Sergej Brjuchonenko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sergej Sergeevič Brjuchonenko, in russo: Сергей Сергеевич Брюхоненко?, traslitterato: Sergej Sergeevič Brjuchonenko (Mičurinsk, 30 aprile 1890Mosca, 20 aprile 1960), è stato un medico, scienziato e inventore sovietico.

Vissuto nel periodo stalinista, è ricordato specialmente per la costruzione dell'avtožektor (автожектор), una forma primitiva di macchina cuore-polmone. Questo congegno, testato sui cani, riusciva a svolgere le funzione cardio-polmonari permettendo la funzione di questi organi anche al di fuori del corpo.

Nel 1940 egli brevettò il primo avtožektor per gli esseri umani, riuscendo in questo modo a vincere il premio Stalin[senza fonte], una delle più alte onorificenze sovietiche. Divenne il maestro di alcuni dei pionieri della cardiochirurgia russa come Vladimir Petrovič Demichov e Alexandr Višnevskij, il quale ha eseguito la prima operazione sovietica a cuore aperto nel 1957.

Gli esperimenti di Brjuchonenko possono essere osservati nel documentario Experiments in the Revival of Organisms.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN68500157 · ISNI (EN0000 0000 4196 8051 · LCCN (ENno93009068 · WorldCat Identities (ENlccn-no93009068