Servizio ferroviario suburbano di Messina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Logo Metropolitane Italia.svgMetroferrovia di Messina
Servizio di trasporto pubblico
StatiItalia Italia
InizioMessina Centrale
FineGiampilieri
Apertura2009
Linee impiegateMessina–Siracusa
 
GestoreTrenitalia
Mezzi utilizzatiMinuetto
 
Messina mappa Metroferrovia.svg
Trasporto pubblico
Metroferrovia di Messina
White dot.svg  Messina Centrale
White dot.svg  Fiumara Gazzi
White dot.svg  Contesse
White dot.svg  Tremestieri
White dot.svg  Mili Marina
White dot.svg  Galati
White dot.svg  Ponte Santo Stefano
White dot.svg  Ponte Schiavo
White dot.svg  San Paolo
White dot.svg  Giampilieri

Il servizio ferroviario suburbano di Messina, denominato "Metroferrovia di Messina"[1][2], è un servizio ferroviario suburbano, gestito da Trenitalia, sulla tratta da Messina Centrale a Giampilieri della linea Messina-Siracusa.

Il servizio della Metroferrovia di Messina sfrutta la tratta a doppio binario (di circa 16 km) esistente della ferrovia Messina–Siracusa nella parte che si snoda entro il territorio comunale di Messina allo scopo di servire la fascia suburbana meridionale della città.

Al 2013 il servizio si basava su 2 treni al giorno per direzione[3].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto e i lavori infrastrutturali[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto venne finanziato nel 2006 dal dirigente generale del dipartimento trasporti della Regione Siciliana con proprio decreto, n.1141/Serv 4,[4] prevedendo la realizzazione delle opere civili di "Potenziamento delle infrastrutture viarie e servizi annessi relativi alla mobilità urbana del sistema Metroferrovia di Messina - Giampilieri". Nella realizzazione furono coinvolte, in collaborazione, la Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. e l'Amministrazione Comunale di Messina.

Il progetto ripristinava sostanzialmente il vecchio servizio ferroviario FS e le fermate che venivano svolte da tutti i treni locali della tratta Messina-Catania fino alla fine degli anni settanta[5] e che vennero soppresse con la costruzione del doppio binario fino a Giampilieri[6]. Tale servizio era stato istituito sin dagli anni trenta dalle Ferrovie dello Stato in seguito alla soppressione della Tranvia Messina-Giampilieri che attuava le fermate nelle località su proprio percorso stradale adiacente[7].

L'attivazione[modifica | modifica wikitesto]

Il servizio venne attivato il 15 giugno 2009, servendo anche le cinque nuove fermate di Fiumara Gazzi, Mili Marina, Ponte Santo Stefano, Ponte Schiavo e San Paolo[8]. Veniva utilizzato un elettrotreno Minuetto che effettuava 9 coppie di corse, che andavano ad aggiungersi alle corse d'orario dei treni regionali.

La sospensione (2009)[modifica | modifica wikitesto]

Il servizio fu sospeso in seguito all'alluvione di Messina il 16 ottobre 2009; un comunicato del gruppo Ferrovie dello Stato informava che: «Le violente ondate di maltempo dei giorni scorsi hanno determinato una serie di problemi tecnici alle infrastrutture e ai treni che rendono necessaria, a partire dal prossimo lunedì, una temporanea modifica dell'offerta ferroviaria regionale [...]». La cancellazione del servizio di 'Metroferrovia innescò polemiche tra le autorità locali e il gruppo FS[9].

Con l'entrata in vigore del nuovo orario, dal 13 dicembre 2009, il servizio venne cancellato a causa del «mancato accordo sulla firma del contratto di servizio tra Regione e Trenitalia: “pomo della discordia”, la cifra da stanziare [...]: il governo nazionale era infatti disposto a corrispondere circa 96 milioni di euro, ma Trenitalia ribadiva che per assicurare un servizio cadenzato [...] con un treno ogni 20 minuti, sarebbe stato necessario aumentare l'importo a 120 milioni di euro».[10].

