Sex Crimes - Giochi pericolosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sex Crimes - Giochi pericolosi
Sex Crimes Giochi Pericolosi.png
Matt Dillon e Neve Campbell in una scena del film
Titolo originaleWild Things
Paese di produzioneStati Uniti
Anno1998
Durata108 min
Rapporto2,35:1
Generethriller
RegiaJohn McNaughton
SoggettoStephen Peters
ProduttoreSteven Brown
Produttore esecutivoKevin Bacon
FotografiaJeffrey L. Kimball
MontaggioElena Maganini
Effetti specialiMichael E. Doyle
MusicheGeorge S. Clinton, Jimmie Hodges
ScenografiaEdward T. McAvoy
CostumiKimberly A. Tillman
TruccoJeni Lee Dinkel
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Sex Crimes - Giochi pericolosi (Wild Things) è un film del 1998 diretto dal regista John McNaughton.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Kelly Van Ryan, una giovane studentessa, si invaghisce del suo insegnante Sam Lombardo ma lo accusa di stupro, evento che sarebbe accaduto a casa dell'uomo; la ragazza confessa la violenza alla madre Sandra, una donna gelida ed egoista la quale è solita invaghirsi di uomini più giovani, e l'accusa viene avallata da Suzie Toller, una ragazza con problemi di tossicodipendenza ed alcolismo, la quale sostiene di essere stata violentata a sua volta dall'insegnante tempo addietro.

L'accusa rovina la reputazione e l'esistenza di Sam che viene dapprima allontanato dalla scuola e successivamente messo sotto processo, rischiando il carcere; egli si rivolge a Ken Bowden, l'unico avvocato disponibile ad accettare il caso, e, durante il dibattimento, Suzie crolla e confessa la macchinazione ai danni dell'insegnante.

Sam viene assolto ed i genitori di Kelly lo risarciscono con una cospicua somma di denaro e solo in quel momento emerge l'accordo tra i tre per spartirsi il bottino ma il detective Ray Duquette sospetta di una possibile macchinazione ed inizia ad indagare; durante le indagini Suzie viene trovata morta, uccisa da Sam, e pochi giorni dopo anche Kelly viene uccisa da Ray, apparentemente per legittima difesa, dopo che questi si era recato a casa sua per interrogarla.

Ray viene espulso dalla polizia ed emerge l'accordo con Sam per eliminare le due ragazze e spartirsi il denaro ma a quel punto Sam uccide Ray con la complicità di Suzie, in realtà fintasi morta, ed immediatamente dopo la ragazza uccide anche Sam avvelenandolo.

La collega di Ray, Gloria Perez, cerca di raccogliere notizie e scopre un passato oscuro di Ray ed il quoziente intellettivo al di sopra della media di Suzie ma non può provare più nulla poiché tutti sono scomparsi ed anche Suzie, che ha organizzato tutto, riceve il denaro dall'avvocato Bowden suo complice, prima di sparire definitivamente.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

« Muoiono dalla voglia di giocare con te... »

(Tagline del film)

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Film direct-to-video:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema