Sephora

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando Sephora, menzionata nel libro dell'Esodo come moglie di Mosè e figlia di Jetro, vedi Sefora.
Sephora
Logo
Sephora Dalma Mall.jpg
StatoFrancia Francia
Fondazione1970 a Parigi
Fondata daDominique Mandonnaud
Sede principaleParigi
GruppoLVMH
Persone chiaveChris de Lapuente
Prodotticosmetici e benessere
Fatturato10 miliardi USD (2019)
Sito webwww.sephora.com

Sephora è una multinazionale di profumerie fondata in Francia nel 1970[1] ed acquisita da LVMH (Louis Vuitton and Moet Hennessy) nel 1997. La catena Sephora include oltre 750 punti vendita in 17 paesi del mondo. I negozi offrono cosmetici e prodotti di bellezza inclusi trucchi, prodotti per la pelle, profumi, prodotti da bagno e per il corpo, prodotti per la cura dei capelli e strumenti per capelli e trucco (pennelli, forbici, spazzole, spugne ed altro). Nei negozi Sephora sono distribuiti oltre 250 marchi, inclusa la linea a marchio Sephora.

Generalità[modifica | modifica wikitesto]

Sephora fa parte del gruppo parigino Moet Hennessy Louis Vuitton (LVMH) . Aprì il suo primo negozio a New York nel 1998.[2][3]

La sua direzione generale nel Nordamerica si trova a San Francisco, mentre a New York ed a Montréal sono presenti uffici commerciali. Tuttavia la sede principale è a Parigi.

Nel 1999 Sephora lanciò le sue vendite anche via internet, disponibili attualmente in nove paesi.[4]

[modifica | modifica wikitesto]

Sephora è la combinazione di sephos, che in greco significa "bellezza", e del nome biblico Zippora, la moglie di Mosè, citata nel Libro dell'Esodo di origini straniere (molto probabilmente dall'Africa orientale).

Il nome di Sefora nella versione greca del Vecchio Testamento (LXX) è scritto Σεπφώρα (Sephora).

Il logo è una "S" a forma di fiamma su sfondo nero, inoltre Sephora usa come base per i suoi negozi delle grafiche a righe bianche e nere.

Marchi venduti[modifica | modifica wikitesto]

Sephora vende sia prodotti a marchio proprio che altre marche come Fenty Beauty (di Rihanna), Make Up For Ever, Too Faced, Urban Decay, Huda Beauty e NARS cosmetics.

Sephora e JCPenney[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aprile 2006 Sephora si è associata alla J. C. Penney per la vendita dei suoi cosmetici nei magazzini della medesima. La versione di Sephora con JCPenney segue il concetto di store within a store (Grande magazzino dentro un grande magazzino).[5] Questi punti di vendita Sephora hanno dimensioni minori di quelle di un normale grande magazzino Sephora ed offrono una scelta di prodotti più limitata di quella offerta da questi ultimi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ About Sephora, Sephora. URL consultato il 5 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2011).
  2. ^ (EN) About Sephora, Sephora. URL consultato il 24 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2011).
  3. ^ (EN) Sephora, in New York Magazine. URL consultato il 24 ottobre 2011.
  4. ^ (EN) Sephora.com: International, Sephora. URL consultato il 5 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 18 luglio 2011).
  5. ^ (EN) JCPenney press release announcing Sephora partnership, Ir.jcpenney.com, 28 gennaio 2006. URL consultato il 5 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2007).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN308287529 · LCCN (ENn2007087853 · WorldCat Identities (ENlccn-n2007087853