Shogun: Total War

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shogun: Total War
videogioco
PiattaformaMicrosoft Windows
Data di pubblicazione2000
GenereStrategia a turni, tattica in tempo reale
TemaStorico
SviluppoThe Creative Assembly
PubblicazioneElectronic Arts
SerieTotal War
SupportoCD-ROM
EspansioniMongol Invasion
Seguito daMedieval: Total War

Shogun: Total War è il primo videogioco della serie Total War dello studio The Creative Assembly. Come gli altri titoli della serie appartiene al genere strategico ed è basato sull'interazione tra tattica in tempo reale e strategia a turni.

Il videogioco, ambientato nel Giappone feudale, permette al giocatore di assumere il ruolo di Daimyō (signore locale) durante il periodo Sengoku con l'obiettivo di diventare Shogun. Le fazioni presenti, tutte giocabili, sono: Uesugi, Shimazu, Oda, Mori, Imagawa, Takeda e Hōjō.

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Come detto prima, il gioco è ambientato nell'epoca degli stati in guerra in Giappone, il Sengoku Jidai; la campagna inizia nell'anno 1530, su una mappa rappresentante l'accurata descrizione fisica del Giappone. L'obiettivo del gioco è diventare shogun, il capo militare di tutto il Giappone, e per raggiungere questo scopo, il giocatore dovrà ricorrere a mezzi militari, diplomazia, intrighi, spionaggio e religione. Come primo gioco della serie Total War, il gioco è diviso in due parti: la prima parte, la campagna a turni, permette di gestire le proprie regioni (nelle quale è possibile costruire infrastrutture e reclutare truppe) e le proprie armate (che possono essere spostate semplicemente trascinandole tra una provincia e l'altra, in pratica come RisiKo!, così come la diplomazia, il commercio, la religione e altro ancora; la seconda, la battaglia in tempo reale, impone al giocatore il controllo della battaglia contro l'esercito nemico, sia essa una battaglia in campo aperto o un assedio a una fortezza.

Clan giocabili[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono 7 clan giocabili nel gioco, ognuno con i rispettivi colori e i propri bonus in campagna:

  • Hōjō (viola)
  • Imagawa (azzurro): gli Imagawa possiedono le spie più efficienti, il che gli permette di raccogliere maggiori informazioni sul bersaglio;
  • Mori (rosso)
  • Oda (dorato)
  • Takeda (nero): i Takeda possono reclutare cavalleria d'alto livello, di grado migliore rispetto agli altri clan;
  • Shimazu (verde)
  • Uesugi (blu)

Esiste anche una fazione Ronin, ribelli con colore bianco. Non è una fazione giocabile nella campagna, e non è nemmeno possibile usare diplomazia (richieste di alleanza o di libero passaggio sui territori). È possibile giocare nei panni dei Ronin soltanto nelle battaglie personalizzate.

Una volta installata l'espansione Mongols, i mongoli saranno giocabili come nona fazione. Gli Hojo saranno rappresentanti principali dei nemici dei Mongoli stessi, lo shogunato Kamakura-

Religioni[modifica | modifica wikitesto]

La religione standard del gioco è il Buddhismo, ma contrattando con i portoghesi prima e gli olandesi poi, la fazione diventerà cristiana.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]