Sestetto per archi n. 1 (Brahms)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sestetto per archi n. 1
CompositoreJohannes Brahms
Tonalitàsi bemolle maggiore
Tipo di composizioneSestetto d'archi
Numero d'operaop.18
Epoca di composizione1859-60
Prima esecuzioneHannover, 20 ottobre 1860
PubblicazioneFritz Simrock, 1862
Durata media40 minuti
Organicoviolino I e II, viola I e II, violoncello I e II
Movimenti

I Allegro ma non troppo
II Andante ma moderato
III Scherzo (Allegro molto)
IV Rondo (Poco allegretto grazioso)

Il Sestetto per archi in si bemolle maggiore, op. 18, fu composto nel 1860 da Johannes Brahms e fu pubblicato nel 1862 da Fritz Simrock.

L'organico del sestetto è di due violini, due viole, e due violoncelli.

Il sestetto ha quattro movimenti:

  1. Allegro ma non troppo, in 3/4
  2. Andante, ma moderato, in re minore, 2/4 time (tema con variazioni)
  3. Scherzo: Allegro molto in 3/4, in fa maggiore, con un Animato centrale come trio
  4. Rondo: Poco Allegretto e grazioso, in 2/4

I profili dei temi principali del primo movimento e del finale sono simili (le prime quattro note del tema del violoncello del primo movimento sono quasi uguali alle note da due a cinque del finale, e ci sono altre somiglianze di facile ascolto).

Cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Questo sestetto è stato usato come colonna sonora dal regista francese Louis Malle nel film "Gli amanti" ("Les Amants", 1958).
Il secondo movimento del sestetto appare nell'episodio Sarek di Star Trek: The Next Generation.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica