Sergio Reolon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sergio Reolon
Sergio Reolon.JPG

Presidente della
Provincia di Belluno
Durata mandato 27 giugno 2004 –
21 giugno 2009
Predecessore Oscar De Bona
Successore Gianpaolo Bottacin

Dati generali
Partito politico Partito Democratico
in precedenza: Margherita

Sergio Reolon (Caracas, 22 maggio 1951Belluno, 20 gennaio 2017) è stato un politico italiano, esponente del Partito Democratico e presidente della Provincia di Belluno fino al giugno 2009.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1975 viene nominato funzionario della Federazione provinciale del PCI di Belluno e nel 1978 segretario provinciale. Nel 1980 viene eletto al Consiglio Provinciale, carica cui viene riconfermato nel 1985. In questo periodo è membro del Consiglio d'Amministrazione dell'Azienda regionale delle foreste del Veneto. Nel 1990 è nominato assessore provinciale all'organizzazione e al personale, alla caccia e pesca e alla tutela delle acque. Nel 1995 rientra in Giunta come Vicepresidente con delega alla mobilità e ai trasporti. Nel 2003 si dimette da questa carica per divergenze con l'allora Presidente della Provincia Oscar De Bona

È stato eletto Presidente della Provincia di Belluno nel turno elettorale del 2004 (ballottaggio del 26 e 27 giugno), raccogliendo il 56,2% dei voti in rappresentanza di una coalizione di centrosinistra.

È stato sostenuto, in Consiglio provinciale, da una maggioranza costituita da:

Nelle elezioni provinciali del 21 e 22 giugno 2009 è stato battuto al ballottaggio dal candidato della coalizione di centrodestra Gianpaolo Bottacin. Nelle elezioni regionali del Veneto nel marzo 2010 è stato eletto consigliere regionale per il Partito Democratico.

È autore con Marcella Morandini di Alpi regione d'Europa - da area geografica a sistema politico, Marsilio, 2010 ISBN 978-88-317-0624-7

Secondo alcuni giornali, nel giugno 2014 sarebbe rimasto coinvolto, insieme al deputato e collega di partito Davide Zoggia, al deputato veneziano Michele Mognato e al consigliere-tesoriere regionale del Pd Veneto Giampiero Marchese nello scandalo delle presunte tangenti e finanziamenti illeciti del Consorzio Venezia Nuova [1]. Il coinvolgimento di Reolon non è mai stato dimostrato e non è si è mai proseguito per via giudiziale.

Nell'ottobre 2016 pubblica il suo secondo libro, sempre in collaborazione con Marcella Morandini, intitolato "Kill Heidi" in cui tratta il tema della marginalità montana rispetto alla centralità delle grandi città di pianura.

Si spegne nella notte tra il 19 e il 20 gennaio 2017, all'età di 65 anni, dopo una lunga malattia.[2][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fabio Tonacci, L'accusa a un deputato Pd: "A Zoggia 65 mila euro per la campagna elettorale", in Repubblica, 7 giugno 2014.
  2. ^ Pd in lutto: morto Sergio Reolon, una vita a difendere la "sua" montagna. URL consultato il 20 gennaio 2017.
  3. ^ Belluno, è morto Sergio Reolon - Cronaca - Corriere delle Alpi, in Corriere delle Alpi, 20 gennaio 2017. URL consultato il 20 gennaio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sito personale

Predecessore Presidente della Provincia di Belluno Successore Provincia di Belluno-Stemma.png
Oscar De Bona 27 giugno 2004 - 21 giugno 2009 Gianpaolo Bottacin
Controllo di autorità VIAF: (EN125923755 · ISNI: (EN0000 0001 0789 2505
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie