Sein Lwin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sein Lwin

Presidente della Repubblica Socialista dell'Unione di Birmania
Durata mandato 27 luglio 1988 –
12 agosto 1988
Predecessore San Yu
Successore Maung Maung

Presidente del Partito del Programma Socialista della Birmania
Durata mandato 26 luglio 1988 –
12 agosto 1988
Predecessore Ne Win
Successore Maung Maung

Dati generali
Partito politico Partito del Programma Socialista della Birmania
Professione militare
Sein Lwin
NascitaKawkayin, 27 gennaio 1924
MorteYangon, 9 aprile 2004
Dati militari
Paese servitoFlag of Myanmar (1974–2010).svg Birmania
Forza armataFlag of the Myanmar Army.svg Esercito birmano
Anni di servizio1943 - 1988
GradoBrigadier generale
voci di militari presenti su Wikipedia

Sein Lwin (Kawkayin, 27 gennaio 1924Yangon, 9 aprile 2004) è stato un generale e politico birmano.

È stato il sesto Presidente delle Birmania, in carica per soli 17 giorni dal luglio all'agosto 1988.

Nel 1962, quando lavorava come uomo per l'esercito, fu tra i principali responsabili di una spietata repressione contro un gruppo di studenti universitari che protestano contro il regime del generale Ne Win, repressione che portò alla morte di molti ragazzi. Dopo che fu nominato Presidente, nel 1988, vi fu un'altra serie di proteste che vennero represse con ulteriori violenze che portarono alla morte di centinaia di persone. Alla fine Lwin si dimise dopo 17 giorni.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ U Sein Lwin, britannica.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN8872154260496324480002 · GND (DE117126089X
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie