Shkumbini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shkumbini
Shkumbin.jpg
StatoAlbania Albania
Lunghezza181 km
Portata media61,5 m³/s
Bacino idrografico2 444 km²
NasceMonti a sud-ovest del Lago di Ocrida, Distretto di Pogradec
SfociaMare Adriatico

Lo Shkumbin (lingua albanese Shkumbini; latino Genessus) è un fiume che scorre nella parte centrale dell'Albania e sfocia nel mare Adriatico. Il fiume è lungo 181 km e ha una portata di circa 61,5 m³/s[1].

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce sul lato orientale del monte Valamara tra le cime Maja e Valamarës (2375 m s.l.m.) e Gur i Topit (2120 m s.l.m.) nella parte sud-occidetnale del paese, a sud-ovest del Lago di Ocrida vicino al villaggio Llëngë nella prefettura di Coriza. Nel suo primo tratto scorre verso nord, inizialmente in strette gole profonde attraverso i Monti Gora, viene alimentato da numerosi torrenti e attraversa le località di Proptisht e Qukës, un significativo apporto di acque gli giunge dal Gur i Kamjës (1 481 m s.l.m.) a sudovest di Pogradec.

Nel prosieguo del percorso scorre entro una sinclinale tra i monti Mokra e Shebenik a est e i monti Polis a ovest, nei pressi della città di Librazhd piega verso ovest e riceve le acque del fiume Rrapun, il suo affluente principale.

In una stretta gola lunga 8 km e chiamata Gola di Shkumbin (Gryka e Shkumbinit) attraversa un'area montuosa e presso Elbasan entra nella pianura costiera dove scorre in un'ampia valle, lambisce infine la parte settentrionale della pianura di Myzeqe. A nord della laguna di Karavasta forma un piccolo delta col quale sfocia nel Mare Adriatico.

Nella zona di Elbasan vengono derivati dallo Shkumnin due canali, il Nuam Panxhi e il Ferras, che attraverso un sistema di irrigazione soddisfano le esigenze idriche dell'agricoltura della bassa pianura di Cërrik.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In vari periodi storici il fiume era considerato il confine settentrionale naturale della regione geografica di Epiro, mentre nel corso dei secoli V-VI lo Shkumbin era il confine culturale tra il mondo illirico e quello greco[2].

È considerato la linea di separazione fra i due dialetti principali della lingua albanese: tosco (a sud) e il ghego (a nord).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The coastline of Albania: morphology, evolution and coastal management issues. (PDF), su http://ciesm.org/. URL consultato il 4 ottobre 2017.
  2. ^ (EN) Gjergj Fishta, The Highland Lute, traduzione di Robert Elsie e Janice Mathie-Heck, I.B.Tauris, 205 [1937]. URL consultato il 4 ottobre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Albania Portale Albania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Albania