Senato (Spagna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Senato
Coat of Arms of the Senate of Spain.svg
Sede Madrid
Indirizzo Palazzo del Senato
Senato di Spagna

Il Senato è la camera alta del parlamento spagnolo. Assieme al Congresso dei deputati forma le Corti Generali. È stato istituito nel 1979, con l'entrata in vigore della Costituzione spagnola del 1978. Ha sede a Madrid.

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Il Senato è composto da un numero variabile di senatori eletti con un sistema misto; attualmente essi sono 264 e vengono distribuiti nel modo seguente:

  • 208 senatori sono eletti direttamente dal corpo elettorale con suffragio universale, libero, uguale, diretto e segreto, secondo un sistema maggioritario plurinominale che assegna il compito di eleggere 4 senatori a ciascuna provincia peninsulare, per un totale di 188 eletti; a quelle insulari vengono invece assegnati 16 senatori, di cui 3 vengono eletti in ognuna delle isole maggiori (Gran Canaria, Maiorca e Tenerife, per un totale di 9), mentre 1 senatore viene eletto in ciascuna isola o gruppo di isole minori (Ibiza-Formentera, Minorca, Fuerteventura, La Gomera, El Hierro, Lanzarote-La Graciosa, La Palma; 7 in totale). 2 senatori vengono infine assegnati per l'elezione a ciascuna delle città autonome di Ceuta e Melilla, per un totale di 4.
  • 56 senatori sono designati dalle 17 assemblee delle Comunità Autonome, ognuna delle quali elegge almeno un senatore, cui se ne aggiunge un altro in più per ogni milione di abitanti residenti entro il territorio della rispettiva Comunità. L'elezione dei senatori in quest'ultimo gruppo è regolato in base a un criterio maggioritario attenuato, che premia i partiti e le coalizioni più votate alle ultime elezioni locali.

I senatori eletti a suffragio universale rimangono in carica per una legislatura di quattro anni, mentre quelli designati dalle Comunità Autonome possono essere sostituiti in qualsiasi momento (anche se di solito ciò avviene difficilmente e, quindi, anch'essi rimangono in carica per l'intera legislatura).

Composizione attuale[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rocco ERMIDIO: Le seconde Camere nel Diritto comparato - Aracne Editrice, 2015