Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Sharin no kuni, himawari no shōjo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sharin no kuni, himawari no shōjo
Sharin.jpg
Kenichi con le eroine del gioco. Da sinistra: Touka, Ririko, Natsumi e Sachi.
Sviluppo Akabei Soft2
Pubblicazione Giappone Akabei Soft2 & PalaceGame & 5pb.
Data di pubblicazione Giappone 25 novembre 2005 (PC)

Giappone 29 gennaio 2010 (PSP)

Giappone 28 ottobre 2010 (Xbox 360)
Genere Visual novel
Tema Drammatico, Eroge
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma Microsoft Windows, Playstation Portable, Xbox 360
Supporto DVD, UMD
Fascia di età CERO: Z (PC, PSP), C (Xbox 360)
Espansioni Sharin no kuni, yūkyū no shōnenshōjo
(JA)

« 正義の象徴である、向日葵に向けて
Seigi no shouchou dearu, himawari ni muke te. »

(IT)

« È solo un girarsi verso il girasole, che è il simbolo della giustizia. »

(Dal filmato introduttivo)

Sharin no kuni, himawari no shōjo (車輪の国、向日葵の少女? let. Paese di ingranaggi, ragazze girasole), è una visual novel giapponese prodotta dalla Akabei Soft2, originariamente rilasciata il 25 novembre 2005 per Microsoft Windows. Il gioco fu in seguito rilasciato per PlayStation Portable e Xbox 360.

Una patch per tradurre il gioco in inglese è stata rilasciata da TL Wiki il 4 novembre 2009.

Un fandisc chiamato Sharin no kuni, yūkyū no shōnenshōjo, che espande la storia di Masaomi Houzuki e i rispettivi finali di ogni eroina, fu pubblicato il 26 gennaio 2007[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ambientazione[modifica | modifica wikitesto]

Sharin no kuni prende luogo in un paese immaginario e distopico, a cui spesso ci si riferisce come "Paese di ingranaggi". Sebbene nominalmente democratico, tutti gli aspetti della società in questo paese sono influenzati da un gruppo d'élite di persone conosciuti come "Individui Speciali di Alta Classe". Queste persone posseggono una completa autorità legale, usandola per conferire "obblighi", cioè regole assolute la cui infrazione porta al confinamento in un campo di lavoro forzato, a coloro le cui azioni sono considerate dannose per la società.

La locazione geografica di questo stato non è menzionata, ma è un'entità politica separata dal Giappone. Confina a sud con uno stato povero e logorato dalla guerra, chiamato "Paese Meridionale", i cui abitanti hanno tratti somatici distintivi e sono spesso discriminati dai loro vicini del nord.

Gli eventi si svolgono per la maggior parte in una cittadina isolata e rurale, circondata dalle montagne su tutti i lati. Alcuni anni prima, la città fu l'origine di una rivolta soppressa brutalmente dal governo, con il risultato di una grande quantità di orfani e persone punite con "obblighi".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia ruota attorno a Kenichi Morita, un giovane che si è addestrato negli ultimi sette anni per diventare un "Individuo Speciale di Alta Classe". Per il suo esame finale, è stato mandato nella stessa città in cui ha vissuto da bambino. Il suo scopo sarà riabilitare tre compagne di scuola, cancellando i loro "obblighi", per farli reintegrare nella società.

Tuttavia, questo apparentemente semplice esame lo costringerà a richiamare tutto ciò che ha imparato, esercitare il suo ingegno e confrontarsi al passato a cui è fuggito.

È la storia di ragazze tra girasoli che crescono in un paese che ruota come ingranaggi.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Come la maggior parte delle visual novel, la giocabilità Sharin no kuni consiste nel leggere il testo accompagnato dalle immagini dei personaggi e da fondali fissi, effettuando alcune scelte che andranno a influenzare la storia. A differenza di altre Visual Novel, la trama di Sharin no kuni è lineare e non si focalizza su un'eroina in particolare, ma coinvolge tutti i personaggi. L'epilogo è però diverso a seconda delle scelte effettuate.

La storia è divisa in cinque capitoli, più un prologo ed un epilogo. Il primo capitolo introduce i personaggi, l'ambientazione e lo scopo finale di Kenichi: riabilitare le tre compagne di classe che possiedono obblighi. I successivi tre capitoli narrano degli sforzi del protagonista per riabilitare rispettivamente Sachi, Touka e infine Natsumi, mentre l'ultimo conclude la storia. I titoli dei capitoli sono:

  1. Individuo Speciale di Alta Classe (特別高等人 Tokubetsu koutou hito?)
  2. Sogno ( Yume?)
  3. Tavolo da pranzo (食卓 Shokutaku?)
  4. Il palmo della mano (手のひら Teno hira?)
  5. Paese di ingranaggi (車輪の国 Sharin no kuni?)

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Protagonisti[modifica | modifica wikitesto]

Kenichi Morita[modifica | modifica wikitesto]

Kenichi Morita (森田 賢一 Morita Kenichi?) è il protagonista del gioco. Nonostante sia la persona più giovane che sia diventata un cadetto Individuo Speciale di Alta Classe, si è già distinto come presidente di un'azienda e combattente nella guerra combattuta al sud. Quest'ultima esperienza lo ha segnato profondamente e ha l'abitudine di parlare da solo rompendo la quarta parete o fare battute che gli altri raramente trovano divertenti. Sebbene esteriormente arrogante, ha un forte senso di giustizia che spesso cozza con i valori del paese che serve. Come candidato per la posizione di Individuo Speciale di Alta Classe, è un genio dotato di molti talenti e abile in molte aree come le arti marziali, uso delle armi da fuoco, gli affari e persino la speleologia. Possiede inoltre grande resistenza e carisma.

Natsumi Hinata[modifica | modifica wikitesto]

(JA)

« どもどもですっ! (Domo, domo desu!) »

(IT)

« Grazie, grazie molte! »

(Natsumi)

Natsumi Hinata (日向 夏咲 Hinata Natsumi?), è una ragazza estremamente timida che sta spesso a sognare ad occhi aperti. Teme sempre di disturbare le altre persone, rendendo difficile ai suoi amici, Sachi e Isono, a coinvolgerla in qualunque cosa. Non ha hobby se non quello di passeggiare per i campi di girasoli fuori città, spesso sognando ad occhi aperti.

Il suo obbligo è "Proibizione di innamorarsi", uno dei più severi: Natsumi non avere nessun contatto fisico con il sesso opposto. A causa della sua personalità introversa, ha sempre paura di toccare qualcuno per sbaglio, stando sempre nella paranoia di violare il suo obbligo.

È doppiata da Shinjou Mana.

Sachi Mitsuhiro[modifica | modifica wikitesto]

(JA)

« よーし、今日もびりっとがんばるぞーっ!
(Yoshi, kyou mo biritto ganbaru zo-!) »

(IT)

« Bene, anche oggi darò me stessa alla massima potenza! »

(Sachi)

Sachi Mitsuhiro (三ツ廣 さち Mitsuhiro Sachi?) è una ragazza attiva ed energetica, con l'abitudine di dormire a scuola e procrastinare sempre il dovere. È una ragazza socievole e diventa perciò subito amica di Kenichi. Essendo orfana, guadagna soldi attraverso speculazioni via internet e divide l'appartamento con una bambina del Paese Meridionale, Mana. In passato, aveva l'hobby di cucinare, ma non l'ha più fatto dopo la morte dei genitori.

Il suo obbligo è di avere il "Giorno di 12 ore": Sachi ogni sera alle 19 in punto è obbligata a prendere una medicina che la rende incosciente per le successive dodici ore. Tale stato di incoscienza non è però come il sonno, non facendola riposare e costringendola a recuperare il sonno nelle dodici ore che gli restano ogni giorno.

È doppiata da Miya Serizono.

Touka Oone[modifica | modifica wikitesto]

(JA)

« ぶっ殺すぞっ! (Bukkorosu!) »

(IT)

« Ti ammazzo! »

(Touka)

Touka Oone (大音 灯花 Ōne Tōka?) è la rappresentante di classe, una ragazza schietta ed esuberante che non ha pazienza, trovandosi quindi spesso in contrasto con Kenichi. Non è brava a scuola poiché tende spesso a fare errori di distrazione ed è piuttosto goffa. A causa del suo obbligo, ha una relazione difficile con sua madre Kyouko, che le fa anche da insegnante a scuola. Sogna di diventare una cuoca, ma le è proibito entrare in cucina a causa di un incidente che ebbe alcuni anni prima.

Il suo obbligo è "Proibizione di diventare un adulto": Touka deve obbedire a qualunque ordine datole dalla madre. Con questa autorità, Kyouko programma così ogni sua giornata ora per ora e le proibisce alcuni svaghi come guardare la TV o leggere libri che non siano di studio.

È doppiata da Sumire Murasakibana.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Sepia Uzuki[modifica | modifica wikitesto]

Sepia Uzuki (卯月セピア Uzuki Sepia?) un compagno di classe di Kenichi, l'unico capace di superarlo in eccentricità. Sostiene di essere in grado di parlare con le fate e parla spesso di argomenti bizzarri, incorrendo spesso nell'ira di Touka. È un fanatico devoto di Higuchi Saburou, leader della rivolta civile del passato, considerando Kenichi un "cane della nazione" e ha un debole per Kyouko, la madre di Touka. Il suo vero nome è Isono Ichirouta. È doppiato da Mori Keisuke.

Masaomi Houzuki[modifica | modifica wikitesto]

Masaomi Houzuki (法月 将臣 Hōzuki Masaomi?) è un Individuo Speciale di Alta Classe che supervisiona l'esame di Kenichi. Nonostante zoppichi per una ferita di guerra e abbia bisogno di un bastone, è un individuo intimidatorio che mette in soggezione anche Kenichi. Completamente votato alla società, non si fa problemi a manipolare chiunque, pur di ottenere il risultato più favorevole per il futuro del paese. È doppiato da Norio Wakamoto.

Mana[modifica | modifica wikitesto]

Mana (まな(まな) Mana?) è un'orfana del Paese Meridionale. È una ragazzina di circa 10 anni, buona e umile, che vive nell'armadio dell'appartamento di Sachi. Lavorando di notte facendo pulizie in un supermercato, di giorno spesso dorme, così lei e Sachi non si riescono spesso a parlare. È doppiata da Kamizuki Aoi.

Kyouko Oone[modifica | modifica wikitesto]

Kyouko Oone (大音京子(おおね きょうこ) Oone Kyouko?) è la madre di Touka ed è anche insegnante nella classe di Kenichi. È una donna piuttosto severa, che sfrutta l'obbligo della figlia per programmare tutta la sua giornata. Nonostante ciò, non lo fa per egoismo, ma solo per proteggere Touka, che pensa sia troppo ingenua per il mondo. È doppiata da Kazane.

Eri Nagumo[modifica | modifica wikitesto]

Eri Nagumo (南雲 えり Nagumo Eri?) è una dei cadetti compagni di Kenichi, tra le più promettenti. È poco più vecchia di Kenichi, ma ha già ottenuto un master in giurisprudenza. Sebbene dedicata e studiosa, ha la pessima abitudine di non essere puntuale. Viene così uccisa da Houzuki per non essere arrivata in tempo al suo esame finale. Per il suo destino, viene spesso paragonata al personaggi di Kisaragi in Elfen Lied. È doppiata da Mariya Kurata.

Ririko Higuchi[modifica | modifica wikitesto]

Ririko Higuchi (樋口璃々子 Higuchi Ririko?) è la figlia di Higuchi Saburou, il leader della rivolta di sette anni prima. Nonostante suo padre sia stato ucciso, lei si dice sia stata catturata e sia perciò ancora viva. È doppiata da Touno Ran.

Curiosità, citazioni e riferimenti ad altre opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Isono afferma di chiamarsi Uzuki Sepia. Tale nome fittizio è un riferimento alla Suzuki Sepia, un modello di scooter.
  • Sachi parla di un nuovo gioco che consiste nel far cresce un animale, citando con tutta probabilità a Nintendogs.
  • Sempre Sachi, afferma che il "Moriken ending" è difficile da ottenere, riferendosi palesemente alla modalità di gioco delle visual novel, dove alcuni finali sono difficili da ottenere perché necessitano una serie precisa di scelte.
  • Ancora Sachi, ad un certo punto nomina Antonio Banderas, Masumi Okada e Stalin. Per qualche motivo la voce viene censurata quando pronuncia i nomi in questione.
  • Isono dice di avere un piccione viaggiatore di nome "Schumacher", chiaro riferimento al pilota Michael Schumacher.
  • Parlando di Kyouko Oone, e lodando il suo nome, Isono nomina Hasegawa Kyouko, Fukada Kyouko e Iwazaki Kyouko. Esse sono rispettivamente un'attrice, un personaggio della TV ed una nuotatrice giapponese.
  • Kenichi ad un certo punto commenta che Touka ha tirato fuori i contenuti della Toukapedia, inteso come un wiki su Touka.
  • Isono dice di aver scritto un racconto dal titolo "Peter" togliendo "Pan" dal titolo di uno famoso, chiaro riferimento a Peter Pan.
  • Natsumi dice di odiare Bud Abbott ed Lou Costello.

Infine, nel menù principale del gioco durante lo svolgersi di ogni capitolo (tranne il primo), sono presenti delle citazioni di personaggi illustri:

  • Capitolo 2: "Non posso permettermi di sprecare il mio tempo a fare soldi." — Louis Agassiz
  • Capitolo 3: "Il bambino è il padre dell'Uomo." — William Wordsworth
  • Capitolo 4: "Quale forza è più potente dell'amore?" — Igor Stravinsky
  • Capitolo 5: "Chiudo i miei occhi per vedere." — Paul Gauguin

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sharin no kuni, yūkyū no shōnenshōjo in VNDB.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi