Shirataki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shirataki
Tomato shirataki noodles.jpg
Shirataki al pomodoro
Origini
Luogo d'origine Giappone Giappone
Dettagli
Categoria primo piatto
Ingredienti principali
 
Spaghetti shirataki confezionati
Shirataki con altri ingredienti

Gli shirataki (in giapponese 白滝, in inglese shirataki noodles) sono un tipo di spaghetti ricavati dalla radice del konjac, pianta nativa della zona subtropicale temperata asiatica.[1]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Hanno un basso contenuto di carboidrati[2] e sono quindi particolarmente indicati in tutte le diete basate su un apporto limitato di carboidrati (ad esempio quella di Dukan) nonché adatti all'alimentazione dei diabetici. Sono anche poveri degli altri macronutrienti e questo determina un apporto specifico di calorie molto basso se confrontato alla pasta all'italiana.

Sono composti per la maggior parte da acqua e glucomannano. Il termine "shirataki", che descrive l'aspetto degli spaghetti, significa "cascata bianca".

Commercializzazione[modifica | modifica wikitesto]

Si possono trovare, nei generi alimentari asiatici e in alcuni supermercati, in forma umida (confezionati in vaschette contenenti acqua) e in forma secca.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Shirataki Noodles: What They Are and Where to Get Them.
  2. ^ Arturotv Pasta shirataki: carboidrati a zero calorie.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • ZenPasta Shirataki Dietetici [1]
  • La dieta Dukan: i 100 alimenti a volontà. Con 100 ricette inedite (I grilli) [Brossura]