Sidonia di Sassonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sidonia di Sassonia
1518 Sidonia.jpg
Ritratto di Sidonia di Sassonia, di Lucas Cranach il Vecchio
Duchessa di Brunswick-Lüneburg
In carica 1545-1573
Nascita Meißen, 8 marzo 1518
Morte Weißenfels, 4 gennaio 1575
Sepoltura Duomo di Freiberg
Casa reale Casa di Wettin
Padre Enrico IV di Sassonia
Madre Caterina di Meclemburgo-Schwerin
Consorte Eric II di Brunswick-Lüneburg
Religione luteranesimo

Sidonia di Sassonia (Meißen, 8 marzo 1518Weißenfels, 4 gennaio 1575) è stata una principessa della casa di Wettin, duchessa di Brunswick-Lüneburg e principessa di Calenberg-Göttingen..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era la figlia di Enrico IV di Sassonia (1473-1541), e di sua moglie, Caterina (1487-1561), figlia del duca Magnus II di Meclemburgo-Schwerin. .

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 17 maggio 1545, a Hann. Münden, Eric II di Brunswick-Lüneburg, che era dieci anni più giovane di lei.

Inizialmente si piacevano. Eric era stato fidanzato con Agnese d'Assia. Quando il matrimonio è stato trattato presso il tribunale di Kassel, però, incontrò Sidonia e ruppe il fidanzamento con Agnese, per sposarla.

Nel 1547 suo marito si convertì al cattolicesimo. Nonostante le suppliche del marito, Sidonia mantenne la sua fede luterana. Hanno avuto problemi finanziari e non ebbero figli, e ben presto il loro rapporto ha preso un corso molto sfortunato.

Le accuse di stregoneria[modifica | modifica wikitesto]

Sidonia era dal 1564 in poi praticamente agli arresti domiciliari e ha protestato con forza. Nel 1564 Eric si ammalò gravemente e sospettò di essere stato avvelenato. Quattro donne sospette di stregoneria furono bruciate come streghe a Neustadt am Rübenberge. Nel 1570 la mediazione da parte dell'imperatore, il principe elettore di Sassonia, e del duca Giulio di Brunswick-Wolfenbütter, posero fine alle controversie tra Sidonia e suo marito, da cui Sidonia ricevette il Castello Calenberg. Eric, tuttavia, non rispettò il regolamento.

Il 30 marzo 1572 il duca Eric assemblò con alcuni dei suoi consiglieri, nobili e deputati delle città di Hannover e Hameln, nel Castello Landestrost a Neustadt. Accusò Sidonia di stregoneria e di attentato alla sua vita. Presentò le prove ottenute con la tortura dalle quattro donne che aveva fatto imprigionare.

Sidonia si rivolse all'imperatore Massimiliano II e chiese una revisione. Lei segretamente lasciò Kalenberg e viaggiò verso Vienna. L'imperatore Massimiliano decretò, poi, che l'indagine dovesse essere effettuata presso la corte imperiale. Tuttavia, girò poi il caso a Giulio di Brunswick-Wolfenbüttel e Guglielmo di Brunswick-Lüneburg.

Il 17 dicembre 1573 il caso fu presentato a Halberstadt. Tutti i testimoni ritrattarono la loro testimonianza contro Sidonia e il 1º gennaio 1574 la duchessa fu prosciolta da tutte le accuse.

Ultimi anni e morte[modifica | modifica wikitesto]

Nel mese di ottobre 1572 viaggiò a Dresda. Augusto le diede il monastero di Weißenfels. Sidonia vi abitò fino alla sua morte nel 1575. Venne sepolta nel Duomo di Freiberg.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN47615747 · ISNI (EN0000 0000 7147 655X · LCCN (ENn2008039809 · GND (DE121349098 · BNF (FRcb15748895j (data) · CERL cnp01028678 · WorldCat Identities (ENn2008-039809
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie