Shirakaba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Copertina del primo numero di Shirakaba, del 1910.

Shirakaba (白樺, "Betulla bianca") è una rivista letteraria giapponese, pubblicata a Tōkyō tra l'aprile del 1910 e il 1923. Nacque come rivista autoprodotta (dōjinshi) di un gruppo di scrittori e artisti che assunsero in seguito il nome di Shirakaba-ha 白樺派 ("Scuola di Shirakaba").

Molti dei collaboratori della rivista erano giovani intellettuali di estrazione alto borghese, nati negli anni '80 del secolo precedente. Ideologicamente e letterariamente propugnavano l'individualismo e l'umanitarismo (spesso mediato dall'esempio di Lev Tolstoj), e politicamente erano di tendenze democratiche. Il gruppo di Shirakaba esercitò una grande influenza sul clima culturale del periodo Taishō, contribuendo in letteratura al superamento del Naturalismo e alla nascita del genere, dominante nel primo dopoguerra, dello shishōsetsu ("romanzo dell'io").

Tra i membri del gruppo e i collaboratori della rivista vanno ricordati: Mushanokōji Saneatsu, che ne fu il leader e organizzatore, Naoya Shiga, Arishima Takeo, Satomi Ton, Arishima Ikuma, Kinoshita Rigen.

Sul primo numero della rivista comparvero, tra le altre cose, un articolo di Mushanokōji relativo al romanzo Sore kara di Natsume Sōseki, e un racconto di Naoya Shiga. In copertina c'era il disegno di una betulla bianca.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]