Service provider

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Service provider (abbreviato in SP) è un'espressione inglese che indica imprese che forniscono servizi di vario tipo (consulenze, lavorazioni, immagazzinamento, ecc.) e appartenenti a settori differenti (legale, immobiliare, dell'educazione, delle comunicazioni, ecc.). Nel contesto legislativo italiano si è soliti tradurre "service provider" letteralmente, chiamando l'impresa "fornitore di servizi".[1]

Nel settore dell'ICT talvolta si differenziano i vari service provider categorizzandoli fra i tipi I, II e III.[2] I tre tipi di servizio sono stati definiti in maniera specifica nell'ITIL e nel Telecommunications Act del 1996.

  • Tipo I: service provider interni
  • Tipo II: service provider condivisi
  • Tipo III: service provider esterni

I SP di tipo III offrono servizi a clienti esterni, dunque a volte vengono indicati con la sigla ESP.[3]

Alcune classi di service provider[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ SPID - Regole tecniche (PDF), su agid.gov.it, Agenzia per l'Italia digitale, 24 ottobre 2014. URL consultato il 14 luglio 2016 (archiviato il 14 luglio 2016).
  2. ^ (EN) Stuart Rance and Ashley Hanna, Glossary of Terms, Definitions and Acronyms (PDF), su ITIL - IT Service Management, Office of Government Commerce, 30 maggio 2007. URL consultato il 3 giugno 2012.
  3. ^ (EN) Staff, External Service Provider (ITILv3), su Knowledge Transfer, Knowledge Transfer, 2011. URL consultato il 3 giugno 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende