Shyne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Shyne
Shyne in 2010.jpg
Shyne (2010)
NazionalitàBelize Belize
GenereHip hop
Periodo di attività musicale1996 – in attività
Album pubblicati2
Sito ufficiale

Moses Michael Levi, nato Jamal Michael Barrow e noto con lo pseudonimo Shyne (Belize City, 8 novembre 1978), è un rapper beliziano.

È balzato agli onori della cronaca nel 1999 dopo aver ferito tre persone in una sparatoria a New York. Nell'occasione si trovava col suo ex produttore Sean Combs.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Belize, è figlio di Dean Barrow, presidente del Belize, ma è stato allontanato dal padre quadro era bambino perché figlio illegittimo e mezzosangue.[1] Si è trasferito quindi con la madre a Brooklyn (New York).

Nel 1998 viene notato da un produttore e firma un contratto con la Bad Boy Records, etichetta che fa riferimento a Sean Combs. Ha collaborato con Mase (in Double Up) nel 1999.

Il 27 dicembre 1999 in un club di Manhattan ha ferito tre persone con la pistola mentre si trovava in compagnia di Sean Combs. Il 1º giugno 2001 viene quindi condannato a 10 anni di reclusione proprio nel periodo in cui realizzava il suo primo album.[1]

L'eponimo album Shyne esce nel settembre 2000 e ottiene il successo raggiungendo la quinta posizione della Billboard 200.[1] Subito dopo abbandona la Bad Boy.

Nel 2004, con grande stupore da parte degli addetti ai lavori, sigla un contratto con la Def Jam.[1] Esce quindi Godfather Buried Alive, album che raggiunge la terza posizione della classifica e che contiene le collaborazioni con Ashanti e 50 Cent.

Nel 2006 si converte all'ebraismo e cambia nome in Moses Michael Levi.

Nell'agosto 2009 è uscito di prigione.

Nei primi anni 2010 ha collaborato con Lil Wayne, Matisyahu, Game e altri artisti. Nello stesso periodo firma un contratto con la Gangland.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d mtv.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN29183778 · ISNI (EN0000 0000 5516 883X · LCCN (ENno2001064298 · GND (DE135384680 · BNF (FRcb140386107 (data)