Siberia Orientale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Siberia Orientale
Восточная Сибирь
East Siberia relief location map.jpg
Stati Russia Russia
Superficie 7 200 000[1] km²
Fusi orari UTC+7, UTC+8, UTC+9

La Siberia Orientale (in russo: Восточная Сибирь?, traslitterato: Vostočnaja Sibir') è la parte del territorio asiatico della Russia compreso tra il fiume Enisej, a ovest, fino alle creste spartiacque lungo l'Oceano Pacifico a est.[1]

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

L'area del territorio è di 7,2 milioni di chilometri quadrati. La maggior parte è occupata, al centro, dalla taiga dell'Altopiano Siberiano Centrale; a nord, dal Bassopiano della Siberia settentrionale, arrivando fino alla Penisola del Tajmyr; a sud-est è delimitata dalle catene montuose dei Monti Saiani Occidentali e Saiani Orientali e dalla regione del Transbajkal; a nord-est dal territorio della Jana e della Kolyma, e si estende fino alla Penisola dei Ciukci. I territori settentrionali si trovano dentro i confini del Circolo Polare Artico.

Nella Siberia Orientale sono compresi i seguenti soggetti federali: Territorio di Krasnojarsk, Oblast' di Irkutsk, Territorio della Transbajkalia, le Repubbliche di Buriazia, Tuva, Sacha (Jacuzia) e Chakassia. La città più grande della Siberia Orientale è Krasnojarsk; altre grandi città sono: Irkutsk, Ulan-Udė, Čita, Jakutsk, Angarsk, Bratsk e Noril'sk. Ci sono tre fusi orari nella Siberia Orientale: l'ora di Krasnojarsk, l'ora di Irkutsk e l'ora di Jakutsk.

Idrografia[modifica | modifica wikitesto]

Mari[modifica | modifica wikitesto]

La Siberia Orientale è bagnata a nord dal mare di Kara, dal mare di Laptev e dal mare della Siberia orientale.

Laghi[modifica | modifica wikitesto]

I maggiori laghi sono il Bajkal, il lago Tajmyr, il lago Chantajskoe, il lago Lama, il lago Pjasino.

Fiumi[modifica | modifica wikitesto]

Lo Enisej e la Lena sono i maggiori fiumi che solcano la regione. Seguono: Viljuj, Selenga, Angara, Aldan, Vitim, Kolyma, Indigirka, Jana, Tunguska Inferiore e Chatanga.

Riserve, parchi nazionali e naturali[modifica | modifica wikitesto]

Molte sono le riserve, i parchi naturali e nazionali, fra questi:

Risorse[modifica | modifica wikitesto]

Circa la metà di tutte le risorse forestali in Russia sono concentrate nella Siberia orientale. La maggior parte delle riserve è costituita da conifere pregiate: larice, pino, abete rosso, pino siberiano, abete. La Siberia orientale corrisponde a un quarto del territorio della Federazione Russa; qui si concentra circa il 70% delle riserve di carbone della Russia.

La regione è ricca di giacimenti di minerali: minerali di ferro, rame e nichel (Noril'sk) e bauxite (Saiani Orientali). L'oro si trova nell'antico giacimento di Bodajbo (Oblast' di Irkutsk), nella Depressione di Minusinsk, nei giacimenti nella Transbajkalia, nella miniera di Olimpiada[2] (una delle più grandi del mondo[3]) e in altri giacimenti sempre nel Territorio di Krasnojarsk. Dove viene anche estratta una quantità significativa del petrolio russo. La Siberia orientale è ricca di minerali non metallici: mica, grafite, longarone di Islanda, materiali da costruzione e sali. C'è un grande giacimento di diamanti al confine tra il territorio di Krasnojarsk e la Jakuzia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (RU) Восточная Сибирь, su bse.sci-lib.com. URL consultato il 2 settembre 2020.
  2. ^ (EN) Olimpiada, su polyus.com. URL consultato il 3 settembre 2020.
  3. ^ (EN) Top ten biggest gold mines in the world, su mining-technology.com. URL consultato il 3 settembre 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN5641154923751663780002
Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia