se sia possibile rintracciarlo.

Dopo alcuni mesi, per puro caso, Silvia scopre tra le carte di Andrea informazioni su Antonio. L'uomo vive in un paesino sperduto. Silvia lo va a cercare, ma non ha il coraggio di incontrarlo. Sarà lui ad andarle incontro, il giorno dopo, a Caffè Vulcano. Tra i due scocca in maniera definitiva l'amore. Vanno a vivere tutti insieme nell'appartamento di lei. Durante la notte di Halloween Caffè Vulcano subisce una rapina, per difendere Silvia Antonio uccide un rapinatore e ne ferisce un altro. Da quella sera, nella mente di Antonio cominciano a riaffiorare lontani e laceranti ricordi… Si viene infatti a conoscenza che l'uomo, circa dieci anni prima, era stato un rapinatore che si fingeva poliziotto per derubare dei malcapitati, il suo nome era Giuseppe. Un giorno una rapina però non ha l'esito sperato e il socio di Antonio viene ucciso, Antonio è un uomo lacerato dal dolore. Il malessere cresce talmente tanto da convincerlo a rifarsi una vita. Assume l'identità di un ex medico diventato barbone che trova morto in un vicolo e si trasferisce da Biella a Napoli. Nello stesso periodo in cui si viene a conoscenza del suo passato, un socio di Antonio, tale Alessio Rossini (Fabrizio Bordignon) ritorna nella vita dell'uomo chiedendo dei gioielli che insieme avevano rubato. Antonio non ha più la refurtiva e Alessio comincia a ricattarlo, minacciando anche alla vita di Silvia e di Rossella. Antonio non è intimorito dall'uomo, ma è costretto a dire la verità a Silvia. Lei la prende malissimo e i due si lasciano. Per salvarsi la vita Antonio è costretto a fingersi morto in un incidente stradale in cui l'unica vittima è Alessio. Prima di andarsene via per sempre torna da Silvia per tranquillizzarla. La storia tra i due si conclude in questo modo e Silvia rimane sola alle prese con la sua rediviva quotidianità da madre single.

Nei mesi successivi Silvia è alle prese con Giacomo Nicolodi (Massimo Olcese), un nuovo cliente di Caffè Vulcano. L'uomo è un tipo un po' particolare: meticoloso, maniacale e più di una volta fa perdere le staffe a Silvia. Nell'ultimo mese del 2009, altri guai per lei: l'ex datore di Guido, tale Peppe Femiano, apre un bar all'ultima moda, l'uomo cerca in tutti i modi di sabotare il successo lavorativo di Silvia: convince la cameriera di Caffè Vulcano a lavorare per lui e paga altri candidati camerieri per far perdere più clienti possibili a Silvia. La donna cerca di difendersi come può, ma la crisi economica che colpisce tutto il mondo, Italia compresa, l'invadenza sempre più pressante di Nicolodi e il piano sabotatore dell'ex datore di lavoro di Guido, la preoccupano non poco. Per diverso tempo ha dei problemi economici non indifferenti, ma la sua vita, almeno, può godere della vicinanza di un uomo nuovo, Giacomo, infatti, tra una mania e l'altra, dimostra a Silvia il suo interesse, inoltre, dopo aver finto di dare una festa con molte persone per alleviare i problemi economici della donna, la conquista definitivamente.
I guai economici di Silvia non si consumano in breve tempo, la barista è anche costretta a mettere un'ipoteca al suo bar, e la concorrenza di Peppe Femiano si fa sempre più sleale. Grazie alla vincita milionaria di Guido, i problemi economici di Silvia si sistemano, il cugino, infatti, le regala una discreta somma. Anche Caffè Vulcano torna ad essere frequentato più assiduamente. Silvia si dedica, così, alla sua nuova storia d'amore.
La relazione con Giacomo non è tra le più facili da gestire, l'uomo ha dei passatempi noiosi e delle abitudini molto radicate, che, a volte, annoiano Silvia. La relazione, soprattutto grazie alla solarità della donna e all'amore dell'uomo, prosegue per oltre un anno, per poi terminare non appena Giacomo si rende conto che la sua vita, soprattutto in ambito lavorativo, cade a picco. Giacomo così chiede una pausa alla donna, Silvia è costretta ad accettare, dispiaciuta, ma non disperata.

Nei mesi successivi Silvia è molto occupata con la figlia Rossella (ora cresciuta di circa quattro anni rispetto a prima, e interpretata da Giorgia Gianetiempo), la ragazza infatti, ormai adolescente, si scontra spesso con la madre a causa del suo bisogno di indipendenza. Varie volte Silvia è costretta a fare da genitore cattivo con la figlia, contrariamente a Michele che, il più delle volte, finge di comprendere e appoggiare Rossella per non perdere la sua ammirazione. Questo atteggiamento dell'ex marito disturba non poco Silvia, che più volte si scontra anche con Michele. Con l'andare del tempo, Michele comprende che il rapporto tra i tre deve essere più equilibrato, consentendo così anche a Silvia di avere un rapporto più complice con la figlia.

Il legame tra Silvia e Michele in questi mesi si trasforma molto, complice soprattutto la loro vicinanza per le vicissitudini anche sentimentali che Rossella si trova a vivere. I due ex coniugi, mentre controllano la figlia ad una festa al Vulcano, ballano insieme e, a festa finita, si scambiano un bacio. Inizialmente Silvia è molto restia a ricominciare la storia, consapevole del dolore e dei problemi che in passato le ha creato Michele; con l'andare delle settimane però, anche constatando la convinzione di Michele, la donna si lascia andare e tra i due comincia una nuova relazione, originariamente clandestina.

Dopo che tutti vengono a conoscenza della ripresa del rapporto tra Silvia e Michele, i due tornano a vivere insieme, per la gioia di tutti. Nelle settimane successive vi sono diversi problemi causati dall'abitazione troppo piccola in cui tutta la famiglia si trova a vivere. La famiglia Graziani decide così di trasferirsi in un altro appartamento, Rossella sembra l'unica a non esserne felice. La ragazzina, infatti, teme che questo trasferimento l'allontani da Niko (Luca Turco), di cui è perdutamente innamorata. Il trasferimento della famiglia non avverrà mai. A causa di alcune dichiarazioni contro la camorra che Michele fa nella radio in cui lavora, dopo un avvertimento intimidatorio, la camorra ordisce un attentato al Bar Vulcano: il locale viene distrutto dalle fiamme. Per Silvia è un duro colpo, la ristrutturazione appare subito complicata, principalmente a causa della mancanza di denaro della barista.Ma grazie all'aiuto della sua famiglia in poco tempo riesce a costruire un Vulcano nuovo. Finalmente le cose cominciano a girare bene per Silvia. Michele comincia a seguire un'inchiesta sulla camorra grazie a un suo gancio riesce a scoprire molte cose. Ma quest'ultimo viene ucciso. Michele in preda ai sensi di colpa cerca in tutti i modi di aiutare la moglie di Salvatore (ex drogata), completamente preso dalla situazione trascura la moglie. Inizialmente Silvia cerca di capire la situazione del marito, ma arriverà poi a non tollerare più gli ambigui atteggiamenti del compagno. Presa dallo sconforto e dalla forte paura di perdere nuovamente Michele, Silvia comincia a bere. Quando Teresa capisce cosa la figlia avesse ricominciato a fare, va su tutte le furie, e decide di cacciare Michele di casa, che nel frattempo non aveva capito niente. Silvia chiede al compagno un po' di tempo, l'uomo deve chiarirsi le idee e capire quali fossero i veri sentimenti che lo legano alla giovane e bella vedova. Tornato a vivere a casa di Guido, Michele si lega sempre più a Maddalena, mettendo sempre più da parte Silvia, che nel frattempo grazie all'insistenza della figlia Rossella, comincia una terapia per smettere di bere. Ormai pronta a riconquistare Michele, Silvia capisce che tra lui e la vedova sia successo qualcosa. Mentre lavorava al caffè Vulcano Silvia apprende la notizia di un nuovo attentato della camorra, dove sono stati coinvolti il procuratore De Maio e lo stesso Michele. Disperata corre in ospedale, e quando vide Michele ferito solo ad una mano, pianse per la felicità e i due si abbracciano, e lei chiede al compagno di tornare a casa. Dopo vari ripensamenti Michele, chiude con Maddalena e ritorna da Silvia. Ma Silvia per puro caso ascolta Michele confidarsi con Raffaele, confermando il tradimento ma anche la chiusura della relazione con la vedova. Silvia allora decide di parlare con Michele, e dirgli che oramai sapeva tutto, era disposta a perdonarlo, ma ad una condizione, doveva tornare con lei solo per amore e non per pietà. Michele ci pensa e capisce di essere veramente innamorato di Silvia. Nel luglio del 2013 Michele organizza una sorpresa a Silvia chiedendola di sposarlo, la donna sorpresa e senza parole scappa. Michele va a parlare con lei e le spiega di quanto desideri sposarla e di passare insieme il resto della loro vita. Silvia accetta! lL'11 ottobre 2013 il loro sogno diventerà realtà. Silvia inizierà ad essere confidente e complice della figlia durante la sua travagliata storia con il delinquente Genny e inoltre dovrà pure sopportare l'assenza di sua madre, in visita dal padre, e la pesantezza di Otello.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione