Sformato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sformato
Squash and chestnutsmini pie (23068284564).jpg
Flan coperto di crema al gorgonzola
Origini
Altri nomi Flan
Luogo d'origine Italia Italia
Dettagli
Categoria antipasto
 

Lo sformato, talvolta detto anche flan, è una preparazione alimentare tipica italiana che può essere usata come antipasto o come piatto principale, ossia pietanza vera e propria[1][2].

Talvolta i suoi ingredienti base sono: besciamella, uova, formaggio grana grattugiato, verdure a scelta. Esistono anche sformati diversi, in cui al posto delle verdure si può inserire la carne, il prosciutto cotto o altri ingredienti.

Uno degli sformati più noti è lo sformato di verdura. Alla verdura lessata, tritata e insaporita (con olio o burro) si aggiungono le uova (talvolta con l'albume montato a neve) e il formaggio. Se piace, un pizzico di noce moscata, oltre al giusto sale.

La cottura può avvenire in forno in uno stampo col buco in mezzo, detto "cerchio da flan", meglio se antiaderente per agevolare l'operazione di sformare, o nel caso di composti particolarmente delicati (con gli albumi montati a neve), a bagnomaria in forno, in modo che resti un tortino molto soffice e gonfio. Lo sformato è cotto quando immergendovi uno stecchino questo esce pulito. La cottura può avvenire anche nei moderni forni a microonde, con il vantaggio di una rapida cottura, ma con lo svantaggio di un'umidità relativa per unità di volume molto più elevata. La cottura può avvenire anche in pentola a pressione[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ricetta Flan di zucchine, su Cucchiaio d'Argento. URL consultato il October 10, 2017.
  2. ^ Corrado Barberis, Mangitalia la storia d'Italia servita in tavola, Donzelli Editore, 2010, p. 157, ISBN 978-88-6036-449-4.
  3. ^ Il flan, su Sale&Pepe. URL consultato il October 10, 2017.
Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina