Sergio Batista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Sergio Daniel Batista)
Sergio Batista
Argentine - Portugal - Sergio Batista.jpg
Nome Sergio Daniel Batista
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 186[1] cm
Peso 83[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2000 - giocatore
Carriera
Giovanili
Argentinos Juniors
Squadre di club1
1981-1988 Argentinos Juniors 218 (25)
1988-1990 River Plate 52 (2)
1990-1991 Argentinos Juniors 38 (0)
1992-1993 Nueva Chicago 5 (0)
1995-1996 Tosu Futures 95 (5)
1997-1999 All Boys 60 (1)
Nazionale
1985-1990 Argentina Argentina 30 (0)
Carriera da allenatore
1994-1997 Tosu Futures
1999 All Boys
2000 Bella Vista
2000-2002 Argentinos Juniors
2002-2003 Talleres
2004 Argentinos Juniors
2005 Nueva Chicago
2006 San Lorenzo Vice
2007 Godoy Cruz
2007-2010 Argentina Argentina U-20
2008 Argentina Argentina Olimpica
2008-2009 Argentina Argentina Vice
2009-2010 Argentina Argentina Coll. tecnico
2010 Argentina Argentina Interim
2010-2011 Argentina Argentina
2012-2013 Shanghai Shenhua
2014 Shanghai Shenhua
2015-2016 Bahrein Bahrein
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Messico 1986
Argento Italia 1990
Coppa America calcio.svg Copa América
Bronzo Brasile 1989
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Pechino 2008
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 maggio 2012

Sergio Daniel Batista (Buenos Aires, 9 novembre 1962) è un allenatore di calcio ed ex calciatore argentino, di ruolo centrocampista.

È stato il commissario tecnico della Nazionale argentina dal novembre 2010 al luglio 2011, sedendo sulla panchina albiceleste in occasione della Copa América 2011. Campione del Mondo con la Nazionale argentina nel 1986 e vice-campione nel 1990. Campione olimpico alla guida della Selección Under-20 nel 2008.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

È il giocatore con più presenze nell'Argentinos Juniors, con 272 partite giocate. Nella sua carriera ha militato in diverse squadre argentine, ma mai in Europa.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Batista conta 30 presenze in Nazionale di calcio argentina, con nessuna rete segnata. Ha vinto i Mondiali del 1986 in Messico.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999 diventa allenatore dell'All Boys: I'8 settembre si dimette.[2] Il 5 gennaio 2000 diventa allenatore della squadra uruguaiana del Bella Vista.[3] Il 17 ottobre viene sollevato dall'incarico.[4] Il 20 novembre sostituisce il dimissionario Carlos Mac Allister alla guida dell'Argentinos Juniors.[5][6] L'11 marzo 2002 dopo aver totalizzato 1 vittoria, 2 pareggi e 3 sconfitte con la squadra al penultimo posto si dimette dall'incarico.[7] Il 17 settembre diventa allenatore del Talleres.[8] Il 3 marzo 2003 si dimette dall'incarico dopo tre partite e totalizzando un solo punto nel torneo clausura.[9][10] Nel 2004 ritorna alla guida dell'Argentinos Juniors. Il 23 settembre si dimette dopo sette sconfitte consecutive.[11] Il 5 gennaio 2005 diventa allenatore del Nueva Chicago.[12] Il 31 ottobre dopo la sconfitta interna contro il Centro Juventud Antoniana si dimette dall'incarico, totalizzando 1 vittoria, 8 pareggi e 4 sconfitte.[13] Dal 9 febbraio[14] al 12 dicembre 2006[15] è stato vice di Oscar Ruggeri al San Lorenzo. Il 2 luglio 2007 diventa allenatore del Godoy Cruz[16] Il 25 ottobre lascia la guida del Godoy Cruz e diventa allenatore della selezione Under-20 argentina.[17][18][19] Il 14 gennaio 2008 viene scelto come selezionatore dell'Argentina olimpica, per partecipare ai giochi olimpici di Pechino.[20] Aggiudicandosi il titolo olimpico.

Il 3 ottobre 2008 diventa insieme (al suo vice) a José Luis Brown vice di Alfio Basile alla guida dell'Argentina. Incarico che mantenne anche con il nuovo ct. Il 27 ottobre 2009 viene sostituito da Hector Enrique, rimanendo sempre nello staff per il mondiale sudafricano. Il 27 luglio 2010 è stato scelto come commissario tecnico ad interim della Nazionale argentina raccogliendo l'eredità di Diego Armando Maradona.[21] La conferma ufficiale della permanenza di Batista sulla panchina albiceleste viene data il 3 novembre 2010 dalla Federazione calcistica dell'Argentina.[22][23] Il 26 luglio 2011 viene esonerato[24] dalla guida della Selección dal comitato esecutivo dell'AFA dopo l'uscita ai quarti di finale contro l'Uruguay in Coppa America.

Il 30 maggio 2012 viene ingaggiato dalla squadra cinese dello Shanghai Shenhua.[25][26][27] Il 5 luglio 2013 si dimette.[28]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Argentinos Juniors: Metropolitano 1984, Nacional 1985
River Plate: 1989-1990

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Argentinos Juniors: 1985
Argentinos Juniors: 1985

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Messico 1986

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Pechino 2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) World Cup Champions Squads 1930-2006, RSSSF. URL consultato il 2 aprile 2010.
  2. ^ Quilmes tuvo su gran fiesta al final, clarin.com, 9 settembre 1999.
  3. ^ Tirando paredes Vélez. Chacarita. Lanús. Unión. Argentinos. Batista, en Uruguay. Estudiantes, lanacion.com, 6 ottobre 2000.
  4. ^ Sergio "Checho" Batista fue destituido en Bella Vista, lr21.com, 17 ottobre 2000.
  5. ^ Sergio Batista asume en Argentinos Juniors, emol.com, 20 novembre 2000.
  6. ^ Comienza el ciclo de Batista Asume como DT hoy por la mañana, lanacion.com, 21 novembre 2000.
  7. ^ Caen otros dos técnicos en fútbol argentino, emol.com, 11 marzo 2002.
  8. ^ Dirigió la primera práctica Batista asumió como entrenador de Talleres, terra.com, 17 settembre 2002.
  9. ^ Renunció Batista, losandes.com, 3 marzo 2003.
  10. ^ Batista renunció como entrenador de Talleres, clarin.com, 2 marzo 2003.
  11. ^ Sergio Batista dimite como entrenador del Argentinos Juniors, caracol.com, 23 septiembre de 2004.
  12. ^ Chicago volvió a los entrenamientos, tycsports.com, 5 gennaio 2005.
  13. ^ Batista ya no es más el técnico de Nueva Chicago, diariodecuyo.com, 31 ottobre 2005.
  14. ^ Oscar Ruggeri condujo su primer entrenamiento en San Lorenzo, infobae.com, 11 de febrero 2006.
  15. ^ San Lorenzo despidió al entrenador Oscar Ruggeri por los malos resultados, terra.com, 12 diciembre de 2006.
  16. ^ Checho" Batista, nuevo DT de Godoy Cruz, infobae.com, 02 de julio 2007.
  17. ^ Batista fue elegido para reemplazar a Tocalli, infobae.com, 24 de octubre 2007.
  18. ^ Con la salida de Batista, Gustavo Zapata se hace cargo de Godoy Cruz, mdzol.com, 25 de octubre 2007.
  19. ^ UFFICIALE: Batista sulla panchina dell'Argentina Sub 20, tuttomercatoweb.com, 25 ottobre 2007.
  20. ^ Argentina: Batista tecnico "olimpica", corrieredellosport.it, 15 gennaio 2008.
  21. ^ Argentina: ciao Maradona Batista c.t. a interim, gazzetta.it, 27 luglio 2010.
  22. ^ Ct Argentina: Ufficiale, Batista fino al 2014, calciomercato.com, 3 novembre 2010.
  23. ^ Argentina: Batista confermato ct fino al 2014, sportmediaset.com, 3 novembre 2010.
  24. ^ L'Argentina divorzia da Batista Sabella favorito per sostituirlo
  25. ^ Shanghai Shenhua, il nuovo allenatore sarà Sergio Batista, tuttomercatoweb.com, 23 maggio 2008.
  26. ^ Ufficiale: Batista è il tecnico dello Shanghai Shenhua, sportmediaset.com, 30 maggio 2012.
  27. ^ Sergio Batista: 'Shenhua su Drogba', tuttomercatoweb.com, 30 maggio 2012.
  28. ^ Mercato Shanghai Shenhua, Ufficiale: Batista si e' dimesso, calciomercato.it, 5 luglio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]