Shtisel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Shtisel
Titolo originaleשטיסל
PaeseIsraele
Anno2013
Formatoserie TV
Generedrammatico, commedia, sentimentale
Stagioni3
Episodi33
Durata45 min (episodio)
Lingua originaleebraico, yiddish
Crediti
IdeatoreOri Elon, Yehonatan Indursky
Interpreti e personaggi
Prima visione
Prima TV originale
Data29 giugno 2013
Rete televisivaYes Oh
Channel 1
Kan 11
Netflix
Distribuzione in italiano
Data2018
DistributoreNetflix

Shtisel (in yiddish: שטיסל) è una serie televisiva israeliana scritta da Ori Elon e Yehonatan Indursky, centrata su una famiglia di ebrei ultra-ortodossi che vive nel quartiere di Geula a Gerusalemme.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata considerata molto innovativa in Israele perché per la prima volta non ha ritratto la comunità ortodossa in un'ottica principalmente politica, ma ha rappresentato i protagonisti come persone normali, e con molta ironia.[1][2]

Alcuni critici hanno argomentato che la serie ha contribuito a far entrare in contatto due settori della società israeliana molto separati e in opposizione: la comunità ultra-ortodossa e la maggioranza laica. Infatti, le comunità ultra-ortodosse evitano l'uso della televisione, ma si è saputo che una melodia cantata da uno dei personaggi (la nonna, Malka Shtisel) ha iniziato a circolare e a essere cantata all'interno dei quartieri ultra-ortodossi.[2]

Produzione e distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Creata e scritta da Ori Elon e Yehonatan Indursky, la serie è stata trasmessa in anteprima il 29 giugno 2013 dal canale televisivo israeliano yes Oh. Ha iniziato la distribuzione attraverso il servizio di streaming online Netflix nel 2018.[3] La serie è alla sua terza stagione e ha 12 episodi a stagione, per le prime due serie, 9nella terza stagione.

Nel maggio 2019 lo scrittore Yehonatan Indursky ha annunciato che lo show sarebbe stato rinnovato per una terza stagione.[4] L'8 aprile 2020 il produttore della serie Dikla Barkai ha confermato che la produzione di una terza stagione di Shtisel, che doveva iniziare nel maggio 2020, è stata ritardata dalla pandemia di coronavirus.[5]

La terza stagione - la cui uscita ha suscitato molte attese ed aspettative tra gli estimatori della serie[6] - ha visto infine la luce ed è disponibile in Italia (sempre sulla piattaforma Netflix) con 9 nuovi episodi, a partire dal 25 marzo 2021. In Italia, la serie si è affermata proprio durante il lockdown: il suo successo è stato trainato da quello della miniserie Unorthodox, in cui compare una delle attrici, Shira Haas,[7] seppure le due produzioni abbiano un approccio piuttosto differente nella narrazione dell'ebraismo tradizionalista.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Yaron Peleg, Directed by God: Jewishness in Contemporary Israeli Film and Television, Austin, Texas, University of Texas Press, 2016, p. 112, ISBN 978-1-4773-0950-6.
  2. ^ a b TV show ‘Shtisel’ subtly changes ultra-Orthodox perceptions, su timesofisrael.com, 13 gennaio 2016. URL consultato il 10 aprile 2021.
  3. ^ Netflix picks up Shtisel from Dori, in Rapid TV News, 18 dicembre 2018.
  4. ^ Shtisel renewed for third series, hit show’s writer confirms, su jewishnews.timesofisrael.com. URL consultato il 19 maggio 2019.
  5. ^ Special Passover message to Jewish News readers from the cast of Shtisel!, 8 aprile 2020. URL consultato l'8 aprile 2020.
  6. ^ Paolo Sassi, Il sorprendente incantesimo della famiglia Shtisel, su notizieitalianews.com, 28 marzo 2021. URL consultato il 10 aprile 2021.
  7. ^ Shtisel: una serie Netflix poco conosciuta rispetto ai suoi tanti meriti, su taxidrivers.it, 17 maggio 2020. URL consultato il 10 aprile 2021.
  8. ^ Sergio Del Molino, El mundo necesita más series como ‘Shtisel’, su elpais.com, 25 marzo 2021. URL consultato il 10 aprile 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione