Sensori per idrogeno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un sensore di idrogeno è un rilevatore di gas che rileva la presenza di idrogeno. Esso contiene sensori di idrogeno a contatto vicini fra loro ed è usato per localizzare le perdite. È considerato a basso costo, compatto, durevole e facile da mantenere rispetto agli strumenti convenzionali per il rilevamento dei gas.

Problemi chiave[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono cinque problemi chiave per i rilevatori di idrogeno:

  • Affidabilità: il funzionamento dovrebbe essere facilmente verificabile .
  • Prestazioni: Rilevamento dello 0,5% di idrogeno in aria o meglio
  • Tempo di risposta < 1 secondo.
  • Durata: almeno il tempo tra due manutenzioni programmate.
  • Costo: Obiettivo è di $5 ( circa 5,8 euro) per i sensori e $30 (circa 35,1 euro) per i controllori.

Ulteriori caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Copertura dello spettro di misura dall'0,1 % al 10,0% di concentrazione
  • Il funzionamento a temperature da -30 °C a 80 °C
  • Precisione entro il 5% del totale
  • Capacità di funzionare in un ambiente in cui l'aria ha un'umidità che va dal 10% al 98%.
  • Resistenza agli idrocarburi ed altre interferenze.
  • Durata della vita superiore ai 10 anni