Silovik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un silovik (in russo: Силовик) (plurale in russo: siloviki) è un rappresentante di agenzie statali responsabili dell'applicazione della legge, agenzie di intelligence, forze armate e altre strutture a cui lo stato delega il diritto di usare la forza (di solito chiamate ministero o autorità di contrasto).

Applicato alla Russia, il concetto è spesso esteso ai rappresentanti dei gruppi politici, ma anche agli uomini d'affari, associati alle strutture di potere in Russia o in passato in URSS.[1] Come termine gergale, questa parola è usata in altre lingue come termine politico ampio nella conversazione quotidiana e nel giornalismo per descrivere i processi politici peculiari della Russia o dell'ex spazio sovietico. L'etimologia della parola è il termine russo sila (сила) che significa forza.

Enti statali nell'attuale Russia[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle possibili strutture di potere che potrebbero essere qualificate come siloviki nella Federazione Russa:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]