Sfinge (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sfinge
Titolo originaleSphinx
Lingua originaleInglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America, Paesi Bassi
Anno1981
Durata117 min
Rapporto2.35 : 1
Genereavventura
RegiaFranklin J. Schaffner
SoggettoRobin Cook
SceneggiaturaJohn Byrum
ProduttoreStanley O'Toole
Produttore esecutivoFranklin J. Schaffner
Casa di produzioneOrion Pictures e S & L Films
Distribuzione (Italia)Ricci e Marinelli Pic
FotografiaErnest Day
MontaggioMichael F. Anderson e Robert E. Swink
Effetti specialiRoy Whybrow
MusicheMichael J. Lewis
ScenografiaTerence Marsh
CostumiJudy Moorcroft
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Sfinge (Sphinx) è un film del 1981 diretto da Franklin J. Schaffner.

È un film d'avventura statunitense con Lesley-Anne Down, Frank Langella e Maurice Ronet. È basato sul romanzo del 1979 L'ombra del faraone di Robin Cook.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La giovane egittologa americana Erica Baron giunge in Egitto per studiare un papiro dell'architetto egizio Meneptha. Un giorno, mentre si trova nella bottega dell'anziano Abdu-Hamdi, la donna stringe amicizia col proprietario, il quale le mostra una preziosa statua d'oro del faraone Seti I. Poco dopo l'uomo viene barbaramente ucciso e la statua rubata. Erica si mette sulle tracce della statua e si ritrova coinvolta in una serie di delitti.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da Franklin J. Schaffner su una sceneggiatura di John Byrum con il soggetto di Robin Cook (autore del romanzo),[1] fu prodotto da Stanley O'Toole e Ariel Levy (quest'ultimo non accreditato) per la Warner Brothers[2] e girato a Budapest in Ungheria (interni) e al Cairo e Luxor in Egitto.[3]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

La tagline è: "Beyond the sealed door was the last undiscovered treasure in Egypt - And it's all hers - IF SHE CAN GET OUT ALIVE.".[4]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Date di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito negli Stati Uniti dall'11 febbraio 1981[5] al cinema dalla Orion Pictures Corporation con il titolo Sphinx.[2]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[5]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini è un "mediocre film d'avventure esotiche in salsa gialla".[6] Secondo Leonard Maltin il film soffre di una "orribile sceneggiatura e performance da mummie" ma vanta "eccezionali scenari egiziani".[7]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Jill Clayburgh venne inizialmente pensata per il ruolo di Erica Baron, ma l'attrice non volle interpretarlo.
  • Rutger Hauer venne inizialmente pensato per il ruolo di Khazzan.
  • In Italia il film venne trasmesso per la prima volta in TV il 6 novembre 1986 su Rete 4.[8]

Differenze col romanzo[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel film Erica è un'egittologa single giunta in Egitto per studiare un papiro dell'architetto egizio Meneptha. Nel romanzo è un'egittologa giunta in Egitto per visitare il paese e decifrarne il complicato linguaggio geroglifico. Inoltre nel romanzo Erica è fidanzata con un medico di Boston.
  • Il finale del film è leggermente diverso da quello del romanzo. Nel romanzo Erica dopo aver scoperto la vera tomba di Seti I, situata sotto quella di Tutankhamon, torna al suo albergo e viene inseguita dal sicario di Stephanos Markoulis che intende ucciderla. La donna viene salvata da Khalifa, la guardia del corpo che Yvon de Margeau ha assunto per proteggerla, e scopre poi che Yvon è un trafficante di antichità egizie. Spaventata la donna si reca a casa di Ahmed Khazzan e qui scopre che l'uomo è anch'esso un trafficante di antichità e che è il responsabile della morte di Abdu-Hamdi e di tutti gli altri che hanno scoperto l'ubicazione della tomba e del tesoro di Seti I. Yvon e Khalifa giungono a casa di Ahmed e qui ha luogo una sparatoria nel corso della quale Ahmed viene ucciso ed Erica fugge via. Dopo aver denunciato quanto successo, Erica torna finalmente a Boston dove è accolta dal fidanzato Richard.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sfinge - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.it. URL consultato il 14 novembre 2012.
  2. ^ a b Sfinge - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione, su imdb.it. URL consultato il 14 novembre 2012.
  3. ^ Sfinge - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.it. URL consultato il 14 novembre 2012.
  4. ^ (EN) Sfinge - IMDb - Tagline, su imdb.com. URL consultato il 14 novembre 2012.
  5. ^ a b Sfinge - IMDb - Date di uscita, su imdb.it. URL consultato il 14 novembre 2012.
  6. ^ Sfinge - MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 14 novembre 2012.
  7. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2009, Dalai editore, 2008, p. 1867, ISBN 8860181631. URL consultato il 14 novembre 2012.
  8. ^ [1]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema