Sei Nazioni femminile 2018

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sei Nazioni 2018
Logo della competizione
Competizione Sei Nazioni
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 23ª
Organizzatore Six Nations Rugby Ltd
Date dal 2 febbraio 2018
al 17 marzo 2018
Luogo Galles, Inghilterra, Scozia, Francia, Irlanda e Italia
Partecipanti 6
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Francia Francia
(6º titolo)
Grande Slam Francia Francia
Trofeo Garibaldi Francia Francia
Statistiche
Miglior marcatore Francia Jessy Trémoulière (61)
Record mete Inghilterra Ellie Kildunne
Francia Jessy Trémoulière (5)
Incontri disputati 15
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Sei Nazioni 2017 Sei Nazioni 2019 Right arrow.svg

Il Sei Nazioni femminile 2018 (ingl. 2018 Women's Six Nations Championship, fr. Tournoi des Six Nations féminin 2018) fu la 17ª edizione del torneo rugbistico che vede annualmente confrontarsi le Nazionali femminili di Francia, Galles, Inghilterra, Irlanda, Italia e Scozia, nonché la 23ª in assoluto considerando anche le edizioni dell'Home Championship e del Cinque Nazioni.

Analogamente al torneo maschile, dall'edizione 2017 il sistema di punteggio è quello dell'Emisfero Sud che prevede 4 punti a vittoria, due a pareggio, zero a sconfitta, uno per la squadra che marca almeno quattro mete e un ulteriore eventuale bonus in caso di sconfitta con sette o meno punti di distacco. In aggiunta a ciò, alla squadra che vince tutte le partite è assicurato un bonus di tre punti generale al fine di garantire che il Grande Slam garantisca anche la vittoria del torneo[1].

Ad aggiudicarsi il torneo fu, per la sesta volta (e la quinta con il Grande Slam[2]) la Francia che, oltre al titolo, vide il suo estremo Jessy Trémoulière aggiudicarsi la classifica di punti marcati (61) e di mete (5) anche se quest'ultima in condominio con l'inglese Ellie Kildunne. L'incontro decisivo che diede alle francesi la supremazia nel torneo fu nella quarta giornata a Grenoble contro le inglesi: di fronte a più di 17 000 spettatori la Francia riuscì nell'ultimo minuto di gioco, con una meta di Trémoulière, a ribaltare il punteggio che vedeva le loro rivali d'Oltremanica vincere 17-13[3] e aggiudicarsi l'incontro per 18-17, che pur senza il punto di bonus le tenne in corsa per lo Slam, completato nell'ultima giornata in casa del Galles a Colwyn Bay[2].

A vedersi assegnato il Cucchiaio fu invece il Galles, ultimo a pari punti in classifica della Scozia ma con peggior differenza punti fatti/subiti, che prese il posto dell'Italia, fanalino di coda in solitaria nell'edizione precedente; quanto alla citata Italia, terminò al quarto posto con due vittorie nelle ultime due partite, contro proprio Galles (al Millennium Stadium di Cardiff)[4] e Scozia (al Plebiscito di Padova[5]): si trattò delle prime vittorie italiane nell'epoca-bonus, in quanto l'ultima posta piena delle Azzurre fu nel torneo 2016 di nuovo contro le scozzesi a Bologna, ultima stagione con il vecchio sistema di classifica.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

1ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Colwyn Bay
2 febbraio 2018, ore 18 UTC
Galles Galles18 – 17
referto
Scozia ScoziaParc Eirias
Arbitro: Irlanda Séan Gallagher

Tolosa
3 febbraio 2018, ore 21 UTC+1
Francia Francia24 – 0
referto
Irlanda IrlandaStadio Ernest Wallon
Arbitro: Inghilterra Ian Tempest

Reggio Emilia
4 febbraio 2018, ore 18:30 UTC+1
Italia Italia7 – 42
referto
Inghilterra InghilterraStadio Mirabello
Arbitro: Hong Kong Tim Baker

2ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Londra
10 febbraio 2018, ore 12:15 UTC
Inghilterra Inghilterra52 – 0
referto
Galles GallesThe Stoop (4 023 spett.)
Arbitro: Sudafrica Aimee Barrett-Theron

Glasgow
10 febbraio 2018, ore 19:05 UTC
Scozia Scozia3 – 26
referto
Francia FranciaScotstoun Stadium
Arbitro: Australia Graham Cooper

Dublino
11 febbraio 2018, ore 13 UTC
Irlanda Irlanda21 – 8
referto
Italia ItaliaDonnybrook
Arbitro: Hong Kong Tim Baker

3ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Glasgow
23 febbraio 2018, ore 19:05 UTC
Scozia Scozia8 – 43
referto
Inghilterra InghilterraScotstoun Stadium
Arbitro: Irlanda Joy Neville

Furiani
24 febbraio 2018, ore 21 UTC+1
Francia Francia57 – 0
referto
Italia ItaliaStadio Armand Cesari (5 004 spett.)
Arbitro: Canada Rose LaBrèche

Dublino
25 febbraio 2018, ore 15 UTC
Irlanda Irlanda35 – 12
referto
Galles GallesDonnybrook
Arbitro: Inghilterra Sara Cox

4ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Grenoble
10 marzo 2018, ore 21 UTC+1
Francia Francia18 – 17
referto
Inghilterra InghilterraStade des Alpes (17 440 spett.)
Arbitro: Irlanda Joy Neville

Cardiff
11 marzo 2018, ore 11:45 UTC
Galles Galles15 – 22
referto
Italia ItaliaMillennium Stadium (11 062 spett.)
Arbitro: Francia Marie Lematte

Dublino
11 marzo 2018, ore 13 UTC
Irlanda Irlanda12 – 15
referto
Scozia ScoziaDonnybrook
Arbitro: Inghilterra Ian Tempest

5ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Coventry
16 marzo 2018, ore 17:30 UTC
Inghilterra Inghilterra33 – 11
referto
Irlanda IrlandaCity of Coventry Stadium
Arbitro: Spagna Alhambra Nievas

Colwyn Bay
16 marzo 2018, ore 18 UTC
Galles Galles3 – 38
referto
Francia FranciaParc Eirias
Arbitro: Italia M. Beatrice Benvenuti

Padova
18 marzo 2018, ore 15 UTC+1
Italia Italia26 – 12
referto
Scozia ScoziaStadio Plebiscito
Arbitro: Inghilterra Sara Cox

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P P+ P- B PT
Francia Francia 5 5 0 0 163 23 140 7 27
Inghilterra Inghilterra 5 4 0 1 187 44 143 5 21
Irlanda Irlanda 5 2 0 3 79 92 -13 2 10
Italia Italia 5 2 0 3 63 147 -84 2 10
Scozia Scozia 5 1 0 4 55 125 -70 1 5
Galles Galles 5 1 0 4 48 184 -136 1 5

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) David Bates, Six Nations to Trial Bonus Points in 2017, su sixnationsrugby.com, Six Nations Rugby, 30 novembre 2016. URL consultato il 28 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2018).
  2. ^ a b (EN) Paul Eddison, France Women power to Grand Slam glory in Wales, su sixnationsrugby.com, Six Nations Rugby, 16 marzo 2018. URL consultato il 28 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2018).
  3. ^ (EN) Women's Six Nations: France 18-17 England, in BBC, 10 marzo 2018. URL consultato il 26 marzo 2018.
  4. ^ (EN) Paul Eddison, Italy Women finish strongly to claim victory at Principality Stadium, su sixnationsrugby.com, Six Nations Rugby, 11 marzo 2018. URL consultato il 28 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 12 marzo 2018).
  5. ^ (EN) Paul Eddison, Italy Women finish with bonus point with over Scotland, su sixnationsrugby.com, Six Nations Rugby, 19 marzo 2018. URL consultato il 28 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2018).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby