Seven Seconds (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Seven Seconds
Seven Seconds.jpg
Titolo originaleSeven Seconds
PaeseStati Uniti
Anno2018
Formatoserie TV
Generepoliziesco
Stagioni1
Episodi10
Durata54-80 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Crediti
IdeatoreVeena Sud
Interpreti e personaggi
Produttore esecutivoVeena Sud, Gavin O'Connor, Lawrence Bender, Kevin Kelly Brown, Alex Reznik, Dan Nowak
Casa di produzioneKMF Films, Bender Brown Productions, Filmtribe, FOX 21 Television Studios
Prima visione
Distribuzione originale
Data23 febbraio 2018
DistributoreNetflix
Distribuzione in italiano
Data23 febbraio 2018
DistributoreNetflix

Seven Seconds è una serie televisiva originale Netflix.[1] Veena Sud è la creatrice e showrunner della serie,[2] mentre Gavin O'Connor è il regista e produttore esecutivo.[3] La serie, prodotta da Fox 21 Television Studios,[2] è ispirata al film russo The Major (2013), scritto e diretto da Yuri Bykov.[4] La prima stagione, composta da 10 episodi, è stata distribuita su Netflix il 23 febbraio 2018.[5]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Brenton Butler, un ragazzo di colore originario di Jersey City, viene investito accidentalmente dall'auto di un poliziotto bianco e ferito gravemente. I colleghi intervenuti, presumendo che il ragazzo sia morto, tentano di insabbiare il caso. Di fronte all'ingiustizia e alla mancata risoluzione del caso cresce la rabbia della comunità ed esplodono le tensioni razziali.[6]

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Principali[modifica | modifica wikitesto]

Ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Titolo originale Titolo italiano Diretto da Scritto da Pubblicazione USA e Italia
1 Pilot Pilot Gavin O'Connor Veena Sud 23 febbraio 2018
2 Brenton's Breath Il respiro di Brenton Jonathan Demme (postumo)
3 Matters of Life and Death Questioni di vita o di morte Jon Amiel J. David Shanks
4 That What Follows Le conseguenze Tanya Hamilton Dan Nowak
5 Of Gods and Men Uomini e dei Coky Giedroyc Shalisha Francis
6 Until It Do Finché accade Ernest Dickerson Francesca Sloane
7 Boxed Devil Il diavolo in scatola Ed Bianchi Rhett Rossi
8 Bailed Out La cauzione Dan Attias Evangeline Ordaz
9 Witnesses for the Prosecution I testimoni dell'accusa Victoria Mahoney John Lopez
10 A Boy and a Bike Un ragazzo in bicicletta Ed Bianchi Veena Sud e Shalisha Francis

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 ottobre 2016 è stato annunciato che Netflix aveva richiesto la produzione di una serie da una stagione composta da 10 episodi. La serie fu creata da Veena Sud insieme a Gavin O'Connor. Tra le società di produzione coinvolte vi è anche Fox 21 TV Studios.[7]

Casting[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 ottobre 2016, fu annunciato l'ingresso nel cast di David Lyons e Beau Knapp.[8]

Il 17 novembre 2016, si sono uniti al gruppo Russell Hornsby, Raul Castillo e Zackary Momoh.[9] Il mese successivo,anche Michael Mosley e Patrick Murney sono entrati a far parte del cast.[10]

Il 1º dicembre 2016, fu confermata la partecipazione di Regina King nel ruolo di Latrice Butler[11] seguita, qualche settimana dopo, da Clare-Hope Ashitey, che interpreta K.J. Harper.[12]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 gennaio 2018, Neflix ha rilasciato il primo trailer ufficiale oltre ad alcune immagini della serie.[13] Il 18 aprile 2018, Netflix cancella la serie dopo una stagione.[14]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La serie ha ricevuto un'accoglienza positiva da parte della critica, in occasione dell'anteprima, soprattutto per la recitazione dei personaggi. Secondo il sito web di recensioni Rotten Tomatoes, Seven Seconds ha un livello di gradimento del 75%, con una valutazione media di 6.05 su 10 basata su 34 recensioni.[15] Metacritic, che utilizza una media ponderata, ha assegnato alla serie un punteggio di 68 su 100 basato su 20 recensioni, mostrano "recensioni generalmente positive."[16]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Netflix's 'Seven Seconds' Releases an Eye-Catching, Brutally Effective Teaser, in Collider, 21 dicembre 2017. URL consultato il 28 dicembre 2017.
  2. ^ a b (EN) Netflix Nears Series Order For Racially Charged Drama From ‘The Killing’ Creator, ‘The Accountant’ Director & Fox 21, in Deadline, 18 ottobre 2016. URL consultato il 26 ottobre 2016.
  3. ^ (EN) Gavin O'Connor Working on Veena Sud Netflix Project, in Slashfilm, 5 ottobre 2016. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  4. ^ (EN) Netflix Nears Series Order For Racially Charged Drama From ‘The Killing’ Creator, ‘The Accountant’ Director & Fox 21, in Deadline, 16 ottobre 2016. URL consultato il 24 gennaio 2017.
  5. ^ Seven Second Teaser Netflix HD, su Youtube, 21 dicembre 2017.
  6. ^ Kate Aurthur, Everything You Need To Know About TV And Movies In 2018, su BuzzFeed. URL consultato il 4 gennaio 2018.
  7. ^ deadline.com, http://deadline.com/2016/10/seven-seconds-netflix-series-veena-sud-gavin-oconnor-fox-21-police-shooting-racial-tensions-1201838799/.
  8. ^ deadline.com, http://deadline.com/2016/10/seven-seconds-david-lyons-beau-knapp-cast-netflix-veena-sud-1201842529/.
  9. ^ deadline.com, http://deadline.com/2016/11/seven-seconds-russell-hornsby-zakary-momoh-raul-castillo-netflix-crime-drama-1201856550/.
  10. ^ deadline.com, http://deadline.com/2016/11/seven-seconds-michael-mosley-patrick-murney-cast-netflix-series-1201861636/.
  11. ^ deadline.com, http://deadline.com/2016/12/seven-seconds-regina-king-netflix-series-1201863028/.
  12. ^ hollywoodreporter.com, https://www.hollywoodreporter.com/live-feed/seven-seconds-clare-hope-ashitey-star-956444.
  13. ^ deadline.com, http://deadline.com/2018/01/seven-seconds-trailer-regina-king-netflix-crime-anthology-series-1202268010/.
  14. ^ Netflix cancella Seven Seconds dopo una sola stagione, in ComingSoon.it. URL consultato il 19 aprile 2018.
  15. ^ (EN) Seven Seconds: Season 1 - Rotten Tomatoes. URL consultato il 23 marzo 2018.
  16. ^ Seven Seconds. URL consultato il 23 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione