Sidi Bennour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sidi Bennour
comune
سيدي بنور
Sidi Bennour – Veduta
Localizzazione
StatoMarocco Marocco
RegioneCasablanca-Settat
ProvinciaSidi Bennour
Territorio
Coordinate32°22′48″N 8°15′00″W / 32.38°N 8.25°W32.38; -8.25 (Sidi Bennour)Coordinate: 32°22′48″N 8°15′00″W / 32.38°N 8.25°W32.38; -8.25 (Sidi Bennour)
Altitudine185 m s.l.m.
Abitanti39 593 (2004)
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Marocco
Sidi Bennour
Sidi Bennour

Sidi Bennour (in arabo: سيدي بنور) è una città del Marocco. Si trova nella regione di Casablanca-Settat, a 70 km da El Jadida e a 120 km da Marrakech.

Origine del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome della provincia deriva da Abu Yannour Abdallah ben Wakris Doukkali, un santo del XII secolo sepolto all'ingresso della città.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

La popolazione è di 39593 (2004).

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia è basata essenzialmente sull'agricoltura: l'allevamento bovino e la produzione agricola sono fra i primi fornitori di El Jadida, Marrakech, Casablanca e Agadir per quanto concerne ortaggi e carne. La città dispone del più grande mercato del Marocco « souk Tlat Sidi Bennour» che si tiene tutti i martedì, dove si trovano ogni genere di carni, frutta e ortaggi.

Nella città è presente il più grande zuccherificio del Marocco, Cosumar.

Rete stradale[modifica | modifica wikitesto]

L'autostrada A5, che porta alla capitale economica El Jadida, che sarà prolungata fino a Safi e servirà la provincia di Sidi Bennour, è in fase di progettazione e sarà pronta intorno al 2015.

Educazione[modifica | modifica wikitesto]

Scuole Medie[modifica | modifica wikitesto]

  • Fatima Ezzahraa
  • Homan Fetouaki
  • Mokhtar Soussi

Licei[modifica | modifica wikitesto]

  • Lycée Sidi Bennour
  • Imam El Ghazaly

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Sidi Bennour, su fallingrain.com. URL consultato il 23 aprile 2012.
Marocco Portale Marocco: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marocco