Serie A1 2002-2003 (pallanuoto maschile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie A1 2001-2002
Competizione Serie A1
Sport Water polo pictogram.svg Pallanuoto
Edizione LXXXIV
Date 4 ottobre 2002 - 8 maggio 2003
Partecipanti 16
Formula Due fasi preliminari, Play-off, Play-out
Risultati
Vincitore Leonessa
(1º titolo)
Retrocessioni Roma Nuoto, Anzio

La Serie A1 2002-2003 è stata l'84ª edizione del campionato italiano maschile di pallanuoto.

Il torneo si è svolto dal 4 ottobre 2002 all'8 maggio 2003. La Leonessa Brescia si è imposta sui campioni uscenti della Pro Recco nella gara 5 della finale scudetto, conquistando il primo titolo italiano della sua storia[1][2][3].

Le partecipanti sono state sedici, tra cui il retrocesso Bogliasco, ripescato per la rinuncia del Bologna[4], e le neopromosse Catania e Nervi. La formula del campionato è stata simile a quella dell'edizione precedente: due fasi preliminari (la prima con due gironi da otto squadre, la seconda con quattro gironi da quattro) seguite da play-off e play-out.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Piscina
Anzio Anzio (RM) Piscina comunale di Anzio
Bogliasco Bogliasco (GE) Piscina comunale di Bogliasco
Camogli Camogli Camogli (GE) Piscina Giuva Baldini
Canottieri Napoli Napoli Piscina Felice Scandone
Catania Catania Piscina di Nesima
Chiavari Chiavari (GE) Piscina Parco del Tigullio (Lavagna, GE)
Florentia Firenze Piscina Goffredo Nannini
Leonessa Brescia Piscina PalaSystema
Nervi Nervi Genova-Nervi Piscina Sciorba
Ortigia Siracusa Palasport Concetto Lo Bello
Pescara Pescara Piscina Le Naiadi
Posillipo Napoli PISCINA FELICE SCANDONE
Pro Recco Recco (GE) Piscina Sciorba (Genova)
Roma Nuoto Roma Complesso natatorio del Foro Italico
Savona Savona Piscina comunale Olimpica
Telimar Palermo Palermo Piscina olimpionica comunale

Prima fase[modifica | modifica wikitesto]

Girone 1[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Prima fase 2002-03 Pti G V N P GF GS DR
1. Pro Recco 39 14 13 0 1 204 112 +92
2. Florentia 32 14 10 2 2 173 103 +70
3. Savona 32 14 10 2 2 147 87 +60
4. Nervi Nervi 22 14 7 1 6 145 148 -3
5. Pescara 18 14 5 3 6 112 119 -7
6. Chiavari 12 14 3 3 8 102 128 -26
7. Telimar Palermo 7 14 2 1 11 120 154 -34
8. Anzio 0 14 0 0 14 89 241 -152

Calendario e risultati[modifica | modifica wikitesto]

05-10-02
1ª giornata
23-11-02
14-7 Telimar - Anzio 17-8
10-7 Florentia - Pescara 9-9
5-5 Chiavari - Savona 3-7
17-11 Pro Recco - Nervi 18-11
26-10-02
4ª giornata
07-12-02
8-4 Pro Recco - Florentia 12-8
8-9 Telimar - Savona 5-12
8-8 Pescara - Nervi 6-7
19-5 Chiavari - Anzio 8-2
16-11-02
7ª giornata
21-12-02
7-5 Chiavari - Telimar 10-10
2-17 Anzio - Savona 2-18
11-7 Florentia - Nervi 13-9
16-11 Pro Recco - Pescara 12-7
12-10-02
2ª giornata
26-11-02
11-8 Nervi - Telimar 12-11
8-23 Anzio - Pro Recco 9-27
12-6 Savona - Pescara 12-5
19-6 Florentia - Chiavari 11-4
29-10-02
5ª giornata
10-12-02
10-9 Savona - Pro Recco 9-11
11-8 Nervi - Chiavari 10-7
13-6 Florentia - Telimar 19-6
6-12 Anzio - Pescara 6-13
19-10-02
3ª giornata
30-11-02
16-8 Pro Recco - Chiavari 10-4
10-21 Anzio - Florentia 7-22
11-8 Savona - Nervi 13-10
8-4 Pescara - Telimar 9-8
01-11-02
6ª giornata
14-12-02
18-8 Nervi - Anzio 12-9
6-6 Savona - Florentia 6-7
8-15 Telimar - Recco 10-14
7-7 Pescara - Chiavari 10-6


Girone 2[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Prima fase 2002-03 Pti G V N P GF GS DR
1. Posillipo 42 14 14 0 0 201 123 +78
2. Leonessa 36 14 12 0 2 206 131 +75
3. Canottieri Napoli 24 14 8 0 6 144 132 +12
4. Camogli Camogli 20 14 6 2 6 177 165 +12
5. Catania 19 14 6 1 7 145 149 -4
6. Ortigia 16 14 5 1 8 145 159 -14
7. Bogliasco 6 14 2 0 12 129 185 -56
8. Roma Nuoto 3 14 1 0 13 120 223 -103

Calendario e risultati[modifica | modifica wikitesto]

05-10-02
1ª giornata
23-11-02
17-9 Posillipo - Catania 10-8
21-8 Leonessa - Roma 25-12
7-8 Bogliasco - Can.Napoli 7-13
10-10 Ortigia - Camogli 14-11
26-10-02
4ª giornata
07-12-02
15-10 Can.Napoli - Roma 16-10
5-14 Ortigia - Leonessa 8-13
14-15 Camogli - Posillipo 9-20
7-12 Bogliasco - Catania 9-12
16-11-02
7ª giornata
21-12-02
11-14 Leonessa - Posillipo 7-8
12-10 Can.Napoli - Camogli 8-10
12-9 Ortigia - Bogliasco 10-12
8-12 Roma - Catania 8-13
12-10-02
2ª giornata
26-11-02
12-6 Can.Napoli - Ortigia 8-12
7-9 Catania - Leonessa 9-13
7-15 Roma - Posillipo 6-18
13-6 Camogli - Bogliasco 13-11
29-10-02
5ª giornata
10-12-02
20-9 Leonessa - Bogliasco 18-7
11-10 Catania - Ortigia 15-14
7-20 Roma - Camogli 9-17
12-7 Posillipo - Can.Napoli 9-7
19-10-02
3ª giornata
30-11-02
19-13 Posillipo - Bogliasco 17-8
14-15 Catania - Camogli 10-10
10-12 Roma - Ortigia 7-15
15-9 Leonessa - Can.Napoli 11-10
01-11-02
6ª giornata
14-12-02
10-11 Camogli - Leonessa 15-18
8-9 Catania - Can.Napoli 5-10
16-9 Posillipo -Ortigia 11-8
17-10 Bogliasco - Roma 7-8

Seconda fase[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Finale scudetto[modifica | modifica wikitesto]

  • Gara 1
Genova
25 aprile 2003, ore 21:00
Pro Recco 10 – 12 Leonessa Piscina Sciorba
Arbitri Caputi
Rotunno

  • Gara 2
Brescia
29 aprile 2003, ore 21:00
Leonessa 9 – 11 Pro Recco Piscina PalaSystema
Arbitri Clera
Petronilli

  • Gara 3
Genova
2 maggio 2003, ore 21:00
Pro Recco 11 – 12 Leonessa Piscina Sciorba
Arbitri Bianchi
Gomez

  • Gara 4
Brescia
6 maggio 2003, ore 21:00
Leonessa 9 – 11 Pro Recco Piscina PalaSystema
Arbitri Caputi
Clara

  • Gara 5
Genova
8 maggio 2003, ore 21:00
Pro Recco 13 – 14 (GG) Leonessa Piscina Sciorba
Arbitri Petronilli
Gomez

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Finali scudetto. Pro Recco-Brescia e Orizzonte-Ortigia per il titolo italiano, in Federnuoto.it, 22 aprile 2003. URL consultato il 4 novembre 2012.
  2. ^ Il Systema vincente, in Federnuoto.it, 9 maggio 2003. URL consultato il 4 novembre 2012.
  3. ^ Systema Leonessa Brescia Campione d'Italia, in Nuoto.it, 9 maggio 2003. URL consultato il 4 novembre 2012.
  4. ^ Emanuele Mortola, Bogliasco verso il ripescaggio, in Repubblica.it, 30 giugno 2002. URL consultato il 4 novembre 2012.

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Polisportiva.it, Archivio 2003. URL consultato il 4 novembre 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]