Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Shinbashi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shinbashi
新橋
Veduta di Shinbashi
Veduta di Shinbashi
Stato Giappone Giappone
Città Tokyo
Quartiere Minato
Abitanti 2 524 ab.[1] (2015)
Mappa di localizzazione: Tokyo
Shinbashi
Shinbashi
Shinbashi (Tokyo)

Coordinate: 35°39′57.43″N 139°45′41.31″E / 35.665954°N 139.761476°E35.665954; 139.761476

Shinbashi (新橋?) è un quartiere di Minato, Tōkyō, in Giappone, situato a sud di Ginza, ad ovest di Tsukiji, ad est di Toranomon e a nord di Hamamatsuchō.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Veduta dei grattacieli di Shiodome

A Shinbashi, nella zona di Shiodome, si trovava il capolinea della prima ferrovia del Giappone, la linea Tōkaidō, realizzata nel 1872. Nel 1914 con l'estensione della linea alla stazione di Tokyo la vecchia stazione venne demolita[2]. L'attuale stazione ferroviaria di Shinbashi è servita anche dalla linea Ginza della metropolitana di Tokyo e dalla linea sopraelevata automatizzata Yurikamome.

A partire dal 2002 la zona di Shiodome è stata oggetto di un piano di rinnovo urbanistico, con l'edificazione di tredici grattacieli e vari altri edifici commerciali e per uffici. Nei grattacieli di Shiodome hanno sede molte grandi aziende giapponesi come All Nippon Airways, Fujitsu, Matsushita, Nippon Television. L'edificio della vecchia stazione di Shinbashi è stato ricostruito nel 2003 e ospita un museo ferroviario e un ristorante[2].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla zona di Shiodome, il cui fulcro è rappresentato dal complesso urbanistico noto come Sio-Site, uno degli edifici di maggior valore architettonico è il Nakagin Capsule Tower, raro esempio di architettura metabolista[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) 2015年11月 町丁目別人口・世帯数(芝地区総合支所管内), su City.minato.tokyo.jp. URL consultato il 1º dicembre 2015.
  2. ^ a b (EN) Yuro Nishikawa, Redevelopment of Shiodome (PDF), in Japan Railway & Transport Review, vol. 35, luglio 2003, pp. 48–55. URL consultato il 1º dicembre 2015.
  3. ^ (EN) Nicolai Ouroussoff, Future Vision Banished to the Past, in The New York Times, 6 luglio 2009. URL consultato il 1º dicembre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Giappone Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giappone