Serie B (pallamano maschile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie B
SportHandball pictogram.svg Pallamano
TipoClub
PaeseItalia Italia
Aperturaottobre
Formulagironi regionali
Promozione inSerie A2
Sito Internetwww.figh.it
Storia
Fondazione1972
Ultima edizioneSerie B 2019-2020
Prossima edizioneSerie B 2020-2021

La Serie B è il torneo di terzo livello del campionato italiano di pallamano maschile.
Organizzato dalla Federazione Italiana Giuoco Handball, esso si disputa dalla stagione 1972-73 e da allora si è sempre svolto senza interruzioni. Organizzato su scala nazionale, dalla stagione 1997-98 è stato disputato su scala interregionale scendendo dal secondo al terzo livello ovvero terza suddivisione su scala nazionale, nonché precedente la Serie C scesa da questo ultimo al quarto od ultima categoria a sostituzione della soppressa Serie D, a sua volta nata nel 1978. In questa stagione il medesimo risultava diviso in quattro gironi, tali da fare registrare il successo del Mezzocorona con 42 punti in 22 gare e relativa promozione in Serie A2, precedendo il San Vito a quota 35; nel girone B successo del Rimini con 35 in 22 davanti all'ACLI Ascoli con 33 in 22. Nel girone C vittoria dell'Amatori Roma con 32 e 18 davanti a La Salle Mons. Sasso con 28 e 18 ed infine nel D successo e promozione per il Virlinzi Mascalucia con 39 in 22 davanti a Vini Marsala con 39 p. in 22 gare.. Tutte e otto le squadre parteciperanno alla Serie A2 della stagione successiva con il La Salle che si ritirerà.[1] Nella successiva stagione 1998-99 salivano ancora le prime due classificate e quindi con otto promozioni complessive in Serie A2.[2]
La Serie B è l'ultima serie ed è organizzata su gironi geografici regionali.
La vittoria nel campionato dà diritto alle squadre vincitrici di partecipare nella stagione seguente alla Serie A2.
A tutto il 2020 le edizioni del torneo disputate sono 49.

Denominazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso delle varie stagioni il torneo ha assunto le seguenti denominazioni:

  • Dalla stagione 1972-73 alla stagione 1985-86: Serie C
  • Dalla stagione 1986-87 alla stagione 2004-05: Serie B
  • Dalla stagione 2005-06 alla stagione 2011-12: Serie A2
  • Dalla stagione 2012-13 ad oggi: Serie B

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Al torneo partecipano un numero variabile di squadre, il che è dovuto al fatto che la partecipazione è consentita a tutte le società di pallamano. La suddivisione delle squadre avviene in gironi regionali composti da almeno quattro squadre. Al termine della stagione le squadre vincitrici dei vari gironi regionali vengono promosse in Serie A2. Per la stagione 2017/18 le squadre promosse sono state: Pallamano Torri, Pallamano 2 Agosto Bologna, Fiorentina, Lanzara. Nella stagione 2018/19 i gironi sono 9: il girone A (Lombardia, Liguria e Piemonte) è stato vinto dal Leno, il girone B (Veneto-Alto Adige) vinto dal San Vito-Marano e il Girone D (Toscana-Umbria) sono a 10 squadre, il girone C (Emilia Romagna), vinto dal Casalgrande, è a 8 squadre, i gironi G (Puglia-Campania-Calabria), vinto dal Noci, e H (Sicilia), vinto dall'Albatro Siracusa sono a 11, il girone E, vinto dal Chiaravalle (NHC Teramo penalizzato di 5 punti per mancanza settore giovanile), (Marche-Abruzzo) è a 12 squadre, il girone F (Lazio) comprende 6 squadre: Donatello 200, Gaeta e Flavioni competono per l'U17, Gaeta e Viterbo per l'U19, la prima squadra del Flavioni per la Serie A2 a cui potrebbe accedere dopo lo spareggio con la 1ª del Girone I (Sardegna) che vede competere 5 squadre (Nuoro, Perfugas e Selargius per la A2, Verdeazzurro e CUS Sassari per l'U19. Le vincitrici degli altri 7 gironi (per il girone D la Poggibonsese vincitrice della Final4) saranno promosse alla prossima A2 assieme alla vincitrice dello spareggio (HAC Nuoro).

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

L'albo d'oro della categoria viene registrato a partire dalla stagione 1997-98 con la pubblicazione dell'annuario della FIGH.

Edizione Club Promossi Club Retrocessi
Serie B
1997 - 1998 Per i dettagli vedere pagina apposita
1998 - 1999 Per i dettagli vedere pagina apposita
1999 - 2000 Per i dettagli vedere pagina apposita
2000 - 2001 Per i dettagli vedere pagina apposita
2001 - 2002 Per i dettagli vedere pagina apposita
2002 - 2003 Per i dettagli vedere pagina apposita
2003 - 2004 Per i dettagli vedere pagina apposita
2004 - 2005 Per i dettagli vedere pagina apposita
Serie A2
2005 - 2006 Per i dettagli vedere pagina apposita
2006 - 2007 Per i dettagli vedere pagina apposita
2007 - 2008 Per i dettagli vedere pagina apposita
2008 - 2009 Per i dettagli vedere pagina apposita
2009 - 2010 Per i dettagli vedere pagina apposita
2010 - 2011 Per i dettagli vedere pagina apposita
2011 - 2012 Per i dettagli vedere pagina apposita
Serie B
2012 - 2013 Per i dettagli vedere pagina apposita
2013 - 2014 Per i dettagli vedere pagina apposita
2014 - 2015 Per i dettagli vedere pagina apposita
2015 - 2016 Per i dettagli vedere pagina apposita
2016 - 2017 Per i dettagli vedere pagina apposita
2017 - 2018 Per i dettagli vedere pagina apposita
2018 - 2019 Per i dettagli vedere pagina apposita
2019 - 2020 Per i dettagli vedere pagina apposita

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ F.I.G.H., ANNUARIO F.I.G.H. 1997-98, in "ANNUARIO 1997-98, 1998, p. 45-2.
  2. ^ F.I.G.H., ANNUARIO F.I.G.H. 1998-99, in "ANNUARIO 1998-99, 1998, p. 55-62.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport