Siluri umani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Siluri umani
Siluri umani .jpg
Raf Vallone e Carlo Pedersoli in una scena del film
Titolo originaleSiluri umani
Paese di produzioneItalia
Anno1954
Durata98 min
Dati tecniciB/N
Genereguerra
RegiaAntonio Leonviola
SoggettoMarcantonio Bragadin
SceneggiaturaMarcantonio Bragadin, Ennio De Concini, Giangiacomo Crossa
ProduttoreCarlo Ponti, Dino De Laurentiis per Ponti De Laurentis Cinematografica
Distribuzione (Italia)Paramount (1954)
FotografiaRiccardo Pallottini
MontaggioRenato Cinquini
MusicheAngelo Francesco Lavagnino
ScenografiaFlavio Mogherini
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Siluri umani è un film di guerra del 1954 diretto da Antonio Leonviola.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film ricostruisce l'attacco degli incursori della Regia Marina Italiana, nel 1941, alla flotta Inglese, ancorata nella baia di Suda a Creta, effettuata con dei veloci "barchini esplosivi" e che si risolse con l'affondamento dell'incrociatore pesante inglese York.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Prodotto da Carlo Ponti e De Laurentiis, con l'assistenza tecnica e storica dell'ammiraglio Bragadin, il film fu girato nella primavera del 1954. Dopo Leonviola, che per contrasti con la produzione abbandonò il set a film quasi finito, le ultime scene furono girate dall'aiuto regista, il giovane e futuro regista Carlo Lizzani.
Il film uscì nelle sale in prima proiezione il 29 dicembre 1954.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema