Shifty Shellshock

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Shifty Shellshock
Shifty Shellshock nel 2009
NazionalitàBandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
GenereRap metal
Nu metal
Rap rock
Hip hop
Rapcore
Periodo di attività musicale1992 – 2024
Strumentovoce, chitarra

Shifty Shellshock, pseudonimo di Seth Brooks Binzer (Los Angeles, 23 agosto 1974Los Angeles, 24 giugno 2024), è stato un cantante e rapper statunitense.

Nativo della California, era figlio del videomaker Rollin Binzer, regista del documentario Ladies and Gentlemen: The Rolling Stones.

Carriera musicale

[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1992 Binzer conobbe il collega Epic Mazur, con cui fondò tre anni dopo il gruppo The Brimstone Sluggers, diventato nel 1999 Crazy Town.[1] Nel 2000 il gruppo prese parte ad un'esibizione all'Ozzfest, abbandonata però dopo due settimane, a causa di un episodio di violenza attribuito al cantante.[1][2]

Il primo importante singolo dei Crazy Town fu Butterfly, che nel 2001 raggiunse negli Stati Uniti il primo posto della classifica Billboard Hot 100, ed ebbe grande seguito anche all'estero, soprattutto in Austria, Danimarca e Norvegia. Il successo del brano permise al loro primo album in studio The Gift of Game di vendere in patria più di un milione e mezzo di copie.[3]

Nel 2002 i Crazy Town pubblicarono il secondo lavoro Darkhorse,[4] che però ebbe scarsa fortuna commerciale, costringendo il gruppo a sciogliersi subito dopo la pubblicazione.[5]

Nel 2007 il gruppo annunciò di essersi riformato,[6] e due anni dopo si esibì nuovamente dal vivo.[7] Nel 2015 i Crazy Town hanno pubblicato il terzo album in studio The Brimstone Sluggers.

Carriera solista

[modifica | modifica wikitesto]

Durante il silenzio del suo gruppo originale, Binzer ha collaborato col produttore discografico britannico Paul Oakenfold, inserendo proprie parti vocali nel singolo Starry Eyed Surprise, dall'album Bunkka. In un'intervista concessa a Rolling Stone, Binzer dichiarò di aver creato il brano Starry Eyed Surprise dopo aver incontrato il produttore durante un'esibizione dei Crazy Town.[8] Il brano raggiunse la posizione numero 41 della classifica Billboard Hot 100, e la sesta nella UK Singles Chart del Regno Unito, paese d'origine di Oakenfold.

Nel 2004 Shifty pubblicò un album solista intitolato Happy Love Sick, da cui furono estratti come singoli Slide Along Side e Turning Me On. Nel 2009 ha fondato l'etichetta discografica Platinum Status Records.

Shifty and the Big Shots

[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 Binzer ha fondato il proprio gruppo Shifty and The Big Shots, con cui ha pubblicato i singoli Save Me[9] e City of Angels.

Altre attività

[modifica | modifica wikitesto]

Shifty è apparso nei film Hustle & Flow - Il colore della musica (2005) e Ma chi me l'ha fatto fare! (1994).

Ha avuto problemi di tossicodipendenza e ha partecipato al reality show Celebrity Rehab (prima e seconda stagione, 2008).

È stato trovato morto nella sua casa il 24 giugno 2024 a causa di un'overdose di stupefacenti.[10]

Binzer ebbe due figli: Halo, nato dal matrimonio con Melissa Clark (sposata nel 2002 e poi lasciata per divorzio nel 2011)[11] e Gage, nato dalla relazione con Tracy Shellor.[12]

Album in studio
Singoli

Con i Crazy Town

[modifica | modifica wikitesto]
Lo stesso argomento in dettaglio: Crazy Town.
  1. ^ a b Gavin Edwards, Q&A: Shifty Shellshock of Crazy Town, in Rolling Stone, n. 864, 15 marzo 2001, p. 35.
  2. ^ Johnson, Tina, Crazy Town Leaves Ozzfest After Arrest, in MTV, 13 giugno 2006. URL consultato l'11 giugno 2010 (archiviato dall'url originale il 17 febbraio 2009).
  3. ^ Barry Jeckell, News on Crazy Town, Nelly, NY Metropolis Fest, in Billboard, 10 gennaio 2002. URL consultato il 28 maggio 2014.
  4. ^ Joe Wiederhorn, Crazy Town Take On All Comers With Darkhorse, in MTV, 23 settembre 2002. URL consultato l'11 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 12 febbraio 2021).
  5. ^ Gil Kaufman, Where Ya Been?: City High Drop Out, Crazy Town Stop The Insanity, in MTV, 8 febbraio 2007. URL consultato l'11 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 27 luglio 2011).
  6. ^ Chris Harris, Kris Kross, Crazy Town, EMF, Extreme And More Unmemorable Reunions, In Our Year-End Top 10s - Music, Celebrity, Artist News, in MTV, 5 dicembre 2007. URL consultato il 28 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2019).
  7. ^ Celebrity Studded Red Carpet Event, in PR Newswire, 25 agosto 2009. URL consultato il 28 maggio 2014.
  8. ^ Adam Bychawski, Oakenfold's Cray 'Starry-Eyed' Sensation, in NME, 26 luglio 2001. URL consultato il 28 ottobre 2015.
  9. ^ Save Me by Shifty and The Big Shots, in Amazon.com. URL consultato il 30 giugno 2010.
  10. ^ Crazy Town; Shifty Shellshock è morto di overdose, su metalitalia.com.
  11. ^ (EN) Dibya Raj Adhikari, Shifty Shellshock, su FamousStardom, 26 agosto 2015. URL consultato il 26 giugno 2024.
  12. ^ (EN) Allison Schonter, Rock Singer's Ex Defines Him as 'Deadbeat Dad' in Upsetting Interview, su Celebrity Couples, 6 maggio 2022. URL consultato il 26 giugno 2024.

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]
Controllo di autoritàVIAF (EN169488345 · ISNI (EN0000 0003 7186 1070 · Europeana agent/base/68651 · LCCN (ENn2004077720 · BNE (ESXX4417203 (data) · CONOR.SI (SL69736291