Silhouette (arte)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Silhouette (fotografia))
Silhouette artistica di ragazza

Nelle arti visive una silhouette[1] è un'immagine di un oggetto che ne rende esclusivamente i contorni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine nacque in Francia, nella seconda metà del XVIII secolo, per indicare una tecnica di ritratto, eseguito riproducendo i soli contorni del viso, come un'ombra, chiamati "profil à la silhouette". La definizione è scherzosamente riferita al ministro Étienne de Silhouette (1709 - 1767), ministro delle finanze di Luigi XV di Francia, divenuto proverbiale per la sua politica amministrativa essenziale ed improntata all'estrema parsimonia e per i tagli effettuati addirittura alle spese del Re. Il suo nome passò ad indicare colui che spende poco, mangia poco, ed è poi divenuta d'uso comune anche in altri paesi europei, compresa l'Italia dove viene utilizzata, erroneamente, per definire il profilo slanciato di una persona, in particolare di una donna, di un'automobile sportiva o di un oggetto d'arte (anche nell'adattamento italiano siluetta[2], in voga soprattutto durante il fascismo ma oggi totalmente desueto[senza fonte]).

Periodo di maggiore produzione delle silhouette fu la metà del XVIII secolo. Il soggetto era posto dietro un telo bianco, dove la sua ombra (silhouette) era proiettata grazie alla luce di una finestra. L'artista seguiva i contorni del viso e anneriva l'interno al termine del procedimento.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Silhouette, Vocabolario Treccani
  2. ^ Hoepli.it, Dizionario di italiano 2011

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]