Sepoltura in mare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sepoltura in mare a bordo della Leonard Wood per due vittime dell'affondamento della Liscome Bay, novembre 1943
Thomas Davidson: sepoltura in mare di Sir Francis Drake

Il termine sepoltura in mare descrive le procedure per liberare resti umani in alto mare, normalmente da una nave o una barca.

Modalità di attuazione[modifica | modifica wikitesto]

Questo rito funebre è regolarmente effettuato dalle marine, ma può inoltre essere effettuato da cittadini privati in molte nazioni. In genere il corpo viene appesantito con una zavorra in modo che non torni rapidamente a galla. Le procedure e le norme per il seppellimento in mare variano da religione a religione e da nazione a nazione. Mentre ad esempio il Cristianesimo dispone di specifiche liturgie per la sepoltura in mare l'Islam non prevede questa forma di seppellimento e viene considerato preferibile trasportare il cadavere fino alla terraferma in modo che possa essere sotterrato nella nuda terra e rivolto verso la Mecca.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Farian Sabahi, L'Islam non prevede la sepoltura in mare, in Il Sole 24 ore, 3 Maggio 2011. URL consultato il 6 Luglio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]