Serie A 1979-1980 (hockey su pista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A 1979-1980
Competizione Serie A
Sport Roller hockey pictogram.svg hockey su pista
Edizione 57ª
Organizzatore FIHP
Date dal 1º dicembre 1979
al 7 giugno 1980
Luogo Italia Italia
Partecipanti 14
Formula girone unico all'italiana
Sito web FISR
Risultati
Vincitore AFP Giovinazzo
(1º titolo)
Retrocessioni Salerno
Marzotto Valdagno
Statistiche
Miglior marcatore Italia Pino Marzella (62)
Incontri disputati 182
Gol segnati 1 366 (7,51 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1979 1980-1981 Right arrow.svg

La Serie A 1979-1980 è stata la 57ª edizione (la 30ª a girone unico), del torneo di primo livello del campionato italiano di hockey su pista. La competizione ha avuto inizio il 1º dicembre 1979 e si è conclusa il 7 giugno 1980.

Lo scudetto è stato conquistato dall'AFP Giovinazzo per la prima volta nella sua storia.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

A prendere il testimone del Bassano e del Castiglione retrocesse in serie B vi furono, vincendo il campionato cadetto, il Marzotto Valdagno, che tornava in serie A dopo un sol anno di cadetteria, e il Salerno; i campani erano all'esordio in massima serie. Al torneo parteciparono: AFP Giovinazzo, Amatori Lodi, Atletico Forte dei Marmi, CGC Viareggio, Goriziana, Laverda Breganze (campione in carica), Monza, Novara, Follonica, Pordenone, Reggiana, Trissino e appunto il Marzotto Valdagno e il Salerno.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

La formula del campionato fu la stessa della stagione precedente; la manifestazione fu organizzata con un girone all'italiana, con gare di andata e ritorno per un totale di 26 giornate. Erano assegnati 2 punti per l'incontro vinto e un punto a testa per l'incontro pareggiato, mentre non ne era attribuito alcuno per la sconfitta. Al termine del campionato la prima squadra classificata venne proclamata campione d'Italia mentre la tredicesima e la quattordicesima classificata retrocedettero in serie B. La grossa novità fu il fatto che da questa stagione il torneo venne disputato su due anni, come già accedeva per altri tornei (per esempio il campionato di calcio) e non più nell'anno solare.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

1980: Pino Marzella bacia sua madre dopo la vittoria in Coppa delle Coppe

Il campionato iniziò Il 1º dicembre 1979 e si concluse Il 7 giugno 1980. Dopo una prima parte di stagione in cui regnò un certo equilibrio fu la Goriziana a prendere la testa della classifica grazie a una serie di risultati consecutivi senza sconfitte. Al termine del girone di andata furono proprio i friulani a concludere in testa in torneo seguiti a tre punti dal Monza e a quattro punti dal terzetto composto dal Giovinazzo, dal Trissino e dal Breganze. Il Novara pluriscudettato invece era invischiato in zona retrocessione. Nel girone di ritorno la squadra di Gorizia crollò inaspettatamente infilando tre sconfitte consecutive. Ne approfittarono il Giovinazzo e il Monza che la scavalcarono. Il duello per lo scudetto si risolse tra la diciannovesima e la ventiduesima giornata dove furono i pugliesi a prendere il largo guidati dal bomber Pino Marzella e a vincere per la prima volta lo scudetto. L'AFP in questa stagione trionfò anche in Coppa delle Coppe vincendo la prima coppa europea da parte di una squadra italiana. I pugliesi grazie alla vittoria in campionato si qualificarono per la Coppa dei Campioni; il Pordenone vincendo la Coppa Italia si qualificò per la Coppa delle Coppe mentre l'Amatori Lodi, secondo in campionato, e la Reggiana, finalista della Coppa Italia, si qualificarono per la prima edizione della Coppa CERS. Retrocedettero in serie B le due neopromosse Salerno e Marzotto Valdagno.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Impianto Stagione precedente
AFP Giovinazzo dettagli Giovinazzo (BA) Palasport di Giovinazzo 2º in Serie A
Amatori Lodi dettagli Lodi (MI) PalaRiboni 8º in Serie A
Atletico Forte dei Marmi dettagli Forte dei Marmi (LU) PalaForte 7º in Serie A
CGC Viareggio dettagli Viareggio (LU) PalaBarsacchi 12º in Serie A
Follonica dettagli Follonica (GR) Pista Armeni 5º in Serie A
Goriziana dettagli Gorizia Palestra della Valletta del Corno 11º in Serie A
Laverda Breganze dettagli Breganze (VI) Centro giovanile Don Bosco Scudetto.svg 1º in Serie A, campione d'Italia
Marzotto Valdagno dettagli Valdagno (VI) PalaSoldà 1uparrow green.svg In Serie B, promosso
Monza dettagli Monza (MI) Pista di via Ardigò a Monza (MI) 3º in Serie A
Novara dettagli Novara Palazzetto dello sport 4º in Serie A
Pordenone dettagli Pordenone ? 9º in Serie A
Reggiana dettagli Reggio Emilia PalaRegnani di Scandiano (RE) 10º in Serie A
Salerno n.d. Salerno PalaTulimieri 1uparrow green.svg In Serie B, promosso
Trissino dettagli Trissino (VI) Palasport di Trissino 6º in Serie A

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Cannoniere
AFP Giovinazzo Italia Gianbattista Massari Italia Pino Marzella (62 reti)
Amatori Lodi Italia Franco Mora
Atletico Forte dei Marmi Italia Verona
CGC Viareggio
Goriziana
Laverda Breganze Italia Mario Carraro
Marzotto Valdagno Italia Luigi De Gerone
Monza Italia Sergio Franchi
Novara Italia Beniamino Battistella
Follonica
Pordenone Italia Sergio Vaccher
Reggiana Italia Giancarlo Tonioni
Salerno
Trissino Italia Aronne Cerato

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª)[1] Prima giornata Ritorno (14ª)[2]
1º dic. 10-0 Atletico Forte dei Marmi-Salerno 8-3 8 mar.
3-0 CGC Viareggio-Novara 4-10
1-2 Follonica-Trissino 1-7
4-1 Goriziana-Laverda Breganze 2-4
3-3 Marzotto Valdagno-Amatori Lodi 3-5
6-2 Monza-Reggiana 2-3
6-1 Pordenone-AFP Giovinazzo 3-8
Andata (2ª)[3] Seconda giornata Ritorno (15ª)[4]
8 dic. 6-1 AFP Giovinazzo-Follonica 2-2 15 mar.
7-0 Amatori Lodi-CGC Viareggio 1-1
7-4 Laverda Breganze-Pordenone 5-5
1-4 Novara-Goriziana 2-3
3-7 Reggiana-Atletico Forte dei Marmi 3-6
5-2 Salerno-Marzotto Valdagno 1-7
1-0 Trissino-Monza 2-4


Andata (3ª)[5] Terza giornata Ritorno (16ª)
15 dic. 0-2 [6]Atletico Forte dei Marmi-Amatori Lodi 3-7 22 mar.
5-5 CGC Viareggio-Trissino 1-4
2-4 Follonica-Reggiana 3-4
3-3 Goriziana-AFP Giovinazzo 1-5
2-2 Marzotto Valdagno-Laverda Breganze 8-2
8-3 Monza-Salerno 3-1
5-3 Pordenone-Novara 4-2
Andata (4ª)[7] Quarta giornata Ritorno (17ª)[8]
22 dic. 7-2 AFP Giovinazzo-CGC Viareggio 1-1 29 mar.
3-1 Amatori Lodi-Pordenone 2-1
7-5 Laverda Breganze-Follonica 2-5
0-1 Marzotto Valdagno-Monza 1-7
2-0 [9]Novara-Atletico Forte dei Marmi 1-4
5-4 Reggiana-Trissino 3-2
3-6 Salerno-Goriziana 2-8


Andata (5ª)[10] Quinta giornata Ritorno (18ª)[11]
5 gen. 6-2 Atletico Forte dei Marmi-Follonica 2-3 12 apr.
3-2 CGC Viareggio-Salerno 1-7
4-3 Goriziana-Amatori Lodi 1-4
10-3 Monza-Laverda Breganze 3-3
4-3 Pordenone-Marzotto Valdagno 4-3
10-1 Reggiana-Novara 0-4
5-3 Trissino-AFP Giovinazzo 0-9
Andata (6ª)[12] Sesta giornata Ritorno (19ª)[13]
12 gen. 4-5 Amatori Lodi-AFP Giovinazzo 1-8 19 apr.
2-2 Follonica-Monza 0-7
2-1 Goriziana-Atletico Forte dei Marmi 0-6
3-2 Laverda Breganze-Reggiana 5-1
4-1 Marzotto Valdagno-CGC Viareggio 1-7
4-5 Novara-Trissino 7-9
4-6 Salerno-Pordenone 1-6


