Shaochilong maortuensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Shaochilong
Stato di conservazione: Fossile
Shaochilong.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Saurischia
Sottordine Theropoda
Infraordine Carnosauria
Famiglia Carcharodontosauridae
Genere Shaochilong
Specie S. maortuensis

Lo shaochilong (Shaochilong maortuensis) è un grande dinosauro carnivoro, appartenente ai teropodi. Visse all’inizio del Cretaceo superiore (Turoniano, circa 95 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Cina.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Benché i fossili siano frammentari e non permettano una descrizione dettagliata, i paleontologi sono stati in grado di ricostruire l’animale come un enorme carnivoro bipede, lungo oltre dieci metri e di costituzione robusta. Il cranio doveva essere allungato, leggero e armato di lunghi denti seghettati. Il resto del corpo non è ben noto, ma probabilmente Shaochilong, come altri grandi teropodi, possedeva lunghi e possenti arti posteriori, armati di grossi artigli, mentre gli arti anteriori erano corti ma ugualmente forti.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

I resti fossili di questo animale, che comprendevano ossa del cranio e alcune vertebre, sono state descritte per la prima volta nel 1964 da Hu e attribuiti al genere Chilantaisaurus, noto per un’altra specie (C. tashuikouensis) vissuta in Cina nello stesso periodo. Ben presto apparve chiaro che le due specie appartenevano ad animali molto diversi fra loro, e “Chilantaisaurus” maortuensis venne attribuito di volta in volta a vari gruppi di grandi teropodi, tra cui i tirannosauridi. Solo nel 2009 una ridescrizione ha permesso di avvicinare questo grande carnivoro al gruppo dei carcarodontosauridi, che include alcuni fra i più grandi dinosauri carnivori.

Stile di vita[modifica | modifica wikitesto]

Lo shaochilong, come tutti i carcarodontosauri, doveva essere il vertice della catena alimentare nel suo ambiente. La grande testa munita di lunghi denti doveva essere un’arma eccezionale contro le prede costituite con tutta probabilità da grandi dinosauri erbivori, come i sauropodi titanosauri e gli ornitopodi. Negli stessi ambienti viveva anche Chilantaisaurus, un altro grande carnivoro con differenti specializzazioni.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hu, S.-Y. (1964). "Carnosaurian remains from Alashan, Inner Mongolia." Vertebrata PalAsiatica, 8: 42–63. [In Chinese, with English summary]
  • Glut, D. (2003). Dinosaurs - The Encyclopedia - Supplement 3. McFarland Press: Jefferson, NC.
  • Brusatte, S., Benson, R., Chure, D., Xu, X., Sullivan, C., and Hone, D. (2009). "The first definitive carcharodontosaurid (Dinosauria: Theropoda) from Asia and the delayed ascent of tyrannosaurids." Naturwissenschaften, 96(9): 1051-1058. doi:10.1007/s00114-009-0565-2
  • Brusatte, S.L.; Chure, D.J.; Benson, R.B.J.; Xu, X. (2010). "The osteology of Shaochilong maortuensis, a carcharodontosaurid (Dinosauria: Theropoda) from the Late Cretaceous of Asia". Zootaxa 2334: 1–46. http://mapress.com/zootaxa/2010/f/z02334p046f.pdf.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]