Shannon Moore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shannon Moore
Immagine di Shannon Moore
Nome Shannon Brian Moore
Ring name El Gran Luchadore
Enigma
Kid Dynamo
The Prince Of Punk
The Reject
Shannon Moore
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Cameron, Carolina del Nord
27 luglio 1979
Residenza Whispering Pines, Carolina del Nord
Altezza dichiarata 175 cm
Peso dichiarato 94 kg
Allenatore Hardy Boyz
WCW Power Plant
Debutto 8 aprile 1995
Federazione TNA
Progetto Wrestling

Shannon Brian Moore (Cameron, 27 luglio 1979) è un wrestler statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Amico sin da ragazzo di Matt e Jeff Hardy, iniziò lottando nella loro federazione, la backyard. Quando gli Hardy Boys divennero professionisti, iniziarono ad allenare Moore, che debuttò l'8 aprile 1995 in un match contro Jeff.

La svolta avvenne nel 1999 quando venne assunto nella World Championship Wrestling. Moore debuttò nella Stable dei 3 Count assieme a Evan Karagias e Shane Helms nel novembre 1999. I tre interpretavano la gimmick di una boy band, cantando "Can't Get You Out Of My Heart" [1] sul ring prima dei loro incontri.

Il 28 febbraio 2000 a Monday Nitro i tre divennero Hardcore Champions, schienando simultaneamente Brian Knobbs. Moore divenne così il più giovane e leggero campione Hardcore della storia WCW. Perse la cintura insieme ai suoi compagni il 19 marzo 2000 ad Uncensored, quando Knobbs sconfisse i tre schienandoli simultaneamente come avevano fatto con lui precedentemente.

Dopo un periodo di pausa per i 3 Count, dovuto ad un infortunio di Helms, i tre tornarono nell'agosto 2000, iniziando a cantare una nuova canzone, "Dance With 3 Count". Il lottatore della Ultimate Fighting Championship (UFC), Tank Abbott, divenne un fan dei 3 Count ed iniziò a proteggerli durante le loro performance, attaccando chiunque li distraesse.

Verso la fine dell'anno il team subì un forte cambiamento, quando Evan Karagias, sempre più egoista e smanioso di dimostrare di essere migliore degli altri due, si staccò dal gruppo. Nonostante la perdita, i due continuarono a maturare successi puntando al Cruiserweight Championship; le storyline li portano a scontrarsi per stabilire chi dovesse essere il primo sfidante per il titolo : a vincere fu Helms.

Da lì a poco la federazione venne acquistata dalla World Wrestling Federation. Moore firmò un contratto con la WWF e inviato alla Heartland Wrestling Association (HWA), federazione satellitedella WWF. Lottò in coppia con Karagias fino a quando venne licenziato dalla WWF. Nel luglio 2002 Moore divenne ufficialmente un wrestler della WWE passando al roster di SmackDown!.

Moore lottò nella divisione dei pesi leggeri per alcuni mesi, prima di associarsi a Matt Hardy Version 1.0, iniziando a vestire come lui e ad accompagnarlo nel ring. Spesso Moore aiutò Hardy a vincere i suoi match, permettendogli anche di conquistare il WWE Cruiserweight Championship al No Way Out contro Billy Kidman. Il 24 aprile 2003 Crash si unì al gruppo, ma solo due mesi dopo venne licenziato dalla WWE.

Moore ed Hardy continuarono a lottare in coppia insieme, fino a quando, nel novembre di quello stesso anno, Hardy passò al roster di Raw. Come conseguenza, Paul Heyman, il general manager di SmackDown!, punì Hardy costringendo il suo compagno Moore ad affrontare avversari molto più grossi di lui, come Matt Morgan, Nathan Jones e The Big Show; la punizione terminò quando riuscì a schienare Matthew Bloom l'11 dicembre 2003.

Al WrestleMania XX Moore prese parte al Cruiserweight Open Match valido per il titolo dei pesi leggeri, ma venne eliminato da Yoshiro Asai. Morre lottò nella divisione dei pesi leggeri per il resto del 2004, senza ottenere grandi successi. All'inizio del 2005 adottò la gimmick del "Prince of Punk", iniziando a vestire in stile punk.

Il 21 marzo 2005 s'infortunò durante un incidente d'auto. L'infortunio non fu grave, ma venne licenziato dalla WWE tempo dopo. Moore iniziò subito a lottare nel circuito indipendente, aprendo poi una scuola di wrestling chiamata "School of Punk".

Alla fine del 2005 passò alla Total Nonstop Action dove iniziò a lottare con la stessa gimmick della WWE. Iniziò subito una faida con A.J. Styles, interferendo nei suoi match e rubando il suo trofeo di "Mr. TNA". Il suo debutto come lottatore avvenne proprio contro Styles, che viene sconfitto da Moore il 21 gennaio 2006. Nei due mesi successivi, Moore lottò nella X Division.

A metà marzo Moore lasciò la TNA per ritornare alla WWE. Nel luglio 2006 entrò nel roster della ECW con il nome di "The Reject" Shannon Moore. Iniziò un breve feud con Phil Brooks, vinto da quest'ultimo; in seguito, assunse il ruolo di jobber, perdendo gran parte dei suoi incontri.

Moore partecipò al Cruiserweight Open di No Way Out, vinto da Chavo Guerrero; ciò determinò il passaggio del lottatore dalla ECW alla SmackDown!. Nell'edizione di SmackDown! del 2 marzo 2007, il team formato da Moore, Scotty 2 Hotty e Jimmy Wang Yang ebbe la meglio su Chavo Guerrero, Daivari e Gregory Helms.

Il 15 giugno 2007 Moore riapparì sul ring di SmackDown! con una nuova gimmick, indossando una bandana nera sulla fronte con i capelli lunghi appena sopra le spalle. Partecipò ad un Fatal Four Way match valido per il ruolo di primo contendente al titolo Cruiserweight detenuto da Chavo Guerrero; al match presero parte anche Daivari, Jamie Noble e Jimmy Wang Yang ed a vincere fu proprio quest'ultimo schienando Daivari.

Il ruolo di Moore tornò ad essere quello del jobber; partecipò al Cruiserweight Open di The Great American Bash con il titolo Cruiserweight in palio, ma fu sconfitto. Durante l'estate iniziò un feud, poi interrotto, con Jamie Noble.

Tra il mese di ottobre ed il mese di novembre del 2007, lottò diversi match di coppia con Jimmy Wang Yang; il duo prese parte anche ad una Ten Tag Team Battle Royal con in palio un match contro i WWE Tag Team Champions, ma chiusero il match come secondo tag team ad essere eliminato.

L'8 agosto 2008 la WWE ha comunicato ufficialmente la fine del rapporto di lavoro con Moore.[2] Il 28 settembre 2008, Moore vince una Battle Royal, serie di incontri a cui partecipavano 15 atleti, tra cui Rene Dupree, Steve Corino e Joe E. Legend, laureandosi WSW World Champion, diventando il primo campione di questa nuova federazione spagnola.

Shannon Moore è tornato il 4 gennaio 2009 assieme a Jeff Hardy. Dal 19 febbraio 2009 firma un contratto la TNA, e, nella puntata dell'8 marzo 2009 attacca Doug Williams, ottenendo così una chance per il titolo della X-Division. Al Destination X perde contro Doug Williams per il titolo della X-Division. Shannon ebbe un'altra possibilità, a Lockdown in un match a tre, tra Homicide e Kazarian, e a vincere fu quest'ultimo.

Più avanti Shannon si unisce a Jesse Neal e a Matt Morgan al Feud per i TNA World Tag Team Championship. Il loro debutto avviene in un match contro Brian Kendrick e Doug Williams. Dà lì iniziano ad ottenere i title shot necessari per accedere ai TNA World Tag Team Championship. La prima loro Chance avvenne nel corso dell'evento di Sacrifice, quando persero contro la The Band (Kevin Nash e Scott Hall), e, grazie all' intervento di Brother Ray che attacca Neal.A, TNA Bound for Glory, mentre gli Ink.inc battono Orlando Jordan ed Eric Young. I Final Resolution perdono contro i Beer Money in un number one contender. Nel 2011 per Shannon inizia bene : infatti, assieme a Jesse Neal, riavranno un'altra possibilità per le corone di coppia a Victory Road ma falliranno. A Lockdown gli Ink.inc battono Scott Steiner e Crimson, Eric Young e Orlando Jordan e la British Invasion in un match steel cage a 4 coppie.

A Sacrifice gli Ink.inc perdono contro i Mexican America, (Hernandez e Anarquia) , poi alla fine del match vengono umiliati. Da lì il compagno di Moore, Jesse Neal, non si fece vedere per 2-3 mesi, invece Shannon ha combattuto al Destination X in un Ultimate X vinto da Alex Shelley.Al Ritorno di Jesse Neal, iniziano ad attaccare i Mexican America, perfino a fare un tatuaggio ad Anarquia ; da qui parte un altro match fra questi due team al TNA Bound for Glory per i TNA World Tag Team Championship, detenuti proprio dai Mexican America. A Bound For Glory perdono di rapina contro i Mexican. Ma le rivalità tra gli Ink.inc e i Mexican America non finisce qui : infatti venne organizzato un 6-man tag team match per i titoli di coppia, tra cui i Mexican America e Sarita, contro gli Ink.inc e la loro nuova valletta Toxin per il Turning Point. Al Turning Point i Mexican America battono ancora gli Ink.inc ma barando. Nella puntata impact del 1º dicembre 2011 gli Ink.inc perdono in un Triple Treat Tag Team Match, in cui i vincitori avrebbero dovitp batterso contro Matt Morgan e Crimson per i TNA World Tag Team Championship al Final Resolution, ma i vincitori furono, Brother Devon e The Pope. Nella giornata del 14 dicembre 2011 viene comunicato che Jesse Neal non è più nella compagnia. Ora non si conosce il futuro di Moore, anche se nella puntata di impact del 22 dicembre 2011 ha partecipato assieme ad Anarquia al Wild Card Tag Team Tournament sfidando Eric Young e Odb, perdendo, perché Moore ha lasciato il suo partner.

Dopo qualche settimana di assenza, Moore ritorna agli Against All Odds, perdendo contro Robbie E per Il TNA Television Championship. È riapparso nella puntata di Impact del 16 febbraio in coppia con Alex Shelley contro Austin Aries e Zema Ion perdendo.Moore ha dichiarato di lasciare momentaneamente il Wrestling per un nuovo negozio di tatuaggi.Poco dopo chiede il rilascio per motivi familiari alla TNA accettando quindi Moore non è più nel roster di Impact.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Freestyle Championship Wrestling

  • FCW World Heavyweight Championship (1)

Heartland Wrestling Association

  • HWA Cruiserweight Championship (2)
  • HWA Tag Team Championship (1 - con Evan Karagias)

National Championship Wrestling

  • NCW Light Heavyweight Championship (1)
  • NWA Wildside Tag Team Championship (1 - con Shane Helms)

Organization of Modern Extreme Grappling Arts

  • OMEGA Light Heavyweight Championship (2)
  • OMEGA New Frontier Championship (1)

Southern Championship Wrestling

  • SCW Junior Heavyweight Championship (1)

World Championship Wrestling

World Stars Of Wrestling

  • WSW World Championship (1) (Primo Campione) - detenuto attualmente

Altri titoli

  • ACW Light Heavyweight Championship (1)
  • NFWA Heavyweight Championship (1)

Pro Wrestling Illustrated

  • 91° tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2011)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Trad. Ing. "Non puoi avere il mio cuore"
  2. ^ (EN) WWE releases six Superstars, referee Nick Patrick, WWE.com, 8 agosto 2008. URL consultato il 9 agosto 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]