Andata (7ª)[14] Settima giornata Ritorno (20ª)[15]
19 gen. 8-2 AFP Giovinazzo-Salerno 6-4 26 apr.
8-1 Atletico Forte dei Marmi-CGC Viareggio 6-6
4-4 Follonica-Goriziana 3-2
5-0 Laverda Breganze-Amatori Lodi 2-3
6-3 Monza-Novara 0-3
6-5 Reggiana-Marzotto Valdagno 2-0
3-3 Trissino-Pordenone 3-6
Andata (8ª)[16] Ottava giornata Ritorno (21ª)[17]
26 gen. 8-1 Amatori Lodi-Salerno 6-3 3 mag.
2-1 Atletico Forte dei Marmi-Monza}} 3-5
2-4 CGC Viareggio-Laverda Breganze 1-5
8-3 Goriziana-Trissino 5-9
0-6 Marzotto Valdagno-AFP Giovinazzo 1-6
10-3 Novara-Follonica 4-5
7-3 Pordenone-Reggiana 2-6


Andata (9ª)[18] Nona giornata Ritorno (22ª)
2 feb. 14-3 AFP Giovinazzo-Reggiana 8-2 10 mag.
2-3 CGC Viareggio-Pordenone 1-6
2-2 Follonica-Amatori Lodi 2-4
3-3 Monza-Goriziana 3-5
6-4 Novara-Marzotto Valdagno 3-2
2-2 Salerno-Laverda Breganze 2-14
10-4 Trissino-Atletico Forte dei Marmi 0-5
Andata (10ª)[19] Decima giornata Ritorno (23ª)
9 feb. 4-5 Amatori Lodi-Novara 3-1 17 mag.
3-2 Laverda Breganze-AFP Giovinazzo 1-2
4-4 Marzotto Valdagno-Follonica 2-8
5-3 Monza-CGC Viareggio 3-3
2-2 Pordenone-Atletico Forte dei Marmi 2-7
5-2 Reggiana-Goriziana 3-3
2-2 Salerno-Trissino 0-2


Andata (11ª)[20] Undicesima giornata Ritorno (24ª)
16 feb. 8-3 AFP Giovinazzo-Monza 3-3 24 mag.
6-2 Atletico Forte dei Marmi-Marzotto Valdagno 8-2
4-5 Follonica-Pordenone 4-8
4-2 Goriziana-CGC Viareggio 1-4
11-1 Novara-Salerno 4-6
5-4 Reggiana-Amatori Lodi 2-5
3-0 Trissino-Laverda Breganze 6-6
Andata (12ª)[21] Dodicesima giornata Ritorno (25ª)
23 feb. 5-1 AFP Giovinazzo-Novara 5-2 31 mag.
2-1 Amatori Lodi-Trissino 5-3
8-3 CGC Viareggio-Follonica 2-4
3-2 Laverda Breganze-Atletico Forte dei Marmi 4-11
1-4 Marzotto Valdagno-Goriziana 3-8
2-3 Pordenone-Monza 5-2
3-3 Salerno-Reggiana 2-31


Andata (13ª)[22] Tredicesima giornata Ritorno (26ª)
1º mar. 2-1 Atletico Forte dei Marmi-AFP Giovinazzo 5-5 7 giu.
4-1 Follonica-Salerno 5-8
5-3 Goriziana-Pordenone 5-3
7-2 Monza-Amatori Lodi 3-3
3-3 Novara-Laverda Breganze 3-5
4-4 Reggiana-CGC Viareggio 4-4
1-0 Trissino-Marzotto Valdagno 8-7

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Scudetto.svg 1. AFP Giovinazzo 39 26 17 5 4 137 61 +76
2. Amatori Lodi 34 26 15 4 7 93 73 +20
3. Atletico Forte dei Marmi 33 26 15 3 8 124 72 +52
4. Monza 32 26 13 6 7 100 69 +31
5. Goriziana 32 26 14 4 8 97 84 +13
Coccarda Coppa Italia.svg 6. Pordenone 31 26 14 3 9 106 92 +14
7. Laverda Breganze 30 26 12 6 8 101 93 +8
8. Trissino 30 26 13 4 9 100 96 +4
9. Reggiana[23] 28 26 12 4 10 119 108 +11
10. Novara 19 26 9 1 16 96 103 -7
11. Follonica 19 26 7 5 14 82 115 -33
12. CGC Viareggio 17 26 5 7 14 72 109 -37
1downarrow red.png 13. Salerno (-1) 10 26 4 3 19 69 174 -105
1downarrow red.png 14. Marzotto Valdagno 9 26 3 3 20 70 118 -48

Legenda:

Scudetto.svg  Campione d'Italia.
Coccarda Coppa Italia.svg  Vincitore della Coppa Italia 1979-1980.
      Qualificato in Coppa dei Campioni 1980-1981.
      Qualificato in Coppa delle Coppe 1980-1981.
      Qualificato in Coppa CERS 1980-1981.
      Retrocessa in Serie B 1980-1981.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di parità di punteggio, le posizioni erano decise per differenza reti generale.
Il Salerno fu penalizzato di 1 punto per rinuncia.