Il 9 giugno 2010 si incontravano a Roma, il sindaco di Messina, il commissario dell'ATM di Messina coinvolta per quanto riguarda l'integrazione tariffaria, i rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico, Trenitalia e RFI per discutere della riattivazione del servizio.[11]

La riattivazione (2010)[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 settembre 2010[12], il servizio di metroferrovia tra Messina e Giampilieri riprendeva ufficialmente, con sedici corse (8 per direzione) effettuate nei giorni feriali[13]. Rimaneva da definire, entro il 2011, l'integrazione tariffaria (biglietto unico integrato bus-tram-treno) mediante l'accordo tra i soggetti interessati, Trenitalia, Comune di Messina e ATM[14].

Le tracce orarie, dal 31 gennaio 2011, vennero modificate perché, in arrivo a Messina Centrale, i treni trovassero coincidenza con i treni regionali per Milazzo della linea per Palermo[15]

L'orario entrato in vigore l'11 dicembre 2011 ha fortemente ridimensionato l'offerta mantenendo 2 sole corse per direzione che effettuano tutte le fermate.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Non si tratta di un servizio suburbano vero e proprio, se non per le frequenti fermate suburbane, in quanto non è stato previsto un orario cadenzato e la frequenza è molto bassa e la categoria di servizio assegnata alle corse è quella di treno regionale (R)[16] (in contrasto con questa classificazione le fermate sono dotate di paline con la sigla M su sfondo rosso). La tratta interessata non è ancora dotata di sigle identificative e non appare nelle mappe del trasporto urbano. Inoltre non sono state predisposte le tariffe integrate con i mezzi urbani su gomma e su rotaia (tram di Messina).

Stazioni[modifica | modifica wikitesto]

Stazione Attivazione servizio
Messina Centrale 2009
Fiumara Gazzi 2009[17]
Contesse 2009
Tremestieri 2009
Mili Marina 2009[17]
Galati 2009
Ponte Santo Stefano 2009[17]
Ponte Schiavo 2009[17]
San Paolo 2009[17]
Giampilieri 2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Metroferrovia di Messina: dal 15 giugno 18 corse in più al giorno - Notizie - FSNews
  2. ^ http://www.rfi.it/cms-file/allegati/rfi/Patti-Vigliatore.pdf
  3. ^ Orario ufficiale Trenitalia
  4. ^ Notizie e dati su sito della Regione Siciliana
  5. ^ confronta:Orario Ferroviario Pozzo del 28 settembre 1975, foglio 366, con Orario Ufficiale delle Ferrovie dello Stato,Invernale 1984-1985, tavola 366
  6. ^ confronta: Orario Ferroviario Pozzo del 28 settembre 1975, foglio 366, con Orario Ufficiale delle Ferrovie dello Stato,Invernale 1984-1985, tavola 366
  7. ^ Giulio Romano, Vittorio Formigari, 123 anni di tram a Messina, Calosci, Cortona, 2001. ISBN 88-7785-175-9.
  8. ^ Treni metropolitani, in "I Treni" n. 317 (luglio 2009), p. 4
  9. ^ Fonte:Quotidiano di Sicilia.Messina - Metroferrovia, servizio soppresso 37 milioni di euro sono stati spesi invano. Messina-Galati-Giampilieri: una linea di 16 km a doppio binario con 90 corse giornaliere previste. Niente fondi integrativi: non è stato sottoscritto il contratto con la Regione (art. di Orazio Ragusa)
  10. ^ http://www.tempostretto.it/8/index.php?location=articolo&id_articolo=23864[collegamento interrotto]
  11. ^ http://www.tempostretto.it/8/index.php?location=articolo&id_articolo=40827[collegamento interrotto]
  12. ^ Metroferrovia, ufficializzato il rinvio Il servizio partirà il 27 settembre[collegamento interrotto], 18 settembre 2010. URL consultato il 22 settembre 2010.
  13. ^ Quadro Orario, metroferrovia Messina-Giampilieri
  14. ^ Metroferrovia, che sia la volta buona[collegamento interrotto], 27 settembre 2010. URL consultato il 27 settembre 2010.
  15. ^ Fs news Sicilia: da oggi sedici nuovi collegamenti tra Messina e Milazzo
  16. ^ http://www.fsnews.it/cms-file/allegati/fsnews/Loc_Messina_27012011.pdf
  17. ^ a b c d e Impianti FS, in "I Treni" n. 311 (gennaio 2009), pp. 8-10

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]