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Verdetto Club
Scudetto.svg Campione d'Italia 1979-1980 AFP Giovinazzo (1º titolo)
CERH European League cup (2013).svg Qualificato in Coppa dei Campioni AFP Giovinazzo
CERH Cup Winners' Cup.svg Qualificato in Coppa delle Coppe Pordenone
CERS Cup.svg Qualificate in Coppa CERS Amatori Lodi
Reggiana
1downarrow red.png Retrocesse in Serie B Salerno
Marzotto Valdagno

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: AFP Giovinazzo 1979-1980.
Naz. Ruolo Sportivo
Italia E Angelo Beltempo
Italia E Vincenzo Cannato
Italia E Antonio Caricato
Italia E Michele Caricato
Italia E Tommaso Colamaria
Italia E Renato D'Agostino
Italia E Francesco Frasca
Italia E Pino Marzella
Italia P Giuseppe Stufano
Italia P Pietro Turturro

Statistiche del torneo[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

————————————————————————————————————————————————————
GorizianaAFP Giovinazzo
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª
 
AFP Giovinazzo 0 2 3 5 5 7 9 11 13 13 15 17 17 19 20 22 23 25 27 29 31 33 35 36 38 39
Amatori Lodi 1 3 5 7 7 7 7 9 10 10 10 12 12 14 15 17 19 21 21 23 25 27 29 31 33 34
Atletico Forte dei Marmi 2 4 4 4 6 6 8 10 10 11 13 13 15 17 19 19 21 21 23 24 24 26 28 30 32 33
CGC Viareggio 2 2 3 3 5 5 5 5 5 5 5 7 8 8 9 9 10 10 12 13 13 13 14 16 16 17
Goriziana 2 4 5 7 9 11 12 14 15 15 17 19 21 21 23 23 25 25 25 25 25 27 28 28 30 32
Laverda Breganze 0 2 3 5 5 7 9 11 12 14 14 16 17 19 20 20 20 21 23 23 25 27 27 28 28 30
Marzotto Valdagno 1 1 2 2 2 4 4 4 4 5 5 5 5 5 7 9 9 9 9 9 9 9 9 9 9 9
Monza 2 2 4 6 8 9 11 11 12 14 14 16 18 18 20 22 24 25 27 27 29 29 30 31 31 32
Novara 0 0 0 2 2 2 2 4 6 8 10 10 11 13 13 13 13 15 15 17 17 19 19 19 19 19
Follonica 0 0 0 0 0 1 2 2 3 4 4 4 6 6 7 7 9 11 11 13 15 15 17 17 19 19
Pordenone 2 2 4 4 6 8 9 11 13 14 16 16 16 16 17 19 19 21 23 25 25 27 27 29 31 31
Reggiana 0 0 2 4 6 6 8 8 8 10 12 13 14 16 16 18 20 20 20 22 24 24 25 25 27 28
Salerno -1 1 1 1 1 1 1 1 2 3 3 4 4 4 4 4 4 6 6 6 6 6 6 8 8 10
Trissino 2 4 5 5 7 9 10 10 12 13 15 15 17 19 19 21 21 21 23 23 25 25 27 28 28 30

Record squadre[modifica | modifica wikitesto]

Classifica cannonieri[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
62 Italia Pino Marzella AFP Giovinazzo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Risultati prima giornata di andata della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  2. ^ Risultati prima giornata di ritorno della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  3. ^ Risultati seconda giornata di andata della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  4. ^ Risultati seconda giornata di ritorno della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  5. ^ Risultati terza giornata di andata della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  6. ^ A tavolino in quanto l'Atletico Forte dei Marmi ha utilizzato un giocatore in posizione irregolare (aveva vinto 4-3 sul campo).
  7. ^ Risultati quarta giornata di andata della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  8. ^ Risultati quarta giornata di ritorno della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  9. ^ A tavolino in quanto l'Atletico Forte dei Marmi ha utilizzato un giocatore in posizione irregolare (aveva pareggiato 4-4 sul campo).
  10. ^ Risultati quinta giornata di andata della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  11. ^ Risultati quinta giornata di ritorno della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  12. ^ Risultati sesta giornata di andata della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  13. ^ Risultati sesta giornata di ritorno della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  14. ^ Risultati settima giornata di andata della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  15. ^ Risultati settima giornata di ritorno della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  16. ^ Risultati ottava giornata di andata della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  17. ^ Risultati ottava giornata di ritorno della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  18. ^ Risultati nona giornata di andata della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  19. ^ Risultati decima giornata di andata della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  20. ^ Risultati undicesima giornata di andata della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  21. ^ Risultati dodicesima giornata di andata della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  22. ^ Risultati tredicesima giornata di andata della serie A 1979-1980, su archiviolastampa.it.
  23. ^ Qualificata alla coppa CERS come finalista della Coppa Italia.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]